Il pubblico televisivo del Tour de France vede grandi numeri nel 2020 – VeloNews.com

Il pubblico televisivo del Tour de France vede grandi numeri nel 2020 – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>


Esclusiva per i membri

Diventa un membro per sbloccare questa storia e ricevere altri fantastici vantaggi.

Il coronavirus pandemia ha presentato al gruppo sfide senza precedenti per tutto il 2020.

Eppure c’era un rivestimento positivo nella serie di gare riprogrammate e blocchi di mesi – valutazioni TV per il Tour de France e altre gare importanti hanno visto grandi aumenti in tutta Europa.

Con molti altri sport in tutta Europa chiusi o costretti a essere disputati senza tifosi negli stadi, il fascino delle corse su strade aperte sembrava prendere piede tra i fan affamati di sport.

Funzionari di diverse emittenti hanno confermato che il 2020 è stato un anno eccezionale quando si è trattato di spettatori per il Tour e per le altre principali gare di ciclismo, nonostante sia stato riprogrammato in date non familiari nel calendario internazionale.

I fan del Tour de France erano detto di restare a casa, la carovana pubblicitaria è stata ridotta e il le salite principali erano off-limits a tutti tranne il circo da corsa. Spesso, i commentatori televisivi chiamavano la gara a distanza dagli studi o in cabine di trasmissione improvvisate in una camera da letto.

Il ciclismo ha svolto la sua “bolla”, ma questo sembrava solo aumentare l’interesse per le corse.

Se c’era qualche preoccupazione che vedere il Tour de France a settembre potesse avere un impatto negativo, non si è mai realizzato. Piuttosto il contrario.

Aggiungi la domanda repressa tra gli spettatori affamati di alcuni sport in diretta e le emittenti hanno visto numeri quasi record o record in tutto il calendario WorldTour riprogrammato.

Eurosport ha recentemente confermato numeri molto forti per la cosiddetta “stagione COVID” in tutti i suoi principali eventi di corse televisive.

“Siamo lieti di vedere risultati così consistenti in tutte le aree dell’azienda”, ha affermato Simon Downing, a capo di Eurosport UK. “Abbiamo lavorato instancabilmente per garantire che possiamo ancora fornire la migliore esperienza visiva possibile per i fan nonostante le circostanze senza precedenti.”

EurosportI numeri sono aumentati del 68% in tutti e tre i grandi giri, con il Tour del 48%, il Giro d’Italia dell’82% e la Vuelta a España quasi raddoppiata, con un aumento del 95% rispetto allo scorso anno.

E l’interesse non era cresciuto solo perché il ciclismo era l’unico gioco in città. Una nuova generazione di motociclisti alla ribalta, unita all’azione mozzafiato per tutta la stagione, ha offerto dinamiche di corsa allettanti in quasi tutti i giorni di gara che hanno reso la versione sportiva da corsa professionale di “Must See TV” nel 2020.

Secondo ASO, organizzatori del Tour de France, l’edizione 2020 del Tour ha registrato un record di spettatori in Francia. La gara, trasmessa in diretta sui canali nazionali France 2 e France 4, ha visto 7 milioni di telespettatori totali in più rispetto al 2019.

Ancora più incoraggiante è stato un forte aumento della quota di spettatori più giovani, con il 55% di tutta la quota di pubblico tra i 15 ei 24 anni, hanno detto i funzionari.

Il numero medio di spettatori per tappa era di 3,5 milioni di spettatori, con la quota maggiore sintonizzata per la fase decisiva dell’arrampicata che termina in cima al Grand Colombier, con 6,3 milioni di spettatori.

Anche la TV francese ha visto un grande aumento del suo pubblico nei suoi utenti online tramite il suo sito Web e l’app, con 25 milioni di visualizzazioni video durante il Tour sulle sue piattaforme virtuali. I funzionari del Tour de France hanno detto che c’erano 14,5 milioni di visitatori unici sul suo sito web, mentre l’app ufficiale del Tour aveva 1 milione di utenti attivi. Anche la fantasy league ufficiale del Tour ha visto 60.000 utenti in più rispetto al 2019.

Quel successo si è tradotto in molti eventi nel calendario delle gare riprogrammato. Per quanto riguarda gli uomini, solo una manciata di gare di un giorno, come Paris-Roubaix e Amstel Gold Race, sono stati annullati come parte del calendario rimescolato che è ripreso ad agosto.

Altre gare hanno visto numeri solidi. In Spagna, più di 2 milioni di spettatori hanno guardato l’ultima tappa di montagna a La Covatilla trasmessa sul canale pubblico nazionale spagnolo.

“Il numero di spettatori durante questa edizione della Vuelta è stato molto buono”, ha detto il direttore di gara della Vuelta Javier Guillén. “Il pubblico vuole vedere lo spettacolo. Ogni giorno durante 18 tappe accadeva qualcosa di interessante e il GC era spalancato. I fan sono rimasti entusiasti dal primo giorno e credo che quest’anno tutti stessero parlando della Vuelta “.

Gli organizzatori sperano di sfruttare questi incoraggianti numeri di spettatori Europa per il 2021.



Source link