Tour de France 2021: Julian Alaphilippe vince la prima tappa colpita dall’incidente

Tour de France 2021: Julian Alaphilippe vince la prima tappa colpita dall’incidente


Julian Alaphilippe
Julian Alaphilippe è il primo corridore francese a vincere la tappa di apertura del Tour de France dal 2001

Julian Alaphilippe ha lanciato un superbo attacco in ritardo per vincere la prima tappa del Tour de France dopo due enormi incidenti nelle fasi finali.

Il secondo classificato del 2020 Primoz Roglic e il britannico Chris Froome sono stati tra quelli che sono caduti in due incidenti separati negli ultimi 45 km.

La corsa di 197,8 km da Brest a Landerneau è stata tranquilla fino a quando un tifoso con in mano un cartellone ha scatenato il primo tamponamento di massa.

Il secondo incidente è arrivato a 8 km dalla fine.

Entrambi hanno causato gravi interruzioni alla gara, la prima quando il pilota tedesco di Jumbo-Visma Tony Martin è stato mandato a terra vicino alla testa del gruppo principale, causando il caos dietro di lui con piloti e moto sparsi sull’asfalto.

Ci sono voluti quasi 25 chilometri interi per un gruppo insanguinato e ammaccato per riorganizzarsi completamente, con il corridore tedesco del DSM Jasha Sutterlin che è diventato il primo ad abbandonare la gara.

I contendenti della classifica generale Tao Geoghegan Hart della Gran Bretagna, così come il colombiano Miguel Angel Lopez, erano tra i corridori da trattenere prima di un secondo incidente, questa volta ad alta velocità, in una discesa prima della salita sulle Fosse-aux-Loups, strappato di nuovo attraverso il gruppo.

Froome è stato tra i più colpiti, con il quattro volte vincitore del Tour che è tornato in sella con cautela e ha tagliato il traguardo a oltre 14 minuti di distanza prima di confermare che avrebbe avuto le scansioni delle sue ferite sabato sera.

Non è stata nemmeno una giornata di apertura ideale per Ineos Grenadiers, con Richie Porte che ha perso oltre due minuti e Geoghegan Hart, che ne ha subiti più di cinque, una situazione che potrebbe richiedere un cambio di tattica più avanti nella gara.

Il punto luminoso per il team britannico è arrivato da Geraint Thomas, che è apparso impressionante sull’ultima salita, evitando i problemi per finire otto secondi dietro Alaphilippe.

“È una vittoria davvero speciale”

Mentre il caos si stava ancora svolgendo alle sue spalle, Alaphilippe ha allontanato i suoi rivali con un devastante attacco in solitaria a 2,3 km dal traguardo.

Ci si aspettava che avrebbe dovuto affrontare la dura concorrenza di Mathieu van der Poel e sia Roglic che Tadej Pogacar hanno inseguito senza successo per arrotolare il francese.

Nessuno dei due è andato vicino a prenderlo e ha assicurato il primo vincitore della tappa di apertura della Francia dopo Christophe Moreau a Dunkerque nel 2001 e una sesta vittoria di tappa al Tour per il 29enne che ora indosserà la maglia gialla per il terzo anno consecutivo.

“E’ una vittoria davvero speciale per me. Sto cambiando maglia ma ci sono maglie peggiori da indossare”, ha detto Alaphilippe.

“È uno scenario che ho immaginato e volevo davvero farlo – è davvero super.

“La mia squadra ha fatto un ottimo lavoro e ha controllato tutto il giorno. Alla fine sono stato coinvolto in una caduta ma siamo rientrati e ho dovuto davvero fare l’ultima salita. Ho dovuto liberarmi dei velocisti, non è stato facile ma ho dato il massimo e basta”.

Risultati della prima fase

1. Julian Alaphilippe (Fra/Deceuninck-Quick-Step) 4 ore 39 minuti 05 secondi

2. Michael Matthews (Aus/Team BikeExchange +8secs

3. Primoz Roglic (Slo/Jumbo-Visma) Stesso tempo

4. Jack Haig (Aus/Bahrain-Vittoria)

5. Wilco Kelderman (Ned/Bora-Hansgrohe)

6. Tadej Pogacar (Slo/UAE-Team Emirates)

7. David Gaudu (Fra/Groupama-FDJ)

8. Sergio Higuita (Col/EF Education-Nippo)

9. Bauke Mollema (Ned/Trek-Segafredo)

10. Geraint Thomas (Granatieri GB/Ineos)

Classifica generale dopo la prima tappa

1. Julian Alaphilippe (Fra/Deceuninck-Quick-Step) 4 ore 38 minuti 55 secondi

2. Michael Matthews (Aus/Team BikeExchange +12secs

3. Primoz Roglic (Slo/Jumbo-Visma) +14sec

4. Jack Haig (Aus/Bahrain-Victorious) +18 secondi

5. Wilco Kelderman (Ned/Bora-Hansgrohe) Stesso tempo

6. Tadej Pogacar (Slo/UAE-Team Emirates)

7. David Gaudu (Fra/Groupama-FDJ)

8. Sergio Higuita (Col/EF Education-Nippo)

9. Bauke Mollema (Ned/Trek-Segafredo)

10. Geraint Thomas (Granatieri GB/Ineos)



Source link