Primoz Roglic vince Liegi-Bastogne-Liegi mentre Alaphilippe festeggia troppo presto

Primoz Roglic vince Liegi-Bastogne-Liegi mentre Alaphilippe festeggia troppo presto


Primoz Roglic si è lasciato alle spalle il crepacuore del Tour de France con una splendida vittoria su Julian Alaphilippe alla Liegi-Bastogne-Liegi, la sua prima vittoria monumentale.

Giornata storta per Alaphilippe, che aveva deciso la vittoria ma ha alzato le mani ben prima del traguardo ed è stato scavalcato da un frammento di ruota dallo sloveno. A rendere ancora peggiore la Liegi di Alaphilippe, è stato poi retrocesso per aver cambiato bruscamente la sua traiettoria a metà volata, sfiorando Marc Hirschi. Gli è stato assegnato l’ultimo posto nel suo gruppo, 5 °.

Hirschi ha continuato a stupire, finendo secondo dopo aver giocato un ruolo aggressivo nel finale. Al terzo posto il campione del Tour Tadej Pogacar.

Come è successo

Come al solito, tutto è arrivato agli ultimi 30 chilometri di La Doyenne. Deceuninck-QuickStep controllava il gruppo, respingendo gli attacchi di Michael Albasini, Louis Leon Sanchez e altri. Nessuno è andato lontano.

Tom Dumoulin ha guidato il gruppo sulla Côte de la Roche-aux-Faucons, schierando Roglic, ma sono stati Alaphilippe e Hirschi i veri aggressori. Con 500m rimasti in salita, Alaphilippe è partito, seguito da vicino dal giovane corridore della Sunweb e da Kwiatkowski di Ineos.

Hirschi, Roglic, Tadej Pogacar e Alaphilippe sono passati insieme, seguiti pochi secondi dopo da Mike Woods e Kwiatkowski di EF.

Kwiatkowski ce l’aveva fatta, Woods non del tutto. Ma è stato un periodo di breve durata al fronte per Kwiatkowski. Quando gli attacchi sono ripartiti, è stato rimandato indietro.

Alaphilippe e Hirschi hanno dimostrato di essere i più forti ogni volta che la strada puntava in salita, ma non sono riusciti a separarsi dai loro compagni in fuga.

Dietro, un forte gruppo di inseguitori formato, guidato da Mathieu van der Poel, un’aggiunta dell’ultimo minuto a Liegi che ha vinto una tappa mozzafiato del BinckBank Tour solo un giorno prima.

I primi quattro hanno lavorato bene insieme, prendendo uguali tiri man mano che i chilometri scendevano. A 5 km dalla fine il divario era di 20 secondi.

Van der Poel non si arrendeva. Si lanciò fuori dall’inseguimento, trascinando Dumoulin dietro di sé, in un ultimo disperato tentativo di attraversare. Ma era troppo tardi, o più precisamente, troppo poco.

Matej Mahoric è stato il prossimo a fare un tentativo di bridge, e questo ha avuto successo. Ha attraversato l’ultimo chilometro e ha superato i quattro leader, che hanno corso per saltare sulla sua ruota.

Alaphilippe è stato il primo e ha usato la velocità di Majoric per dare il via al suo sprint. Ha accelerato lungo le barriere di destra, quindi ha fatto un brusco colpo a sinistra, toccando la ruota di Hirschi e quasi schiantando sia Hirschi che Pogacar. Arrivando al traguardo Alaphilippe aveva un vantaggio limitato, ma ha alzato le mani ben prima della linea. Roglic ha girato a destra e con un tiro in bici ha sorpassato il campione del mondo proprio all’arrivo.

Risultati

1 – ROGLIC Primož (Team Jumbo-Visma) in 6:32:02
2 – HIRSCHI Marc (Team Sunweb) contemporaneamente
3 – POGACAR Tadej (UAE-Team Emirates) allo stesso tempo
4 – MOHORIC Matej (Bahrain – McLaren) contemporaneamente
5 -ALAPHILIPPE Julian (Deceuninck – Quick Step) allo stesso tempo

Altro in arrivo>



Source link