Il nuovo nome di Astana per il 2021: Daily News Digest

Il nuovo nome di Astana per il 2021: Daily News Digest


(Vuoi che il Daily News Digest venga recapitato direttamente nella tua casella di posta? Ecco il file Iscriviti.)

Salve, lettori di CyclingTips,

Anche a metà novembre, entriamo in una nuova settimana con una quantità sorprendente di notizie dai team di ciclisti professionisti.

C’è una grande squadra che ottiene un nuovo nome, un’altra che rinnova con alcuni giocatori chiave e un’altra potenzialmente pronta ad annunciare presto alcune buone notizie.

Continua a leggere per saperne di più …

Dane Cash
Editor di notizie


Cosa c’è di nuovo

| Astana ottiene un nuovo nome per il 2021

Il team Astana Pro Team correrà con un nuovo nome nel 2021 dopo aver scelto un nuovo co-sponsor del titolo in una mossa che aiuta a garantire il futuro della squadra dopo alcuni tempi incerti. La squadra kazaka WorldTour correrà come Astana-Premier Tech la prossima stagione mentre la società canadese Premier Tech, che era già uno sponsor non titolare, entrerà in quel ruolo per il 2021.

Il cambiamento segnerà la prima volta nella storia della squadra che ha caratterizzato due sponsor nel suo nome, e arriva dopo le recenti riduzioni dei finanziamenti che la squadra stava ricevendo da fonti kazake. All’inizio di quest’anno, c’è stato un significativo ritardo nei pagamenti ai piloti e al personale, e il team era tra coloro che hanno tagliato gli stipendi durante la pausa delle gare.

“Dalla direzione del General Partner della squadra ciclistica, Samruk-Kazyna JSC, nonché dell’Astana Presidential Professional Club, è stato affidato il compito di ridurre il finanziamento di una squadra ciclistica professionistica proveniente dalla parte del Kazakistan, attraverso l’ingresso di una seconda partner, co-sponsor, che potrebbe condividere l’onere finanziario con il nostro paese “, ha detto l’amministratore delegato del team Yana Seel.

“Il lavoro si è svolto con successo, in poco tempo siamo riusciti a raggiungere una comprensione reciproca. Siamo molto soddisfatti dei risultati dei negoziati con la parte canadese. Il nome della squadra per il prossimo anno sarà cambiato, ma allo stesso tempo, la squadra continuerà ad esistere sotto gli auspici del Kazakistan, nonostante il fatto che i finanziamenti del General Partner di Samruk-Kazyna JSC saranno notevolmente ridotti. “

| Mitchelton-Scott rinnova con sette

Pochi giorni dopo aver annunciato il rinnovo del contratto per molti australiani della loro squadra femminile, Mitchelton-Scott ha annunciato il contratto rinnovi per sette australiani lunedì nella squadra maschile.

Luke Durbridge, Robert Stannard, Cam Meyer, Callum Scotson, Nick Schultz, Damien Howson e Alex Edmondson correranno tutti con la squadra nel 2021. La notizia porta il conteggio dei piloti australiani confermati con la squadra maschile di Mitchelton-Scott a 11 per il prossimo stagione.

| Buone notizie in arrivo per NTT?

Lunedì diversi punti vendita hanno riferito che potrebbero esserci delle buone notizie in arrivo per il team NTT, che da mesi cerca un nuovo sponsor.

Secondo Cyclingnews, il team guidato da Doug Ryder sta attualmente costruendo un roster per il 2021 dopo aver trovato un modo per continuare la prossima stagione nonostante la partenza dell’attuale sponsor del titolo NTT. Radsport-News riferisce che la squadra, che ha trascorso cinque anni come MTN-Qhubeka e continua a sostenere la Qhubeka Charity, probabilmente gareggerà come Qhubeka la prossima stagione.

| Movistar rinnova con Jorgensen e Jacobs

Movistar ha annunciato che i giovani Matteo Jorgensen e Johan Jacobs andranno avanti con la squadra fino al 2023.

Jorgensen, che ha vinto la classifica a punti al Tour de l’Avenir lo scorso anno, si è unito alla squadra spagnola del WorldTour in questa stagione. Il 21enne americano ha corso i suoi primi due monumenti in questa stagione a Milano-San Remo e Liegi-Bastogne-Liegi, terminando 17 ° nella prima in quella che è stata solo la terza giornata di gare a livello WorldTour della sua giovane carriera.

Jacobs, 23 anni, ha raggiunto il secondo posto alla Paris-Roubaix Espoirs nel 2019 e ha fatto il suo debutto nel Giro delle Fiandre con Movistar all’inizio di questa stagione, il suo primo a livello WorldTour.

| Cloud 9, Veloqi e la Pan Celtic Race annunciano la borsa di studio Ultra Distance

Cloud 9 Cycles, Veloqi coaching e Pan Celtic Race si stanno collegando nella creazione della borsa di studio Ultra Distance per i ciclisti BAME (neri, asiatici e minoritari etnici) per supportare la rappresentanza nel mondo della corsa ultra competitiva.

Come ha affermato Cloud 9 Cycles in un post sul loro sito Web, “Il destinatario di questa borsa di studio riceverà una bicicletta completa su Cloud 9 Cycles di Foundation Fit specifica per le corse Ultra Distance, un telaio Cloud 9 personalizzato costruito a mano, una bici completamente personalizzata costruito dall’officina Cloud 9, un posto nella Pan Celtic Race 2021, il supporto della comunità della Pan Celtic Race inclusi gli inviti ai loro famigerati “ Raduni ”, il supporto per la formazione dell’allenatore Alison Wood di Veloqi e la manutenzione delle biciclette dall’officina Cloud 9 fino al giorno della gara. “

Le domande saranno accettate fino all’11 dicembre con un destinatario annunciato il 18 dicembre. Puoi leggi di più sulla borsa di studio qui.

| Strava raccoglie $ 110 milioni nell’ultimo round di finanziamento

Strava ha annunciato il suo ultimo round di finanziamento raccolto $ 110 milioni, un aumento significativo rispetto ai precedenti round di finanziamento, che ammontavano a un totale di $ 70 milioni.

Le principali società di venture capital TCV e Sequoia Capital hanno guidato questo round di finanziamenti di serie F, con Dragoneer Investment Group e gli attuali investitori Madrone Capital Partners, Jackson Square Ventures e Go4it Capital coinvolti.

| Campagnolo e ProBikeKit si oscurano su un set di ruote Zonda in edizione speciale

Il rivenditore online britannico ProBikeKit ha collaborato con Campagnolo per produrre un’edizione limitata del set di ruote freno-cerchio in alluminio Zonda dell’azienda italiana.

Seduta verso l’estremità inferiore della gamma dell’azienda, la Zonda offre molto per il prezzo. I cerchi in alluminio non tubeless sono un po ‘stretti a 17 mm (larghezza interna), ma vantano pareti esterne solide che non richiedono nastro adesivo, pareti interne lavorate per tagliare un po’ di massa rotante e altezze del cerchio sfalsate di 24/27 mm per aiutano a bilanciare la rigidità torsionale e la qualità di guida. Anche i mozzi con cuscinetti a cartuccia presentano un precarico del cuscinetto regolabile e la ruota posteriore presenta la tripletta di marchio Campagnolo sulla lama per tensioni più uniformi. Il mozzo posteriore è offerto anche con corpi ruota libera Campagnolo o Shimano HG.

Limitata a un totale di 500 set, la versione ProBikeKit presenta un esclusivo set di decalcomanie grigio scuro che attenua la grafica cromata un po ‘sgargiante dell’edizione di serie, oltre a icone alate aggiuntive sui gusci del mozzo. Per il resto sono funzionalmente identici, quindi sì, questo è fondamentalmente solo un set di adesivi, ma migliora comunque il fascino di un set di ruote che probabilmente dovrebbe ricevere un po ‘più di attenzione, comunque. Il prezzo al dettaglio è di $ 550 / AU $ 850 / £ 500.

Nel caso te lo fossi perso

| Il nuovo freno a cerchio TriRig Omega One ti rallenta e ti rende più veloce

Come scrive Ronan Mc Laughlin, TriRig è fiducioso nella sua terza generazione Omega One è più bravo a rallentarti quando vuoi rallentare e anche a renderti più veloce quando non lo fai.

| Recensione della bici gravel Vaast A / 1: il magnesio fa il suo ritorno

James Huang ha la recensione del versatile di Vaast Bicicletta gravel A / 1.

| Dall’alto: come è stato costruito Curve Cycling

Nell’ultimo episodio di Dall’alto, Il fondatore di CyclingTips Wade Wallace ha incontrato Steve Varga, Jesse Carlsson e Adam Lana di Curve Cycling.


L’immagine in primo piano di oggi proviene dagli archivi di Cor Vos. Puoi nominare i ciclisti in questa foto del Tour de France 1981?



Source link