Il gruppo femminile sarà un campo di gioco più uniforme nel 2021 e Annemiek van Vleuten approva – VeloNews.com

Il gruppo femminile sarà un campo di gioco più uniforme nel 2021 e Annemiek van Vleuten approva – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>


Esclusiva per i membri

Diventa un membro per sbloccare questa storia. Ottieni uno sconto del 20% durante la nostra vendita dell’ultima possibilità.

Annemiek van Vleuten è fiduciosa, e anche fiduciosa, che la stagione del ciclismo professionistico 2021 non assomiglierà a quelli dei suoi primi giorni di gare.

“Quando ho iniziato la mia carriera c’erano solo tre squadre che si assumevano la responsabilità nelle gare”, ha detto il pilota olandese VeloNews. “C’erano HTC Columbia, Flexpoint, una squadra davvero forte, e Rabobank, la squadra di [Marianne] Vos dove ero anche io. Quelle erano le tre squadre, non c’erano altre squadre che si sarebbero prese la responsabilità. Penso che il ciclismo femminile abbia bisogno di più squadre con più forza uguale per mantenere le cose interessanti “.

Van Vleuten crede che il suo alto profilo trasferimento a Team Movistar, così come quello di Vos per Jumbo-Visma, servirà come mossa che porterà a una maggiore parità e dinamismo nel gruppo nel 2021.

“Non è solo che Vos andrà a Jumbo-Visma che ridisegnerà le dinamiche delle corse femminili, ma sono curioso perché Trek-Segafredo insieme a Boels ha acquistato molti corridori davvero forti “, ha detto van Vleuten. “Quindi, sono più curioso dell’equilibrio con quello. Boels ha comprato motociclisti super bravi e c’è molta qualità lì. Sarà interessante vedere dove sta andando. Trek ha molti leader nel team, ma lo scorso anno ci sono riusciti benissimo. “

Potrebbe essere che la stagione 2020 sottosopra di van Vleuten abbia ispirato il suo punto di vista sul ciclismo femminile che va avanti?

Nel 2019, l’ex campione del mondo è emerso come la principale sfida al dominio in corso di Boels-Dolmans (per diventare SD Worx nel 2021) nel WorldTour femminile. Era pronta a reclamare quella distinzione nel 2020, ma dopo che si è rotta il polso durante la settima tappa della stagione del Giro Rosa van Vleuten, la stagione è stata effettivamente conclusa, ad eccezione di un secondo posto furtivo ai mondi stradali di Imola.

Pertanto, il 2020 ha visto una stagione dominata dalla squadra olandese e dal suo capitano, due volte campione del mondo Anna van der Breggen, così come un altrettanto successo, e brillantemente eseguita, campagna dal relativo nuovo arrivato Trek-Segafredo.

Quelle squadre torneranno senza dubbio nel 2021, con SD Worx che si aggiungerà appena incoronato campione del mondo di eSport di ciclismo Ashleigh Moolman Pasio al suo roster già follemente ammucchiato, e Trek-Segafredo che cavalca le alte Lizzie Deignan e Elisa Longo Borghini campana delle vittorie del 2020.

Infatti, van Vleuten avrebbe potuto aderire artisti del calibro di Deignan e Longo Borghini (e van Dijk e Brand) nel 2021, ma l’olandese non ha visto il vantaggio per se stessa, o per l’intero gruppo, in questo.

“Nella mia risposta a Ina [Teutenberg, Trek-Segafredo director] Ho anche detto: “Manteniamo interessante il ciclismo femminile e non mettere tutti i buoni corridori in una squadra”, ha detto. “Quando qualcuno domina così tanto non rende eccitante il ciclismo femminile”.

Per il punto di van Vleuten, la salute dell’intero gruppo non è mai stata migliore.

Altri trasferimenti contribuiranno sicuramente a questa fonte. Fenomeno belga Lotte Kopecky si unirà a Liv Racing mentre decorato americano la campionessa mondiale junior Megan Jastrab si unisce al suo connazionale Coryn Rivera nel Team DMS. L’italiana Marta Cavalli dovrebbe rafforzare il nucleo già robusto della squadra francese FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope, e lo scioglimento dell’Équipe Paule Ka ha inviato i suoi super talentuosi corridori ad Alé BTC Ljubljana, Rally Cycling, Movistar, SD Worx e Ceratizit-WNT Pro Cycling .

Van Vleuten afferma che una varietà di talenti su più team di pochi alla fine renderà le corse più emozionanti.

“In generale, mi piace quando la qualità nelle squadre è un po ‘più diffusa nelle squadre per mantenere le gare interessanti”, ha detto. “Spero che sia ancora così il prossimo anno, perché penso che questo sia ciò che tutti noi vogliamo, intrattenere le persone a casa, non che tu sappia già che una ragazza di una squadra specifica vincerà”.

Per quanto riguarda le sue speranze per il 2021? Van Vleuten vede il suo passaggio a Movistar carico di opportunità, dalle vittorie personali all’aiutare a coltivare la generazione successiva.

“Sono arrivati ​​molto organizzati nelle gare quest’anno, quindi forse è ora di andare per qualche risultato in più”, ha detto della sua nuova squadra. “Non vedo l’ora di aiutare un compagno di squadra a vincere una gara, e poi non vedo l’ora di vederli a tavola sorridenti dopo che posso fare un po ‘per aiutarli a vincere una gara e condividere un po’ della mia esperienza. “



Source link