Marc Hirschi che cerca di conquistare le classiche prima di espandere ulteriormente gli orizzonti – VeloNews.com

Marc Hirschi che cerca di conquistare le classiche prima di espandere ulteriormente gli orizzonti – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Marc Hirschi sta cercando più o meno lo stesso nel 2021 dopo un giro di rottura attraverso questa estate.

Il giovane Swiss ha animato il Tour de France di quest’anno con le sue buffonate separatiste, ha vinto La Flèche Wallonne e ha preso il bronzo ai campionati del mondo in un periodo di due mesi che lo ha segnato come il nuovo più caldo puncheur nel gruppo.

Dopo aver corso solo nel WorldTour con il Team Sunweb per due anni finora, Hirschi non conosce ancora la portata delle proprie capacità. Tuttavia, il talento di 22 anni sa che per ora, vuole restare con la formula vincente piuttosto che immergersi nelle corse per la classifica generale.

“Voglio essere il migliore come l’attuale tipo di pilota che sono”, ha detto Hirschi in una chiamata di gruppo martedì. “Nel prossimo futuro, voglio concentrarmi su gare di un giorno come le classiche delle Ardenne – mi stanno meglio. E mi piacerebbe provare le Fiandre. E poi altre cose come gare di una settimana e grandi tour … vedrò in futuro se mi si addicono o no “.

La performance bruciante di Hirschi al Tour lo ha visto ottenere una vittoria di tappa e due piazzamenti sul podio mentre ha ripetutamente animato la corsa, lanciandosi in fughe con i suoi astuti compagni di squadra Sunweb e attaccando finché qualcosa non si è bloccato.

La corsa della star della Sunweb in Francia e il successo nelle classiche delle Ardenne: una vittoria a Flèche e il secondo posto a Liegi dopo aver visto il suo sprint interrotto da L’accelerazione ribelle di Julian Alaphilippe per la linea – ha dimostrato che Hirschi è un puncheur con le braciole per affrontare artisti del calibro di Alaphilippe al suo stesso gioco. Infatti, è stato solo il francese a negargli la vittoria nello sprint finale nel centro di Nizza nella seconda tappa del Tour.

È probabile che Hirschi e Alaphilippe possano condividere di nuovo un podio molto presto, visto che il pilota svizzero guarda verso obiettivi simili comunemente concentrati sul suo fioretto francese.

“Il primo obiettivo sono le Ardenne, e sono la cosa principale”, ha detto Hirschi. “Da lì dovrò vedere. Uno di sicuro saranno i Giochi Olimpici, ma prima voglio concentrarmi completamente sulle classiche. I grandi tour sono più un progetto a lungo termine. Non credo che nei prossimi anni correrò per GC … ha bisogno di tempo. Voglio concentrarmi su dove sto bene, come le gare di un giorno. Voglio vincerne di più prima. “

Hirschi si è lanciato da un relativo anonimato sotto i riflettori del mondo con il suo successo questa estate. È entrato nel Tour con quello che ha descritto come quasi nessuna aspettativa di “essere in una pausa, essere nel mix”, Hirschi è emerso come il migliore prospetto svizzero dai tempi delle cronometro e delle classiche megastar Fabian Cancellara, chi funge da manager e mentore per il suo giovane connazionale.

Avendo sfiorato una tripletta di vittorie al Tour solo per essere eliminato dai campioni del mondo come Alaphilippe (nella fase 2) e Primož Roglič e Tadej Pogačar (nella fase 9), Hirschi si sta concentrando solo sul aspetti positivi del suo debutto in grande tour.

“È fantastico. All’inizio ero deluso di perdere negli sprint, ma anche per arrivare terzo ero vicino. E questo è un successo per me “, ha detto. “Nel primo momento è stata dura ma è stato comunque un successo per me anche solo essere lì e fare quello che ho fatto. Anche prima del Tour, sarebbe stato un sogno solo essere lì “.

Hirschi ha detto che aspirava a piloti come Alaphilippe e il supremo spagnolo Alejandro Valverde durante i suoi anni formativi. Se continua il suo slancio verso l’alto, i suoi due eroi lo guarderanno prima che se ne accorgano.



Source link