Nessun podio ma tante promesse per Tom Pidcock ai mondi del ciclocross – VeloNews.com

Nessun podio ma tante promesse per Tom Pidcock ai mondi del ciclocross – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Tom Pidcock potrebbe essere rimasto deluso da un quarto posto al campionati del mondo di ciclocross Domenica, ma il giovane britannico ha molto da aspettarsi.

Pidcock è rimasto quarto ad Ostenda dopo che il pilota belga Toon Aerts lo ha migliorato nella lotta per il terzo posto. Anche se il giovane britannico era stato ampiamente pubblicizzato per avere il potenziale per atterrare sul podio dietro ai piloti eccezionali Wout van Aert e Mathieu van der Poel, Pidcock cerca vantaggi a lungo termine finendo a soli 13 secondi dal podio.

“Sicuramente avrei potuto salire sul podio, quindi è una grande delusione in quella zona”, ha detto dopo la gara. “Ma alla fine … entro quattro o cinque anni, nessuno saprà nemmeno chi era il terzo, quindi non è così male ora.”

L’inglese è arrivato vicino al podio molti avevano previsto per lui mentre ha lottato con Aerts per il bronzo negli ultimi giri, guidando il suo rivale belga per diversi momenti in gara. Tuttavia, il 21enne ha detto che gli mancava la coerenza per farlo contare.

“Mi sentivo bene oggi, ma alcuni dei miei giri sono stati buoni, altri di merda”, ha detto. “Mi sono avvicinato a Toon Aerts, ma sfortunatamente non abbastanza. Alla fine posso dire di aver fatto una bella gara. Solo pochi passaggi nella sabbia erano meno così, dopotutto non è adatto a noi inglesi. “

La corsa di Pidcock domenica sul circuito beachy di Ostende chiude ad una stagione eccezionale che lo ha visto emergere come lo sfidante principale di van der Poel e van Aert, che hanno preso il primo e il secondo posto domenica. La gara segna anche la fine della sua carriera con il Team Trinity Racing e l’inizio di un nuovo capitolo quando inizia un contratto triennale con Ineos Grenadiers. Pidcock farà il suo debutto su strada con Ineos all’Omloop Het Nieuwsblad alla fine di febbraio in Belgio.

“Nel complesso, posso guardare indietro al mio anno di croce con soddisfazione”, ha detto Pidcock. “Questo mi dà fiducia per la stagione su strada. Penso che sarò ancora più forte la prossima stagione. Wout e Mathieu hanno dai quattro ai cinque anni più di me, quindi ho un po ‘più di tempo per crescere. Spero di poterli davvero mettere alla prova il prossimo anno. “



Source link