Zdenek Stybar correrà al Cyclocross Worlds: Daily News Digest

Zdenek Stybar correrà al Cyclocross Worlds: Daily News Digest


Il gruppo ai Mondiali del 1983.

Ciao di nuovo, lettori di CyclingTips,

Entriamo nella nuova settimana con la notizia che il tre volte campione del mondo di ciclocross Zdenek Stybar ha in programma di tornare a CX Worlds per la prima volta dal 2014, la notizia che Movistar sta formando un E-Team e un aggiornamento dal tribunale medico di Richard Freeman , tra le altre notizie.

Continua a leggere per le ultime notizie dal mondo del ciclismo.

Dane Cash
Editor di notizie

Quali sono le novità?

Stybar ha in programma di gareggiare nei mondi di ciclocross

Zdenek Stybar ha in programma di correre domenica ai Campionati del mondo di ciclocross a Overijse, in Belgio, in quella che sarà la prima apparizione nel CX Worlds per il tre volte campione del mondo dal 2014.

“Non ci si aspettava che avrei guidato i Mondiali quest’anno, ma le cose si sono evolute. Come sappiamo questa disciplina è la mia passione, quindi dopo aver visto alcune gare in televisione ho sentito nello stomaco che volevo davvero correre “, ha detto Stybar.

“Normalmente non sarebbe rientrato nel mio programma, ma le cose sono cambiate e dopo aver fatto molto allenamento le mie condizioni sono buone. Ho valutato le mie opzioni e ne ho discusso con [Deceuninck-QuickStep manager] Patrick Lefevere, nonché la direzione del team, e sono molto grato di aver ricevuto il supporto del team. Quindi, da lì ho iniziato il processo di preparazione dei materiali e ho deciso che ci andrò. “

Movistar a caccia di talenti per E-Team

Movistar sta formando una squadra di corse elettroniche e lo sarà in cerca di talento tramite Zwift.

Il team sta cercando di aggiungere cinque uomini e cinque donne per la sua formazione di e-racing appena annunciata. Il processo di identificazione dei talenti assumerà la forma di una competizione chiamata “Movistar Team Challenge”. 300 corridori sono stati invitati a partecipare e chiunque può qualificarsi attraverso le qualificazioni che si terranno il 3 febbraio. Puoi saperne di più sulle qualificazioni Qui.

Il tribunale medico ha detto che Freeman ha ordinato al testosterone “di drogare un motociclista” nella discussione conclusiva

L’avvocato del General Medical Council (GMC) ha presentato la causa contro l’ex medico britannico di ciclismo e Sky Richard Freeman lunedì in un argomento di chiusura presso il tribunale che valuta l’idoneità di Freeman a praticare la medicina. Freeman è accusato di aver ordinato testosterone al quartier generale della British Cycling nel 2011 “sapendo o credendo” che fosse per un atleta. La sua difesa ha affermato di aver acquisito il testosterone per l’ex allenatore di Sky e British Cycling Shane Sutton per curare la disfunzione erettile.

Simon Jackson, in rappresentanza del GMC, ha affermato che “l’unica conclusione logica e corretta” che si poteva trarre dalle prove era che Freeman aveva ordinato il testosterone per aiutare un motociclista a drogarsi, secondo Il guardiano.

“Sottolineo che il Team Sky e la British Cycling non ne erano a conoscenza, ma c’erano dormienti, c’erano drogati in passato che erano all’interno di queste organizzazioni, quando il dottor Freeman stava acquisendo il Testogel”, ha detto Jackson, riporta The Guardian.

“Si erano drogati prima. E quindi queste non sono accuse audaci nel senso che sono infondate. Il GMC è stato in grado di riunire tutti questi fili. Le uniche conclusioni ragionevoli sono che non erano clinicamente indicate, ma erano usate per drogare un ciclista “.

L’avvocato di Freeman, Mary O’Rourke, inizierà a fare la sua discussione conclusiva martedì, quando riprenderà il tribunale.

Nessun mondo di ciclocross per Aru

Tornando alle notizie sulla lista di partenza di CX Worlds, Fabio Aru non prenderà parte all’evento nonostante abbia espresso interesse a farlo dopo aver fatto alcune partenze di ciclocross in questa stagione. In un video pubblicato su Twitter, Aru ha detto che non sarebbe partito dopo aver parlato con l’allenatore della nazionale Fausto Scotti.

“È giusto lasciare lo spazio agli specialisti e ai giovani piloti che hanno dedicato così tanto tempo a questa disciplina”, ha detto Aru. Il 30enne italiano ha ringraziato il mondo del ciclocross per averlo accolto e ha ringraziato Qhubeka-Assos per avergli dato la possibilità di espandersi, e ha detto che ora era al ritiro con la squadra e guarda avanti alla stagione su strada.

L’ex pro Gins dice che le è stato negato un lavoro in DS con la squadra belga U23 a causa delle foto

L’ex pro Tara Gins ha detto Cyclingnews che un’offerta di lavoro che doveva essere un direttore sportivo per una squadra belga under 23 è stata ritirata a causa delle foto di modella che le erano state precedentemente scattate.

Gins ha detto che aveva un accordo verbale per entrare a far parte di una squadra di club per piloti U23 come direttore sportivo, ma che la squadra aveva infranto l’accordo dopo che uno staff della squadra ha visto le sue foto da un servizio fotografico di Playboy o un servizio fotografico del calendario, che sono state scattate nel 2020. Gins ha detto che un accordo verbale era in vigore da novembre, ma che sabato le è stato detto che non sarebbe stata regista con la squadra.

“Ci sono così tante donne che vogliono una posizione nel ciclismo maschile, o nel ciclismo in generale, e hanno le capacità per farlo ma non avanzano a causa di cose idiote come questa”, ha detto Gins, secondo Cyclingnews.

“Per rendere più noto il problema che queste cose stanno ancora accadendo e per esserne più consapevoli. Ci sono donne che possono essere direttrici in una squadra maschile, ma è molto difficile avere una possibilità ovunque “.

Nel caso te lo fossi perso …

Recensione Trek Domane AL Disc 4: un all-roader sorprendente e conveniente

Dave Rome ha la recensione di Domane AL Disc 4 di Trek.

Turkmenistan “senza COVID” per vaccinare i motociclisti contro i virus che non riconosce

Iain Treloar ha le ultime novità I piani del Turkmenistan per vaccinare i motociclisti in vista dei Campionati mondiali di ciclismo su pista del 2021.

Dall’alto: come è stato costruito 7Mesh

Wade Wallace ha incontrato i fondatori di 7Mesh nel ultimo episodio di From the Top.

Mi dispiace Taya, la tua nuova catena Rollerless non è un’innovazione

Dave Rome ha esaminato alcune delle affermazioni che Taya ha fatto su di esso Catene senza rulli.



Source link