L’evento in pista Six Days of Ghent diventa virtuale – VeloNews.com

L’evento in pista Six Days of Ghent diventa virtuale – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

L’annuale Sei giorni di Gand L’evento in pista, che avrebbe dovuto iniziare martedì, diventerà virtuale a causa del coronavirus.

Il peggioramento delle condizioni di salute in Belgio ha costretto gli organizzatori a cancellare l’edizione 2020, prevista per il 17-22 novembre. Per dare ai fan qualcosa per cui tifare, gli organizzatori hanno creato una piattaforma di corse virtuale.

Dei restanti eventi di sei giorni in tutto il mondo, Gand è forse il più emblematico. Situato all’interno dello storico velodromo Kuipke, con le sue sponde ripide e la pista di 166 m, l’evento risale agli anni ’20. Migliaia di fan si accalcano sulle tribune per sorseggiare birra e tifare per i motociclisti.

Tra i corridori in pista che si struggono per le tavole questa settimana ci sarà il sette volte vincitore Iljo Keisse. Suo padre possiede un famoso bar nelle vicinanze ed è cresciuto correndo in pista.

“La sei giorni di Ghent è una delle mie settimane preferite dell’anno e sono davvero triste di non essere lì ora”, ha detto Keisse, che corre su strada con Deceuninck-Quick-Step. “Non è mai un obiettivo dichiarato per me o per la squadra, ma è un evento speciale e unico che attendo sempre con ansia”.

Keisse e gli altri top ciclisti dovranno aspettare almeno un anno. Con una struttura così angusta nello storico velodromo, nessuno è rimasto sorpreso di vedere l’evento annullato poiché le condizioni di salute sono peggiorate negli ultimi mesi a causa della pandemia in corso.

“Ritornerò assolutamente l’anno prossimo”, ha detto Keisse. “Speravo davvero di andarci quest’anno, ma con COVID e quell’arena compatta, sarebbe sempre stato difficile. Dovevo correre con Michael Mørkøv, insieme al quale ho vinto nel 2015, e ieri mi ha mandato un messaggio. Avremmo potuto guidare senza molto lavoro specifico e Michael diceva quanto sarebbe stato fantastico guidarlo in questa forma. Se tutto va bene, possiamo ancora competere insieme il prossimo anno, non vedo l’ora. “



Source link