Mäder: Tutto quello a cui riuscivo a pensare era Parigi-Nizza

Mäder: Tutto quello a cui riuscivo a pensare era Parigi-Nizza


Gino Mäder in maglia da re delle montagne dopo la sesta tappa del Giro d’Italia.

Due mesi fa, Gino Mäder (Bahrain Victorious) si è avvicinato così tanto alla sua prima vittoria al WorldTour. Il promettente svizzero era fuori dal primo assolo e mantiene un leggero vantaggio nell’ultimo chilometro della tappa 7 della Parigi-Nizza, ed è arrivato in vista del traguardo – solo per essere superato da Primoz Roglic ( Jumbo-Visma) negli ultimi 25 metri di giornata.

Giovedì, Mäder si è ritrovato di nuovo a guidare da solo nel finale di una grande gara con molti grandi nomi che si sono avvicinati alle spalle. Questa volta, tuttavia, Mäder ha resistito fino al traguardo per vincere la tappa 6 del Giro d’Italia, ottenendo non solo la sua prima vittoria nel WorldTour, ma anche una vittoria in una tappa del Grand Tour.

“Non appena ero solo e l’ultimo sopravvissuto alla fuga, tutto quello a cui riuscivo a pensare era la Parigi-Nizza. Nella mia testa avevo il dubbio che sarebbe successo lo stesso “, ha detto Mäder dopo la sua vittoria. “A soli 100 metri dalla fine ho potuto finalmente festeggiare e godermi davvero il momento. Ora è solo una sensazione così dolce. “

Quelle belle emozioni sono arrivate sulla scia di una giornata molto dura per la squadra di Mäder. Il Bahrain Victorious è arrivato al Giro sperando di sostenere la ricerca della maglia rosa di Mikel Landa. Lo scalatore basco è sembrato forte il primo giorno per gli scalatori, fase 4, solo per cadere fuori gara nella fase 5.

La partenza di Landa ha costretto il Bahrain Victorious a cambiare rotta. La squadra non ha perso tempo nel trasformare il suo nuovo approccio in risultati, concentrandosi sul saltare in fuga nella tappa 6 e chiudere la giornata con un pilota che festeggiava al traguardo.

Oltre a vincere la sesta tappa, Mäder ha conquistato anche la maglia azzurra, la maglia azzurra del re delle montagne del Giro d’Italia.

“Ieri è stata una giornata così triste con la perdita di Mikel. Oggi abbiamo appena detto che avremmo gareggiato in onore delle ambizioni perdute di Mikel in GC o del Giro perso “, ha detto Mäder. “Mettiamo tutto in fuga. Fortunatamente la mia giornata è stata super fortissima. È una sensazione così bella dopo la Parigi-Nizza, mancare [by] così piccolo. Ora essere sul gradino più alto è super bello. “



Source link