Non più La Course, Vive Le Tour!

Non più La Course, Vive Le Tour!


Tutto è iniziato con una petizione che ha dato il via a un evento di un giorno sugli Champs-Élysées. Dopo otto anni di La Course di Le Tour de France, l’evento femminile potrebbe aver visto la sua edizione finale nel 2021. Ma le atlete sono tristi di vederlo andare?

In parole povere, no. Alla domanda se questa fosse l’edizione finale di La Course, Lizzie Deignan (Trek-Segafredo) si è limitata a ridere e ha detto “speriamo di sì”.

“La prima edizione è stata molto speciale”, ha detto Marianne Vos (Jumbo-Visma), che ha vinto quell’edizione inaugurale nel 2014. “Ricordo ancora quanto sia stato bello arrivare lì con il gruppo e correre per le strade storiche di Parigi davanti al mondo. Il bellissimo arrivo sugli Champs-Élysées era qualcosa che conoscevo solo dalla TV e ora ci stavamo guidando noi stessi”.

Certo, La Course ha quasi sempre offerto gare avvincenti, che aprono conversazioni e di qualità, ma era una corsa a tappe che le donne volevano. Volevano l’opportunità di prendere parte al più grande evento ciclistico del mondo. Deignan, Vos e la maggior parte delle donne professioniste vogliono lottare per quella maglia gialla per più giorni, su una varietà di terreni diversi. Vogliono che il mondo guardi, come nel caso degli uomini.

“Naturalmente La Course è stato un grande passo avanti, ma avendo il pensiero di un La Course esteso e di entrare nel Tour de France Femmes penso che sia un grande passo avanti”, ha detto Vos. “Quindi, sì, [I’m] in realtà non vedo l’ora ed eccitato per la prossima edizione.”

Prima ancora che il percorso sia stato annunciato, prima che il mondo sappia cosa riserverà la gara, l’hype è già reale. Vos pensa che la prima edizione del Tour de France Femmes avec Zwift verrà lanciata come una delle gare più seguite e acclamate del calendario femminile.

“È più grande dello sport, più grande del ciclismo, farne parte … penso che il gruppo sia pronto”, ha detto Vos dopo che La Course si è conclusa.

“E’ molto bello che il Tour de France femminile torni in calendario come una vera e propria corsa a tappe. Con opportunità per diversi specialisti e tutti gli elementi che rendono il ciclismo così bello. Così ragazzi e ragazze possono sognare la maglia gialla”.

Marianne Vos

Il Tour de France trascende il ciclismo. Milioni di persone che non guardano Ronde van Vlaanderen, che non hanno mai sentito parlare di Strade Bianche e non hanno idea che ci siano tre, tre settimane di gare nel calendario maschile, si sintonizzano ogni luglio per vedere gli uomini correre il Tour de France . Da quando il Tour de France Women ha corso la sua ultima edizione nel 1993, le donne hanno bramato la propria gara in tutta la Francia.

Ci sono state altre corse a tappe francesi. Tour Cycliste Féminin, Grande Boucle Féminine Internationale, La Route de France, ma non erano il Tour de France. È un nome che ha più significato di qualsiasi altro.

Quindi no, il gruppo non perderà la parata di un giorno in un giorno casuale dell’evento maschile.

“Il Tour de France Femmes sta arrivando! Sarà enorme”, ha detto Cecilie Uttrup Ludwig dopo La Course. “Tutti… anche se non conosci il ciclismo, sai cos’è il Tour de France; sapete cos’è la maglia gialla, tutti quanti. Voglio anche dire, mia nonna. Sanno cos’è il Tour de France. Averlo in TV, fare una vera corsa a tappe. Sarà grande l’anno prossimo”.

È difficile spiegare cosa potrebbe fare a questo sport avere un Tour de France femminile. La vastità della gara porta un livello completamente nuovo di attenzione dei fan, qualcosa che al gruppo femminile è sempre mancato. C’è una possibilità, una possibilità non così insignificante, che questo singolo evento possa portare alle stelle il ciclismo femminile a nuovi livelli. Più occhi sullo sport significano che gli sponsor saranno più interessati. Gli stipendi aumenteranno. Le squadre saranno più sicure. Oserei dire che porterà a un aumento degli ascolti anche per altre gare?

Il Tour de France Femmes avec Zwift è un punto di svolta nel ciclismo femminile. E il gruppo ha la schiuma in bocca per schierarsi il 24 luglio 2022.



Source link