“Il mondo non si ferma, non vedo l’ora” – VeloNews.com

“Il mondo non si ferma, non vedo l’ora” – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Primož Roglič e la maglia gialla di un leader di gara hanno un rapporto difficile.

Lo sloveno ha perso la presa durante la notte sul GC di Parigi-Nizza nella tappa finale domenica. Roglič è caduto due volte ed è rimasto isolato mentre ha lanciato un disperato inseguimento finale negli ultimi 20 chilometri mentre un gruppo di contendenti al GC ha strappato la strada davanti a lui.

Rapporto di gara: Primož Roglič finisce fuori vantaggio a Parigi-Nizza

Il capitano del Jumbo-Visma ha terminato la tappa più di tre minuti fa per vedere il suo vantaggio di 52 secondi su GC crollare sotto di lui in un netto ritorno alla sua drammatica sconfitta al Tour de France contro Tadej Pogačar l’anno scorso. Invece è stato Max Schachmann che si è aggiudicato la medaglia d’oro a Nizza domenica.

“Non era la tappa che mi aspettavo, ho fatto degli errori”, ha detto Roglič dopo la tappa. “Nella prima caduta mi sono slogato la spalla sinistra, poi sono caduto di nuovo … ho dato il massimo, ma non sono riuscito a raggiungere i corridori davanti.”

La seconda caduta di Roglič è avvenuta a circa 25 km dalla fine mentre il ritmo è aumentato prima della salita finale della tappa. Jumbo-Visma ha escluso i corridori dal gruppo per sostenere lo sloveno mentre cercavano di riportare il loro leader nel gruppo GC in carica, ma Roglič è stato presto lasciato isolato perché i suoi lavoratori erano esauriti.

“Quando ero dietro non pensavo che la gara mi stesse sfuggendo di mano, mi stavo solo concentrando per ottenere il massimo dal mio corpo”, ha detto. “Questa è la cosa più importante. È sempre una lotta e credo che se puoi accendere quella sfida dentro di te, avrai fatto quello che puoi. Ho davvero dato il massimo, è così che è finita. “

Dopo perdere la maglia gialla del Tour de France nella prova a cronometro della tappa finale l’estate scorsa, Roglič è tornato a vincere Liegi-Bastogne-Liegi due settimane dopo prima di conquistare la Vuelta a España quell’autunno.

Leggi anche: Primož Roglič si riprende a Liège-Bastogne-Liège

Lo stoico sloveno ha detto che sarebbe tornato dopo la sua ultima sconfitta shock.

“È un peccato, ma voltiamo pagina e guardiamo alle prossime gare”, ha detto. “Tornerò indietro e combatterò per vincere più gare. Ovviamente sono deluso, ma il mondo non si ferma e non vedo l’ora “.

Roglič ha chiuso il palco con due grandi buchi nei pantaloncini e un’eruzione cutanea su entrambi i glutei. Almeno nella situazione era riuscito a trovare un po ‘di umorismo.

“Come sembro fisicamente? Potrebbe essere migliore “, ha detto.





Source link