Lizzie Deignan: l’ex campionessa del mondo “molto entusiasta” dei piani per il Tour de France femminile nel 2022

Lizzie Deignan: l’ex campionessa del mondo “molto entusiasta” dei piani per il Tour de France femminile nel 2022


Lizzie Deignan (davanti a destra)
Lizzie Deignan è un ex campione del mondo su strada e ha vinto una medaglia d’argento olimpica nel 2012

La britannica Lizzie Deignan si dice “davvero entusiasta” dei piani per un Tour de France femminile nel 2022.

Deignan, difende il suo titolo di La Course sabato sul percorso di 107,7 km da Brest a Landerneau.

Ma il 32enne ha paragonato la corsa di un giorno a un “antipasto”link esterno e dice che il gruppo femminile sarà servito al meglio dagli otto giorni Tour de France Femmes.

“Era davvero ora. C’è stata così tanta spinta negli ultimi 10 anni”, ha detto a BBC Sport.

“Sono davvero grato che tutto quel bussare alla porta abbia funzionato e sia stato ascoltato.

“Sono davvero entusiasta. Non avrei mai pensato che sarebbe successo a me durante la mia carriera. Poter dire quando avrò finito che ho preso parte al Tour de France sarà davvero speciale”.

L’ottava edizione di La Course prenderà il via con Deignan tra i favoriti insieme alla star olandese Marianne Vos e alla sua connazionale, la campionessa del mondo Anna van der Breggen.

Deignan ha superato Vos vincendo la gara del 2020 con un drammatico sprint finale a Nizza e crede che ciò abbia reso più facile il suo approccio alla gara di quest’anno.

“Ovviamente le aspettative sono più alte, ma sento di averlo fatto una volta, quindi perché non farlo di nuovo”, ha detto.

“Mi dà un senso di fiducia.”

Piloti da tenere d’occhio a La Course

Profilo gara La Course

Lizzie Deignan

Deignan guida una forte squadra Trek-Segafredo che comprende anche la favorita locale Audrey Cordon-Ragot, Lucinda Brand, Ruth Winder, Tayler Wiles e Shirin van Anrooij.

La pilota britannica sembra riscoprire la sua forma migliore dopo che la malattia ha rovinato la sua campagna primaverile. Vittoria al femminile Tour de Suisse dovrebbe consentirle di essere cautamente ottimista nel replicare il suo successo nel 2020.

Marianne Vos

Vos, vincitore nel 2014 e nel 2019, arriva in gara fresco di allenamento con la nazionale olandese in preparazione delle Olimpiadi di Tokyo.

Il 34enne sembra in ottima forma avendo già registrato impressionanti vittorie all’inizio della stagione a Gent-Wevelgem e all’Amstel Gold Race.

Anna van der Breggen

La campionessa mondiale di cronometro e corsa su strada dovrebbe essere una delle principali contendenti su un percorso ondulato che si adatta al suo stile di guida incisivo.

Ora 31enne, Van der Breggen ha parlato della sua intenzione di ritirarsi dallo sport alla fine del 2021 e non sarebbe una sorpresa vederla uscire in un tripudio di gloria. Ha già ottenuto splendide vittorie a La Fleche Wallonne, Vuelta a Burgos e nel titolo di prova ai Campionati olandesi su strada.

Chi altro può sfidare?

Salvo l’assenza del vincitore 2017 e 2018 Annemiek van Vleuten – che ha deciso di saltare la gara mentre si prepara per le Olimpiadi – la maggior parte dei più grandi nomi del ciclismo femminile sarà sulla linea di partenza a Brest.

A parte Van der Breggen e Vos, Demi Vollering sembra il pilota olandese più probabile che finisca sul podio.

La 24enne è stata terza nel 2020 e ha goduto di un’eccellente stagione, ottenendo la sua prima vittoria in una classica monumento a Liegi-Bastogne-Liegi, il che suggerisce che sarà più che in grado di affrontare le cinque salite classificate.

duo australiano Grace Brown e Amanda Spratt non può essere scontato, mentre il terreno dovrebbe anche favorire Marta Cavalli – una delle stelle emergenti dell’Italia – se si integra bene con la compagna di squadra Cecilie Uttrup Ludwig.

Il danese non ha ancora raggiunto le stesse vette del 2020, ma è un altro che potrebbe avere un posto di rilievo.

Intorno alla BBC - SuoniIntorno al piè di pagina della BBC - Suoni



Source link