Torna al punto di partenza – VeloNews.com

Torna al punto di partenza – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Quando si parla con il pilota britannico Tao Geoghegan Hart, è come se poco fosse cambiato. Come ogni anno da quando è diventato professionista, il 2021 è l’inizio di una nuova stagione per il 25enne pilota britannico. Ancora una volta, è concentrato sul compito di costruire le sue condizioni di inizio stagione. Ed era rilassato mentre iniziava la sua prima gara dell’anno al Tour des Alpes Maritimes et du Var proprio la scorsa settimana, quando ha impostato i suoi siti sul suo primo grande obiettivo, Parigi-Nizza, che inizia questa domenica.

Ma aspetta un attimo! Come potrebbe non cambiare nulla per il campione Ineos Grenadiers che ha sbalordito il mondo lo scorso anno con la sua vittoria al Giro d’Italia?

“La gente sta ancora arrivando e si congratula con me per la mia vittoria al Giro. Ma non mi piace così tanto. È il passato “, ha detto Geoghegan Hart all’inizio della tappa finale nella città di Blausasc, a pochi chilometri da Nizza. “Certo, lo apprezzo, ma oggi voglio concentrarmi sulle corse. E una volta che oggi è finito, guarda alla prossima settimana e alle settimane a venire “.

Tao Geoghegan Hart al Tour du Haut Var 2021. Foto: James Startt

In effetti, coloro che seguono Geoghegan Hart, capiscono che, nonostante sia stato a lungo salutato come uno dei motociclisti più talentuosi della sua generazione, il londinese ha bisogno di mantenere le cose reali. Durante l’inverno, il Geoghegan Hart non avrebbe potuto essere più felice che passare semplicemente del tempo a casa in contatto con la famiglia e gli amici.

“Novembre a Londra è stato abbastanza tranquillo. E ‘stato un blocco a Londra “, ha detto Geoghegan Hart. “Ma è stato fantastico uscire da questo mondo e vedere la famiglia, e sono stato in grado di tornare dopo il nostro campo di addestramento a dicembre e trascorrere anche il Natale con la famiglia”.

I viaggi tra l’Inghilterra e l’Europa, ovviamente, sono stati complicati non solo dal COVID-19, ma anche dalle nuove restrizioni imposte dalla Brexit. Poco importa, ricollegarsi era una priorità. “Ho già eseguito 60 test PCR. Più di una a settimana. “

Ma la vittoria al Giro – come le festività natalizie – è ormai chiaramente un ricordo del passato. E Geoghegan Hart è arrivato alla sua prima gara concentrandosi semplicemente sull’ottenere il ritmo della corsa nelle sue gambe. “Penso che inizi ogni stagione da zero. Il gruppo è più motivato che mai per i risultati, se non di più. Tutto significa sempre di più in questo sport e le cose più piccole, le gare più piccole, stanno diventando sempre più significative. Guarda i piloti e le squadre che sono qui a questa gara. Quanti big riders e big team ci sono qui? No, inizi ogni stagione dal punto di partenza. Ma questo è motivante. “

Geoghegan Hart ha ammesso di non essere stato al meglio in questa gara di tre giorni che ha corso attraverso le pittoresche e aspre colline della Costa Azzurra francese. Ma chiaramente è migliorato ad ogni tappa, riuscendo a fuggire nella fase finale per finire secondo.

E ora con la prima gara sotto tra le gambe, sta già guardando al suo prossimo obiettivo, Parigi-Nizza dove guiderà la squadra insieme alla nuova recluta e al due volte vincitore Richie Porte.

Geoghegan Hart ha dichiarato di non essere del tutto in forma al Tour du Haut Var nonostante il podio nella tappa finale. Foto: James Startt

Geoghegan Hart potrebbe far finta che poco sia cambiato da quando è entrato nel club d’élite dei vincitori del grand tour, ma sa che non è realistico. “Sì, certo”, ammette quando gli viene chiesto se la vittoria al Giro abbia modificato i suoi obiettivi e le sue prospettive di carriera. “Non credo che sia più possibile non pensare a grandi obiettivi ogni anno, con quello in passato”, ha detto “Certamente, quando si tratta di grandi tour”.

E quest’anno tali ambizioni incontreranno nuovi test in quanto non difenderà il suo titolo al Giro d’Italia ma inizierà invece il Tour de France insieme al vincitore del 2018 Geraint Thomas. Sarà la sua prima partenza nella grande gara francese. Ancora una volta Geoghegan Hart tornerà al punto di partenza. Ma promette di essere molto motivato.



Source link