Video Roundup: Distruggere, soffrire ed esplorare Konaworld da BC a NZ

Video Roundup: Distruggere, soffrire ed esplorare Konaworld da BC a NZ


La carrellata di video di questa settimana riguarda Kona Bikes, con cinque video con i ciclisti professionisti e gli ambasciatori del marchio che mostrano diversi stili di guida e terreni. La carrellata inizia con il Gravity Rider di Kona Caleb Holonko, che fa a pezzi la sua hardtail Shonky a Vancouver, negli skatepark di BC e nei dirt jump. Successivamente, vedremo come l’ambasciatore di Kona Tim DaCosta usa il suo Shonky per trasformare le sessioni di guida in un affare di famiglia.

Per la dose di follia di questa settimana, dai un’occhiata all’idea del pilota del Kona Adventure Team Cory Wallace di ciò che è possibile con il suo tentativo di un giro “Double Everest” che copre quasi 60.000 piedi di verticale! Hai mai pensato di percorrere 79 giri dei tuoi sentieri locali?

Le pedivelle continuano a girare mentre Moving Mountains segue una coppia di ciclisti neozelandesi che esplorano il nuovo Paparoa Track, un percorso backcountry di 32,5 miglia che si snoda attraverso l’aspra costa occidentale di Aotearoa, in Nuova Zelanda. Infine, torniamo a Vancouver per vedere come l’illustratore Rush Dhillon usa la sua bici gravel per far fluire la sua ispirazione artistica.

Mentre il sole è ancora qui – Caleb Holonko cavalca lo Shonky

Da Kona Bikes:

“Kona Gravity Rider Caleb Holonko ha trascorso tutta la sua vita crescendo a distruggere la North Shore di Vancouver. Sebbene la mecca della mountain bike sia nota per i suoi ponti a scale, le radici, le enormi discese e le ripide pareti rocciose di granito, è anche sede di innumerevoli skatepark e, se sai dove guardare, alcuni salti di terra amorevolmente scolpiti. La Shonky è la bici perfetta per le tue avventure urbane, che divora tutto, bowl, parchi, salti e così via.

generazioni

Da Kona Bikes:

“Man mano che invecchiamo, le nostre priorità cambiano, il tempo diventa fugace e impariamo a dare meno per scontato. Ambasciatore Tim DaCosta sta imparando ad abbracciare e apprezzare ogni minuto che trascorre con la sua famiglia. Le biciclette sono diventate una parte fondamentale della loro vita quotidiana. Con la continua popolarità dei pumptrack e dei dirt jump, stanno diventando più accessibili ai motociclisti di tutte le età e stanno dimostrando di trascendere le generazioni e rafforzare i legami familiari”.

Cory Wallace – Alla luna

Da Kona Bikes:

“Cory Wallace ha preso l’idea dell’Everesting e ha aggiunto il suo tocco personale… un tentativo di record mondiale sia per l’Everesting che per il doppio dell’Everesting. È proprio il doppio dell’Everesting: quasi 60.000 piedi di dislivello in una volta. Suona impossibile? Pazzo? Benvenuto nella mente di Cory, dove l’impossibile diventa solo un’altra idea interessante e folle è tutto nel modo in cui inquadri una sfida. Combattendo il fumo e il caldo estivo, Cory ha deciso di raggiungere ciò che la maggior parte di noi riterrebbe impossibile.

Montagne in movimento

Da Kona Bikes:

“Il Paparoa Track di 56,2 km (32,5 miglia) è l’ultima corsa in backcountry a uso misto di Aotearoa in Nuova Zelanda. Si unisce alla già estremamente popolare Heaphy Track e Old Ghost Road come principali destinazioni di viaggio per il bikepacking. Il suo percorso da punto a punto è ciò di cui sono fatti i sogni del bikepacking: i dislivelli perfetti, i panorami folli, le capanne di campagna situate in luoghi epici e alcuni dei più bei cespugli che la Nuova Zelanda ha da offrire. La pista attraversa la catena del Paparoa, portando i ciclisti attraverso vette alpine, paesaggi carsici calcarei e rigogliose foreste pluviali. Sebbene possa essere percorso in un giorno, il percorso è costellato di tre capanne del Dipartimento di Conservazione (DOC) nell’entroterra per incoraggiare le persone a vivere un’esperienza notturna o di più giorni”.

Questo video mostra i ciclisti neozelandesi Khulan Tumen e Viet Tieu, che mettono alla prova la piattaforma di bikepacking Unit X 2022 di Kona sulla pista Paparoa.

*Video di Ross Mackay.

My Kona – Rush Dhillon

Da Kona Bikes:

“Rush Dhillon è un uomo rinascimentale. Illustratore, scienziato, rettificatrice per ghiaia: non c’è molto che non possa fare bene. Rush usa il suo Libre CR DL per ispirare i suoi disegni che a loro volta aiutano a educare le persone sulle complessità del corpo umano. Questo è il mio Kona di Rush.”

konaworld.com



Source link