Riuscirà Chris Froome a vincere un quinto Tour de France? ‘Perché no?’ dice team – VeloNews.com

Riuscirà Chris Froome a vincere un quinto Tour de France?  ‘Perché no?’  dice team – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Israel Start-Up Nation mantiene la sua fede infallibile in Chris Froome e il suo Tour de France sognare.

“Penso che dobbiamo credere [in Froome], non è vero? ” ha detto questa settimana il direttore sportivo della squadra Cherie Pridham.

Froome è a capo di una squadra israeliana con un budget elevato e ambizioso nel 2021 in quella che segna una stagione cruciale nella sua carriera. Ancora in rimonta da una lista della spesa di infortuni gravi e nella sua prima stagione con una squadra appena rafforzata, Froome è all-in per aver mirato al quinto Tour de France, e il sostenitore della squadra Sylvan Adams vuole vederlo farlo quest’estate.

Sono passati quasi tre anni dall’ultima volta che Froome ha vinto un gran tour al Giro d’Italia 2018, ma la squadra crede che l’inafferrabile quinta maglia gialla sia ancora nelle sue mani.

“Perché no? È uno dei motivi fondamentali per cui lo abbiamo portato a bordo, sai, per fare un tentativo “, ha detto Pridham al Eurosport podcast questa settimana.

“[Given] l’entità degli infortuni che Chris ha dovuto affrontare, e il recupero e la riabilitazione che ha dovuto subire, abbiamo trascorso molto tempo come squadra assicurandoci che la riabilitazione di Chris fosse dove ne avevamo bisogno “, lei disse. “Anche se potrebbe essere un po ‘indietro rispetto a dove dobbiamo essere, con Chris, ogni giorno agli Emirati Arabi Uniti si sentiva sempre meglio”.

Froome ha avuto un inizio infausto per la fase finale della sua carriera all’UAE Tour il mese scorso, aumentando la speculazione sulla sua capacità di tornare ai suoi vecchi fasti.

Il 35enne è stato lasciato oscillare tra i ranghi della tappa di apertura negli Emirati e assente al primo arrivo in vetta. Il momento clou della sua settimana è stato un giro in profondità nella seconda prova di arrampicata su Jebel Jais a sostegno del compagno di squadra Ben Hermans.

Dopo essere uscito dal gruppo di testa a 4 km dalla fine e terminato diversi minuti indietro, Froome ha parlato del suo ottimismo nella sua forma crescente.

La gara aveva segnato la prima competizione di Froome dopo aver trascorso innumerevoli ore della sua bassa stagione a riabilitare la gamba al Red Bull High-Performance Center in California. A febbraio, i dati suggerivano che l’anca e il femore spezzati erano quasi tornati al livello che avrebbe dovuto essere, e Froome e il suo team erano incoraggiato dal progresso.

“Siamo ancora molto lontani in termini di pensiero per il Tour de France, ma stiamo costruendo sullo sfondo e penso che da quello che ho visto e sentito dai suoi allenatori e dal team delle prestazioni, è sulla buona strada “, Ha detto Pridham. “Soprattutto e soprattutto, si sta riprendendo: la sua riabilitazione è terminata quasi al 99%.”

Froome ha la squadra, ha l’ambizione, ha il sostegno. Ora deve iniziare a mostrare alcuni risultati.

Froome correrà alla fine del mese alla Volta a Catalunya. Da lì, tutte le strade portano a Parigi.



Source link