Tao Geoghegan Hart desidera migliorare la diversità del ciclismo mentre Lizzie Deignan celebra il 2020

Tao Geoghegan Hart desidera migliorare la diversità del ciclismo mentre Lizzie Deignan celebra il 2020


Tao Geoghegan Hart
Ascolta lo speciale 5 Live Bespoke con Tao Geoghegan Hart e Lizzie Deignan su BBC Sounds

Potrebbe non essere sembrato così all’inizio, ma il 2020 è stato un anno che ha visto il riemergere del successo britannico nel ciclismo.

E l’uomo in prima linea in questa nuova ondata, Tao Geoghegan Hart, vuole che i giovani entrino nel ciclismo e ne migliorino la diversità.

Il corridore di Ineos Grenadiers, 25 anni, che ha vinto il Giro d’Italia ad ottobre, ha dichiarato a uno speciale su misura di BBC Radio 5 Live Bespoke che Londra ha la chiave per promuovere la diversità e ha discusso il suo desiderio di incoraggiare la prossima generazione di corridori.

“Una cosa che mi appassiona davvero è far partecipare più bambini a questo sport e più ragazzi a Londra”, ha detto.

Nel frattempo, la medaglia olimpica ed ex campionessa del mondo su strada Lizzie Deignan ha affermato che la maggiore profondità della competizione nel ciclismo femminile ha reso la vittoria molto più difficile.

Crede che i suoi risultati nel 2020 siano tra i suoi migliori finora, in particolare la vittoria a La Course, l’edizione femminile del Tour de France.

Tao geoghegan Hart e Dave Brailsford
Il capo del team Ineos Dave Brailsford ha detto che voleva gare più emozionanti a Ineos dopo la vittoria del Giro

La ritardata stagione di ciclismo su strada 2020 non è iniziata bene per i ciclisti britannici o per il team Ineos precedentemente dominante, che ha vinto sette Tour de France in 11 tentativi.

Ineos, ex Team Sky, ha perso il direttore sportivo Nico Portal, uno dei loro membri più importanti, a un attacco di cuore all’età di 40 anni a marzo. La sua morte ha influenzato profondamente la squadra e Geoghegan Hart gli ha reso omaggio dopo aver vinto la tappa 15 del Giro.

A seguito della decisione a sorpresa della squadra di non rinnovare quattro volte Il contratto del vincitore del Tour de France Chris Froome per il 2021, hanno sopportato un tour da incubo quando il campione del 2019 Egan Bernal ha abbandonato. Hanno poi perso Geraint Thomas nella terza tappa del Giro d’Italia quando si è fratturato il bacino in uno straziante incidente vicino all’Etna.

Entra Geoghegan Hart, da Hackney, East London, che insieme al campione mondiale di cronometro Filippo Ganna, ha prodotto senza dubbio la vittoria di tre settimane del Grand Tour più divertente e coinvolgente ottenuta da Ineos.

Ma in mezzo al suo successo, ha passato del tempo a considerare il ruolo della sua città natale nel riportare la Gran Bretagna in sella.

“È qualcosa su cui ho riflettuto molto – su come ne farò parte”, ha detto. “C’è molto da fare nella diversità e nel modo in cui andiamo avanti nel ciclismo e credo che Londra possa essere la chiave per questo.

“Sono cresciuto a Hackney – è stato un tale privilegio andare a scuola lì e crescere lì a causa dell’incredibile varietà di persone che ho incontrato sin dalla giovane età”.

La passione di Geoghegan Hart per il ciclismo e Londra è iniziata sui campi da calcio di Hackney e in piscina – ha anche nuotato sulla Manica da adolescente.

Ha aggiunto: “Ho adorato il fatto di aver lasciato Londra ogni giorno. Non è stato un allenamento, è stata un’esplorazione – perdersi nell’Essex, tornare troppe ore dopo di quanto avremmo dovuto fare … ne ho amato l’indipendenza. . ”

Lizzie Deignan
Deignan punterà all’oro olimpico nel 2021

L’anno più bello di Deignan?

Ha vinto una medaglia d’argento olimpica nel 2012 e il titolo mondiale di corsa su strada nel 2015, ma Lizzie Deignan ritiene che il 2020 abbia visto alcune delle migliori prestazioni della sua carriera.

Dopo essere diventata mamma della figlia Orla nel 2018, Deignan ha deciso di tornare ai massimi livelli del ciclismo, vincendo il Women’s Tour of Britain dello scorso anno.

In questa stagione, ha vinto La Course, la versione femminile del Tour de France di un giorno, nonché la prestigiosa gara di un giorno “ monumento ” Liegi-Bastogne-Liegi, ed è arrivata in cima alla classifica individuale a punti dell’UCI per il 2020 .

Deignan afferma che il ciclismo femminile è diventato notevolmente più competitivo.

“Nel 2015 e 2016, vincere era un po ‘più facile perché la profondità del gruppo non era così forte, ma ora è più difficile vincere le gare”, ha detto a BBC Radio 5 Live. “Questa stagione è stata davvero speciale.

“Vincere La Course è stato particolarmente speciale – la mia compagna di squadra Elisa Longo Borghini si è completamente sacrificata per farmi vincere. L’ho vinto perché non volevo deluderla. Lo so che sulla carta Marianne [Vos] è più veloce di me, quindi è stato speciale vincere così “.

Queste vittorie sono state rese ancora più speciali dalla nuova prospettiva di Deignan, che bilancia la vita familiare con le prestazioni su strada.

“Ho trovato un ottovolante completo”, ha detto. “Cose come un bambino che dorme bene è così importante come atleta e tutto ciò che va fuori dalla finestra. Orla era fuori dalla sua routine – non dormiva o mangiava bene. L’ultimo pezzo di stagione sembrava sopravvivere.

“In passato, ho lottato per essere un professionista – l’egoismo era onnicomprensivo. La vita era dedicata a essere il migliore che potevo essere, ma alcune delle grandi vittorie non ne valevano la pena – non vedere amici e familiari.

“Avere Orla mi ha reso molto più aperto a fare entrambe le cose. Alcuni dei precedenti sacrifici di carriera hanno portato al successo. Ma non è sostenibile, e non è il migliore per la tua salute mentale – sono molto più felice ora di quanto non fossi prima.”

Banner Image Reading Around the BBC - BluePiè di pagina - Blu



Source link