UnPAved riconfigura la corsa su ghiaia, riporta zero positivi COVID-19 – VeloNews.com

UnPAved riconfigura la corsa su ghiaia, riporta zero positivi COVID-19 – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Puoi organizzare una gara di ghiaia sicura e di successo durante la pandemia COVID-19? Dave Pryor, organizzatore di unPAved della Susquehanna Valley in Pennsylvania, crede di poterlo fare.

L’evento su ghiaia non pavimentata si è tenuto l’11 ottobre senza che da allora siano stati segnalati positivi COVID-19. Pryor ha attribuito il successo in parte alla limitazione dell’evento a 250 persone in totale invece di 1.200, oltre a cambiare il formato da una corsa rettilinea con partenza in massa a una selezione di segmenti cronometrati e una finestra di partenza di due ore in cui i ciclisti potevano scegliere il loro orario di partenza.

“Era circa 10 volte più lavoro per un quinto della quantità di persone”, ha detto Pryor con una risata. “Ma è stato un evento di successo. Non abbiamo ricevuto segnalazioni di motociclisti, volontari o gente del posto che hanno contratto il COVID-19 a seguito dell’evento. Sembra che tutti i protocolli che sono stati messi in atto abbiano funzionato, ma ancora più importante, tutte le persone coinvolte in unPAved si sono prese cura l’una dell’altra “.

La grande maggioranza delle gare su ghiaia è stata cancellata quest’anno.

Pryor ha detto di aver cambiato il formato per unPAved molte volte, fino a quattro giorni prima. “La capacità di recupero e la comprensione dei corridori sono state straordinarie”, ha detto. “Ci sono molte ragioni per cui la ghiaia sta esplodendo e le persone sono le principali”.

UnPAved ha ridotto le dimensioni del campo da 1.200 a 200 e ha offerto un inizio sfalsato. Foto: Firespire Photography

Pryor ha seguito le linee guida della Pennsylvania per limitare gli eventi all’aperto a 250 persone. Anche se ha detto che la gara avrebbe potuto prenderli come 250 corridori, invece hanno limitato i corridori a 200, quindi tutto il personale di gara, i medici ei volontari sarebbero stati inclusi nel numero 250.

Pryor, che è il marketing manager della Lehigh University, ha usato la sua visibilità su ciò che l’università della Pennsylvania stava facendo con gli studenti in viaggio per informare la politica di gara con i corridori in viaggio.

Il percorso è rimasto lo stesso del percorso lungo dell’anno scorso, a 120 miglia, ma i corridori sono stati cronometrati solo su quattro segmenti per un totale di 30 miglia. Le stazioni di soccorso presentavano cibo confezionato e ricariche d’acqua senza contatto, ma i motociclisti erano incoraggiati a prendersi cura della maggior parte dei propri bisogni tramite sacchi di consegna numerati. E le maschere e il lavaggio delle mani erano obbligatori.

Kelly Catale (Seven Cycles) ha vinto la gara femminile e ha detto di aver apprezzato il formato che Pryor chiamava “regroup racing”. “La giornata è stata fenomenale”, ha detto Catale. “Mi sentivo come se potessi davvero godermi la corsa e anche correre lo stesso giorno. Spero segretamente che unPAved mantenga quel formato. “

Catale ha iniziato la giornata con le due donne che si sarebbero unite a lei sul podio, Hayley Wickstrom (2 ° posto) e Vicki Barclay (3 ° posto, tutte nella foto sopra). Ciò ha permesso ai concorrenti di tenersi d’occhio a vicenda, ma anche di godersi la reciproca compagnia nei tratti di strada non cronometrati.

Circa 30 miglia del percorso di 120 miglia sono state cronometrate in quattro segmenti. Foto: Firespire Photography

Ben Wright (CCB Cycling Education Foundation) ha vinto l’evento maschile. “Penso che l’evento sia andato alla grande con i cambiamenti. Ognuno ha iniziato da solo o in un piccolo gruppo. In questo modo, tutti erano più dispersi “, ha detto.

Pyror ha eliminato i raduni pre e post gara dell’evento, ma la Susquehanna River Valley della Pennsylvania ha organizzato una festa autunnale per i motociclisti.

“È stato fantastico essere presenti a unPAved 2020 durante questi tempi folli”, ha affermato Jake Sittler, direttore aziendale di Floyd’s di Leadville. “L’evento è stato gestito molto bene e mi sono sentito al sicuro durante l’intera esperienza. Mentre lavoravo alla stazione di soccorso dei Floyd’s di Leadville, i motociclisti in visita erano molto rispettosi, si tenevano a distanza e indossavano le loro maschere. È stato fantastico vedere i motociclisti essere in grado di uscire ed esplorare la bellissima valle del fiume Susquehanna durante un anno così pazzo. Brindiamo al 2021 e ci auguriamo di vivere un’esperienza completamente non garantita! “

L’inaugurazione della valle del fiume Susquehanna per il prossimo anno è prevista per il 10 ottobre 2021 e l’apertura delle registrazioni è prevista per il 10 aprile.



Source link