“Questa è forse l’ultima gara della mia carriera”: Mark Cavendish emozionato dopo il traguardo a Ghent-Wevelgem

“Questa è forse l’ultima gara della mia carriera”: Mark Cavendish emozionato dopo il traguardo a Ghent-Wevelgem


Mark Cavendish crede di aver corso l’ultima gara della sua carriera al Ghent-Wevelgem.

Il Manxman era emozionato dopo il traguardo, riuscendo a dire poche parole a Sporza mentre cercava di tenerlo insieme.

Fermandosi in zona mista, Cavendish annuisce in risposta alla domanda su quanto sia stata dura la gara, essendo stato davanti in fuga per la maggior parte della giornata.

Il giornalista poi dice a Cavendish che può vedere che si sta emozionando, con Cavendish che si toglie gli occhiali per rispondere.

“Questa è forse l’ultima gara della mia carriera che, sono un po ‘…” risponde, la sua voce si spezza.

>>> ‘Invecchiando ti chiedi quando potrebbe essere la tua ultima vittoria’: Emotivo Alex Dowsett riflette sull’enorme vittoria dalla fuga al Giro d’Italia

Il giornalista chiede quindi se Cavendish pensa davvero che sia l’ultima gara della sua carriera.

“Forse, sì …” arriva la risposta mentre Cavendish inizia a piangere prima di allontanarsi.

I colloqui sui contratti con Bahrain-McLaren sono ancora in corso, ha detto il capo del team Rod Ellingworth Notizie di ciclismo ieri, chi ha detto di aspettarsi che Cavendish continui a correre nel 2021.

Ci si aspetta che anche il 35enne schierarsi a Schelderprijs mercoledì, ma i suoi ultimi commenti rendono incerta sia la sua apparizione a quella gara che a qualsiasi altra futura.

Il velocista ha vinto 30 tappe del Tour de France nella sua carriera, il secondo conteggio più alto dietro Eddy Merckx, essendo diventato campione del mondo nel 2011 e vinto Milano – San Remo e 15 tappe del Giro d’Italia.

La sua ultima vittoria, tuttavia, è arrivata al Dubai Tour nel febbraio 2018, Cavendish aveva lottato per la forma mentre soffriva del virus Epstein-Barr.

Dopo aver firmato un contratto di un anno con Bahrain-McLaren all’inizio della stagione 2020, che è stata deragliata dalla pandemia di coronavirus, Cavendish ha continuato a lottare per i risultati, essendo il suo migliore 12 ° nella seconda tappa del Giro di Polonia.





Source link