Vuelta a Espana: Primoz Roglic riprende il comando; Hugh Carthy è ancora in lizza

Vuelta a Espana: Primoz Roglic riprende il comando;  Hugh Carthy è ancora in lizza


Hugh Carthy
Hugh Carthy è caduto dalla Vuelta a Espana l’anno scorso

Primoz Roglic si è piazzato in pole position per mantenere il suo titolo Vuelta a Espana con una sensazionale prova a cronometro mentre il britannico Hugh Carthy ha impressionato per rimanere in lizza.

Roglic di Jumbo-Visma è salito alla tappa 13 e ora detiene un vantaggio di 39 secondi su Richard Carapaz di Ineos Grenadiers, dopo aver ribaltato il suo vantaggio di 10 secondi.

Carthy ha mangiato a distanza di 32 secondi da Carapaz durante la tappa di 33,7 km.

Rimane terzo nella classifica generale, ma ora è a soli otto secondi dall’ecuadoriano.

Rimangono cinque tappe, con i corridori ora pronti per una tappa collinare 14 che copre 204,7 km tra la città galiziana di Lugo e Ourense, che la Vuelta ha visitato l’ultima volta nel 1960.

Lo sloveno Roglic sarà un forte favorito per il titolo, sebbene fosse filosofico sulle sue possibilità.

Il 31enne ha detto: “Mi sentivo forte, sorprendente. Pensavo che avrei sofferto molto di più.

“Oggi è andata abbastanza bene. Sappiamo che non è una cosa divertente fare la cronometro, ma avevo le gambe. Preferirei essere 39 secondi più avanti che dietro, ma dobbiamo mantenere la concentrazione”.

Roglic era immaginato di fare bene nella cronometro di martedì e lentamente ha iniziato a intaccare il vantaggio di Carapaz dopo essere partito da Muros.

È stato un passaggio fluido dalla sua bici da cronometro a una bici da strada più tradizionale prima dell’ascesa finale sul Mirador de Ezaro, che ha affrontato meglio di Carapaz.

Lo sloveno ha conquistato la tappa dell’americano Will Barta del team CCC.

Carthy, chi ha vinto la tappa 12, aveva tagliato il deficit alla coppia di testa durante la prima metà della gara, ma non è riuscito a eguagliare Roglic nei chilometri finali.

Risultato della fase 13

1. Primoz Roglic (Slo / Jumbo-Visma) 46 minuti 39 secondi

2. Will Barta (US / CCC Team) + 1sec

3. Nelson Oliveira (Por / Movistar) + 10sec

4. Hugh Carthy (GB / EF Pro Cycling) + 25sec

5. Bruno Armirail (FRA / Groupama-FDJ) + 41sec

6. Mattia Cattaneo (Ita / Deceuninck-Quick-Step) + 46sec

7 Richard Carapaz (Ecu / Ineos Grenadiers) + 49sec

8. Remi Cavagna (Fra / Deceuninck-Quick-Step + 58secs

9. David De La Cruz (Spa / Emirati Arabi Uniti) +59 secondi

10. Jasha Sutterlin (Ger / Team Sunweb) + 1 min 7 sec

Classifica generale dopo la tappa 13

1. Primoz Roglic (Slo / Jumbo-Visma) 49 ore 16 minuti 16 secondi

2. Richard Carapaz (Ecu / Ineos Grenadiers) + 38sec

3. Hugh Carthy (GB / EF Pro Cycling) + 47sec

4. Dan Martin (Ire / Israel Start-Up Nation) + 1min 42sec

5. Enric Mas (Spa / Movistar) + 3 minuti 23 secondi

6. Wout Poels (Ned / Bahrain-McLaren) + 6 minuti 15 secondi

7. Felix Grossschartner (Aut / Bora-Hansgrohe) + 7 minuti e 14 secondi

8. Alejandro Valverde (Spa / Movistar) + 8 minuti 39 secondi

9. Aleksandr Vlasov (Rus / Astana) + 8 minuti e 48 secondi

10. David de la Cruz (Spa / EAU) + 9 minuti 23 secondi



Source link