Oleg Tinkov si dichiara colpevole di vasta frode fiscale

Oleg Tinkov si dichiara colpevole di vasta frode fiscale


Il miliardario bancario russo Oleg Tinkov – sponsor e proprietario della squadra ciclistica Tinkoff dal 2013 al 2016 – ha dichiarato colpevole oggi di frode fiscale negli Stati Uniti.

Le accuse si riferiscono ai rapporti di Tinkov nel 2013. Secondo il Dipartimento di Giustizia, Tinkov – che era cittadino americano dalla metà degli anni ’90 – ha improvvisamente rinunciato alla sua cittadinanza statunitense poco dopo la banca russa senza filiali che aveva fondato, Tinkoff Credit Systems, è stata quotata alla Borsa di Londra.

L’immagine perfetta per questa storia non esiste…

A pochi giorni dall’IPO (offerta pubblica iniziale) della banca – che ha visto la ricchezza di Tinkov salire a 1,1 miliardi di dollari dopo aver venduto 192 milioni di dollari di azioni – si è recato all’ambasciata degli Stati Uniti a Mosca per rinunciare alla cittadinanza.

Lì, come parte del processo di espatrio, ha riferito che il suo patrimonio netto era di soli 300.000 dollari. L’anno successivo, ha presentato una falsa dichiarazione dei redditi del 2013 che riportava il suo reddito di soli $ 205.317. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti osserva che ciò ha causato una perdita fiscale di $ 248.525.339.

Oleg Tinkov e uno dei suoi corridori di punta, Peter Sagan, condividono alcune risatine durante il giorno di riposo a Gap al Tour de France 2015.

I pubblici ministeri statunitensi lo inseguono dal febbraio 2020, presentando un mandato di arresto sei anni dopo che ha presentato la sua falsa dichiarazione dei redditi. Nei 18 mesi successivi, Tinkov stava combattendo contro l’estradizione negli Stati Uniti dalla sua casa di Londra. Dice che non è stato in grado di viaggiare per motivi medici, a causa dell’immunocompromissione del trattamento per la leucemia e della malattia del trapianto contro l’ospite.

In base a un patteggiamento, Tinkov ha accettato di pagare più di mezzo miliardo di dollari: le tasse mancanti del 2013, una sanzione per frode civile, interessi sulla tassa e altre tasse che Tinkov ha ammesso di dover. “Secondo i termini del patteggiamento, le parti hanno concordato di raccomandare una pena detentiva di pena scontata, seguita da un anno di libertà vigilata e un’ulteriore multa di $ 250.000”, scrive il Dipartimento di Giustizia.

Tinkov rischia la condanna davanti al giudice distrettuale degli Stati Uniti Jon S. Tigar il 29 ottobre.

“Oleg Tinkov ha violato sfacciatamente la legge fiscale degli Stati Uniti. Nessuno che goda degli immensi benefici della cittadinanza degli Stati Uniti, come ha fatto Tinkov, può evitare il corrispondente obbligo di sostenere il paese che ha scelto”, ha affermato il procuratore ad interim degli Stati Uniti Stephanie M. Hinds per il Distretto settentrionale della California. “Gli evasori fiscali dovrebbero prendere atto della lunga portata delle forze dell’ordine statunitensi”.

Tinkov è uno dei personaggi più colorati che hanno abbellito lo sport del ciclismo negli ultimi anni. È stato coinvolto nel ciclismo dal 2012 in collaborazione con Bjarne Riis; ha acquistato la squadra che ha sponsorizzato a titolo definitivo nel 2013, portandola fino alla fine della stagione 2016 con i nomi di Saxo Bank-Tinkoff, Tinkoff-Saxo e, infine, Tinkoff. Tra i corridori di riferimento per la squadra in quel periodo c’erano Alberto Contador e Peter Sagan.

Nel 2016, quando si è ritirato dallo sport, ha promesso di tornare una volta che l’era di Chris Froome fosse giunta al termine. “Sto aspettando la fine dell’era Froome per tornare in gruppo. Ma una cosa è certa: tornerò per vincere il Tour”, ha detto a Sporza.

Tinkov al Giro d’Italia 2015. I tempi cambiano.



Source link