Tao Geoghegan Hart scambia la difesa del Giro d’Italia per il debutto al Tour de France – VeloNews.com

Tao Geoghegan Hart scambia la difesa del Giro d’Italia per il debutto al Tour de France – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Tao Geoghegan Hart sta cercando di guadagnare il suo tanto atteso debutto al Tour de France quest’estate, anche se questo significa saltare una difesa del suo titolo al Giro d’Italia.

Essendo arrivato vicino a rendere l’extra competitivo La squadra Ineos Grenadiers la scorsa estate solo per essere eliminato dal costaricano Andrey Amador, Geoghegan Hart spera che 2o21 sarà il suo anno. Per Geoghegan Hart, l’attrazione del Tour de France di alto profilo è abbastanza forte da sopraffare la gravità della difesa del suo primo titolo in assoluto.

“Avevo più o meno 50-50 anni [between targeting the Giro and the Tour] perché penso che entrambi sarebbero davvero eccitanti “, disse Il telegrafo. “Amo correre in Italia. Ho adorato l’esperienza del Giro. E, naturalmente, sarebbe incredibile tornare lì quest’anno con la maglia numero uno. Capisco il significato di ciò. Ma penso che come motociclista, per dirla senza mezzi termini, non puoi vedere il numero sulla tua schiena “.

Il venticinquenne ha corso due volte sia la Vuelta a España che il Giro, e ora spera che la sua corsa in rosa lo scorso autunno gli dia il peso per arrivare al Tour questa estate.

“In definitiva, ho sentito di voler puntare a qualcosa di nuovo e diverso. E sì, la più grande gara nel ciclismo. Penso che non ci siano discussioni “, ha detto Geoghegan Hart mercoledì.

La battaglia per la selezione nella squadra del Tour di questa estate sarà feroce tra un folto elenco di Ineos Grenadiers recentemente sostenuto da Adam Yates e Richie Porte. Con gli ex vincitori Geraint Thomas ed Egan Bernal che mirano entrambi a uno slot di leadership e il campione del Giro 2019 Richard Carapaz che emerge come uno dei corridori di tre settimane più promettenti della squadra, Geoghegan Hart sarà a corto di fiato nel battibecco per il capitano.

Dopo aver terminato il Giro d’Italia con la maglia rosa sulla schiena e aver iniziato la gara portando bottiglie per il leader della squadra Thomas, Geoghegan Hart sa che il primo ostacolo sarà proprio sulla linea di partenza in Bretagna questo giugno.

“Non mi preoccupo per nessun altro, né gareggio per la leadership”, ha detto. “Spero solo di essere un’altra grande carta da giocare. E parte di questo, penso, è che uno dei più grandi punti di forza della nostra squadra è di entrare con una squadra davvero forte. E poi risolverlo man mano che la gara si svolge. “

Proprio come Geoghegan Hart deve affrontare una dura opposizione per un posto barca al Tour, le sue speranze di cavalcare alle Olimpiadi di Tokyo sono altrettanto congestionate. Il Team GB avrà solo una squadra di quattro uomini ai Giochi, e c’è una lunga lista di vincitori del grand tour e di chi arriva sul podio che sperano di fare il volo per il Giappone questo luglio.

“Ci sono 10 o giù di lì ragazzi per i quattro posti che abbiamo”, ha detto. “È davvero emozionante e un obiettivo enorme per me, penso che sia sempre stato un po ‘crescere, soprattutto all’interno del sistema ciclistico britannico.”

Geoghegan Hart inizierà il suo percorso verso i suoi ambiziosi obiettivi per l’anno al Tour de Provence della prossima settimana.



Source link