Il sistema energetico neuromuscolare: cos’è e perché è importante per i ciclisti

Il sistema energetico neuromuscolare: cos’è e perché è importante per i ciclisti


Il corpo ha tre sistemi energetici. In quanto sport di resistenza, il ciclismo si concentra sul sistema aerobico. Ma per quei rapidi momenti in cui è necessaria la massima potenza, il sistema energetico neuromuscolare è al lavoro. Questo articolo coprirà come funziona il sistema energetico neuromuscolare, come lo usi e cosa puoi fare per allenarlo.

Punti chiave

  • Il sistema energetico neuromuscolare utilizza ATP immagazzinato e creatina fosfato per creare energia anaerobica.
  • Questo sistema energetico viene utilizzato per la massima potenza e dura non più di quindici secondi.
  • Una volta esaurito, il sistema energetico neuromuscolare ha bisogno di recupero per ricaricarsi.
  • L’allenamento di questo sistema energetico include l’allenamento della forza.

Cos’è il sistema energetico neuromuscolare?

Tecnicamente il sistema neuromuscolare è il fosfocreatina o ATP-PC sistema energetico. Per semplificare le cose, ci riferiremo ad esso come al sistema neuromuscolare poiché questa è la sua applicazione principale sulla bicicletta. Questo sistema energetico è il più veloce per fornire energia ai muscoli che lavorano e alimenta i massimi sforzi che durano meno di quindici secondi.

Come funziona il sistema energetico neuromuscolare?

Il corpo immagazzina una piccola quantità di adenosina trifosfato (ATP) nei muscoli. Tutte le cellule del corpo usano l’ATP come combustibile rompendo uno dei suoi tre legami chimici fosfatici, producendo energia per la cellula e adenosina difosfato (ADP) come sottoprodotto. Questo sistema crea energia in modo anaerobico utilizzando l’ATP immagazzinato.

Nei primi momenti di esercizio o all’inizio di uno sforzo intenso, i muscoli che lavorano utilizzano l’ATP immagazzinato per una rapida scarica di energia. Tuttavia, questo dura solo per circa due secondi. Per alimentare ulteriormente i muscoli, il sistema energetico neuromuscolare crea più ATP utilizzando ADP e creatina fosfato. Gli enzimi rimuovono un atomo di fosfato dalla creatina fosfato e lo uniscono all’ADP. Questo riciclaggio di ADP in ATP dura solo circa dieci secondi quando la creatina fosfato si esaurisce.

Ricarica del sistema energetico neuromuscolare

Possiamo pensare a questo sistema energetico come a una batteria ad alta potenza. Emette molta energia e non dura a lungo, ma è ricaricabile. Una volta che la creatina fosfato è esaurita, il sistema energetico anaerobico assume il ruolo di fornitore principale di ATP. La buona notizia è che questi negozi vengono riforniti nel tempo con il riposo, pochi minuti.

Alcuni fattori influenzano il tasso di ricostituzione della creatinfosfato: l’entità dell’esaurimento, l’acidosi muscolare e il tipo di fibra muscolare. Ciò significa che il sistema energetico neuromuscolare impiega più tempo a ricaricarsi se le riserve di creatina fosfato sono fortemente esaurite. L’acidosi muscolare è causata dall’incapacità del corpo di eliminare i sottoprodotti dal sistema energetico anaerobico. Quindi, se l’intensità della tua attività rimane alta, il corpo avrà difficoltà a reintegrare sia la creatina fosfato che l’ATP.

Mentre entrambi creano energia senza ossigeno, i sistemi energetici neuromuscolare e anaerobico differiscono in modo significativo. Il sistema neuromuscolare non utilizza il processo di glicolisi e, di conseguenza, non produce lattato né causa acidosi muscolare. Questo è il motivo per cui il sistema energetico neuromuscolare è anche chiamato sistema alatico.

Perché il sistema neuromuscolare è importante per i ciclisti

Qualsiasi azione che richiede energia rapida utilizza il sistema energetico neuromuscolare. Ma nel ciclismo, l’uso più importante sono brevi raffiche di potenza massima. Che si tratti di uno sprint completo o di un calcio duro per superare una ripida salita, stai usando questo sistema energetico. Poiché il sistema energetico neuromuscolare viene utilizzato in un lasso di tempo minimo, i ciclisti lo utilizzano il meno dei tre sistemi energetici. Ma quando lo usi, di solito è nei punti più critici di una gara.

Il problema è che il sistema energetico neuromuscolare richiede riposo o bassa intensità per ricaricarsi, motivo per cui la potenza di picco dello sprint si riduce con sprint ripetuti. Questo è il motivo per cui i ciclisti ci provano proteggere il loro sprint, salvandolo per il momento più decisivo.

Come i ciclisti allenano il sistema neuromuscolare

Allenare il sistema neuromuscolare è abbastanza diverso dall’allenare gli altri due sistemi energetici. La ragione della differenza è che il sistema energetico neuromuscolare è il meno adattabile dei tre. L’unico modo per aumentare le riserve di ATP-PC è aumentare la massa muscolare o integrarli creatina. Tuttavia, ricerche recenti suggeriscono che un sistema aerobico più forte può influenzare il tasso di recupero.

Poiché il ciclismo è uno sport di resistenza, il sistema energetico aerobico è il più vitale. La costruzione di un robusto motore aerobico è vantaggiosa per il modo in cui i ciclisti utilizzano il sistema energetico neuromuscolare. Maggiore è la tua capacità aerobica, meno dovrai fare affidamento sugli altri due sistemi. Questo ti aiuta a risparmiare quella potenza di picco quando ne hai più bisogno. Tutto di I piani di allenamento di TrainerRoad lavorare per rafforzare la tua capacità aerobica.

Aumentare la potenza di picco

Chiamiamo il sistema energetico ATP-CP il sistema energetico neuromuscolare per come viene applicato e addestrato. Picco di potenza è un mix di fitness, biomeccanica e tecnica. Il modo migliore per sviluppare questo sistema energetico è aumentare la tua efficienza neuromuscolare attraverso una combinazione di allenamento per la forza e esercizi di pedalata. Per aumentare la potenza di picco, è necessario allenare la quantità di coppia e modificare la frequenza di cadenza.

In termini di potenza massima, è utile pensare alla coppia come a come reclutare tutte le fibre muscolari a contrazione rapida disponibili e alla cadenza come alla velocità con cui la applichi. La buona notizia per chiunque desideri aumentare la propria potenza massima è che entrambe queste cose sono altamente allenabili.

Esempio di allenamenti neuromuscolari

Gli sprint di potenza massima sono meglio praticati all’aperto e non sul trainer. La posizione fissa del trainer non ti consente di reclutare gli stessi muscoli quando fai oscillare la bici avanti e indietro. Questi esercizi possono aiutare ad aumentare la forza muscolare e la coordinazione. Tuttavia, diversi allenamenti TrainerRoad prevedono sprint come Pettit +1.

Questo allenamento include sprint di forma, che possono aiutare a sviluppare il sistema energetico neuromuscolare.
Pettit +1 include esercizi di sprint di forma che aiutano ad aumentare la coordinazione neuromuscolare.

Stomps

Questi sprint con partenza da fermo consistono nel girare lentamente una grande marcia con la massima forza possibile per reclutare quante più fibre muscolari possibile. Fatto da vicino, scegli la marcia più dura che puoi girare senza superare i 90 giri / min in 12 colpi di pedale. Obiettivo per cinque sforzi durante la corsa. Dovrebbero durare 10-12 secondi con molto riposo nel mezzo. Puoi completare questi esercizi seduto o in piedi.

Modulo Sprint

Quando pratichi rapidi cambiamenti di cadenza, stai stabilendo e rafforzando i percorsi neuromuscolari, portando a una maggiore coordinazione e un’applicazione efficace della coppia. Uno dei modi migliori per esercitarsi sulla bici è con gli sprint di forma. Questo trapano a bassa potenza è semplice da fare. Scegli un equipaggiamento da medio a leggero e quindi carica la cadenza il più rapidamente possibile. Il tuo obiettivo è passare da una cadenza normale alla tua cadenza massima nel minor tempo possibile e poi mantenerla per circa dieci secondi. Esercitati a sedere e in piedi.

Aerobico vs anaerobico vs neuromuscolare

Ciascuno dei tre sistemi energetici è la chiave per le prestazioni del ciclismo, ma ognuno produce energia in modo diverso. La linea di demarcazione tra loro è il tempo, la fonte di carburante e l’ossigeno. Il sistema aerobico utilizza ossigeno, glucosio e grassi per produrre energia lentamente, ma può farlo per molto tempo. Il sistema anaerobico crea energia rapidamente dal glucosio ma solo per un breve lasso di tempo. Il sistema energetico neuromuscolare è il più rapido a fornire energia e dura solo quindici secondi utilizzando ATP e creatina fosfato immagazzinati.


Per ulteriori conoscenze sull’allenamento in bicicletta, ascolta Chiedi a un allenatore di ciclismo: l’unico podcast dedicato a farti diventare un ciclista più veloce. Nuovi episodi vengono rilasciati settimanalmente.


Diventando più veloce con TrainerRoad

Pronto per essere più veloce? Spinto dalla scienza e dai dati, TrainerRoad fornisce gli strumenti di formazione, pianificazione e analisi necessari per diventare un ciclista più veloce con un sistema mirato e diretto. Crea un piano di allenamento personalizzato con Plan Builder, completa gli allenamenti al chiuso, all’aperto o con gli amici e dimostra che il tuo allenamento funziona con strumenti di analisi post-corsa. Puoi essere certo che diventerai un ciclista più veloce e oltre 1.500 storie di atleti TrainerRoad Provalo. Prova TrainerRoad con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Dai un’occhiata a TrainerRoad





Source link