Marcel Kittel: Spero che Tom Dumoulin trovi le risposte di cui ha bisogno

Marcel Kittel: Spero che Tom Dumoulin trovi le risposte di cui ha bisogno


Il pro in pensione Marcel Kittel ha condiviso il suo sostegno per l’ex compagno di squadra Tom Dumoulin, che ha annunciato che prenderà un pausa indefinita dal ciclismo professionistico.

Allo stesso modo Kittel ha deciso di prendersi una pausa dalle corse quasi due anni fa, abbandonando Katusha-Alpecin a maggio 2019 citando l’esaurimento. In agosto ha successivamente annunciato il suo ritiro, e da allora ha parlato di pressioni estreme sopportate dai motociclisti.

“Ho sempre ammirato Tom Dumoulin per la sua forza. Sulla moto quando erano compagni di squadra e hanno vinto le tappe del Tour de France insieme e fuori dalla moto per la sua chiara opinione e onesta critica “, ha detto Kittel, pubblicando su Instagram.

Kittel dice di potersi relazionare con la situazione di Dumoulin, e piuttosto che augurargli un rapido ritorno allo sport, spera solo che l’olandese possa trovare le risposte di cui ha bisogno.

>>> ‘Per troppo tempo ho sentito molta pressione per esibirmi’: Tom Dumoulin sulla sua decisione di ritirarsi dal ciclismo

“Certo, è triste vederlo prendere una pausa dal ciclismo ora, ma è anche fedele a se stesso per prendere il tempo di cui ha bisogno per capire cosa è e cosa vuole.

“So per esperienza personale come ci si sente e quanto può essere difficile quando dubiti di quello che fai e vuoi guardare oltre la tua attuale vita e identità. Solo il tempo ti darà le risposte e spero per Tom che le trovi presto.

“Fino ad allora gli auguro la stessa forza che ha anche sulla moto in questa parte della sua carriera e tutti gli altri che si trovano nella stessa situazione e cercano di imparare di più sulla propria identità.

“So che è un grande viaggio con una destinazione incerta ma anche una lezione di vita molto importante una volta ritrovata quella bussola interiore, ricalibrare e dirigersi in questa direzione futura.”

L’ex pro olandese Michael Boogerd ha anche detto di poter capire la decisione di Dumoulin.

“L’ho visto io stesso. La pressione, le aspettative. Ho lottato anche con quello “, ha detto ANNO DOMINI.

“La gente mi diceva: guarda cosa hai. Bambini sani, una bella donna, uno stipendio generoso, due grandi macchine alla porta. Ma non è così semplice, vero? Da quel punto di vista, ho rispetto per la scelta che Tom sta facendo ora.

“Certo, hai visto da un po ‘che non si sente bene. Sta mettendo da parte milioni. Non è niente. Penso che sia una decisione coraggiosa.

“Tra il 2015 e il 2018 è stato in cima al mondo con una cronometro per il titolo mondiale e la vittoria al Giro. È davvero sorprendente. Dopo di che, è andato meno bene per lui. Se va bene, tutte quelle opinioni e reazioni sono belle. Quando le cose vanno male, diventa tutto molto più difficile. Ecco perché adesso non lo invidio. “





Source link