Peter Sagan è stato costretto a saltare il weekend di apertura dei classici dopo aver contratto il coronavirus, secondo il rapporto

Peter Sagan è stato costretto a saltare il weekend di apertura dei classici dopo aver contratto il coronavirus, secondo il rapporto


Peter Sagan sarà costretto a saltare il weekend di apertura dei classici dopo aver contratto il coronavirus all’inizio di questo mese, secondo un rapporto.

Sagan’s Bora-Hansgrohe La squadra ha annunciato che l’ex campione del mondo era andato in quarantena dopo essere risultato positivo al Covid-19 durante un ritiro a Gran Canaria, con il fratello Juraj e la compagna di squadra Erika Baška risultati positivi.

Giornale belga Het Laatste Nieuws riferisce che Sagan non ha più sintomi acuti e che sarà sottoposto a ulteriori test prima di tornare ad allenarsi, ma il 31enne non sarà nelle Fiandre alla fine di febbraio.



Un portavoce di Bora-Hansgrohe ha dichiarato: “La sua quarantena è finita. Peter si sente bene e non ha più sintomi acuti.

“Peter non gareggerà nel weekend di apertura. Per il resto del suo programma, è ancora troppo presto per prendere una decisione ora “.

Sagan sarà ora sottoposto a una serie di test nei prossimi giorni, tra cui un esame del sangue, una risonanza magnetica e una radiografia dei suoi polmoni prima di poter tornare in bicicletta.

Era stato programmato per il suo ritorno a Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne-Brussels-Kuurne, che segnano l’inizio della stagione lastricata Classic, che non correva lì dal 2017 quando vinse Kuurne in uno sprint di cinque piloti.

Sagan ha scosso le sue gare di inizio stagione negli ultimi anni, concentrandosi sul Tour Down Under e sulla Vuelta a San Juan in Argentina prima di iniziare la sua campagna Classics in Milano-San Remo.

Ma quest’anno Sagan aveva sperato di correre nelle Fiandre il 27 e 28 febbraio, ma invece ritarderà l’inizio della sua stagione.

Ora è in programma per correre sulla Tirreno-Adriatico prima di dirigersi a San Remo, quindi correre attraverso le classiche acciottolate tra cui il Giro delle Fiandre e la Parigi Roubaix.

>>> ‘Mi sono sentito di nuovo un ciclista puro’ – Mark Cavendish è felicissimo di correre di nuovo con Deceuninck – Quick-Step, nonostante la meccanica

Sagan spera anche di correre il Giro d’Italia e il Tour de France.



Source link