Il curioso caso della truffa della borsa da manubrio

Il curioso caso della truffa della borsa da manubrio


quando Route Werks ha lanciato il suo prodotto di debutto nell’ottobre 2020 c’erano molti motivi per essere ottimisti. Il ciclismo era in piena espansione. Le borse da manubrio stavano spuntando su biciclette di tutti i gusti. Nella pandemia c’erano opportunità.

Il piccolo team del Rhode Island ha trascorso un paio d’anni a sviluppare una borsa da manubrio – un design intelligente che ha superato la maggior parte dei compromessi di altri marchi – e l’ha svelata su Kickstarter.

In sole sei ore aveva raggiunto il suo obiettivo di finanziamento. Alla fine della campagna di crowdfunding, 1.850 persone si erano impegnate per un totale di circa 315.000 USD.

Nello spettro dei grandi schizzi di Kickstarter, non era proprio un SpeedX o a Babymaker o a Knog Oi, ma comunque, per una piccola azienda e un prodotto di debutto, è stata una performance sbalorditiva. Route Werks aveva chiaramente attinto a qualcosa.

Poi le cose si sono fatte strane.

La borsa Route Werks presenta punti di montaggio per un computer, luci e un campanello, tra le altre caratteristiche premurose.

Dal nulla, “abbiamo iniziato a ricevere messaggi diretti, messaggi di testo, e-mail, commenti su Facebook, su Kickstarter … persone che dicevano, ‘hey, sto trovando questo. Questo sembra strano. Lo sai? ‘”Mi dice Justin Sirotin, uno dei fondatori di Route Werks.

In Internet, un certo numero di siti che non erano affiliati alla società apparentemente vendevano borse da manubrio Route Werks, prima ancora che la società stessa avesse iniziato la sua produzione.

La truffa va così. Una terza parte malvagia ruba le risorse dalla pagina e dal sito Web di Route Werks Kickstarter, crea una pagina fittizia mascherata da vero affare e induce le persone a comprare una borsa da bar, di solito a un prezzo notevolmente ridotto. Tutto questo accade senza che i clienti sappiano che in realtà non stanno supportando una piccola azienda di design dietro il prodotto che pensano di acquistare.

Stranamente, l’acquirente non se ne va a mani vuote, perché il truffatore invia loro una borsa da manubrio alternativa molto più economica e più cattiva, completa di dettagli di tracciamento e prova di consegna.

Questo non è per benevolenza: adempie ai loro obblighi contrattuali e rimuove le munizioni per gli acquirenti per contestare la transazione con PayPal o la loro banca.

Come un pubblicare sui forum della comunità PayPal mostra, la truffa di Route Werks era abbastanza comune che più persone cadevano nella trappola da diversi siti utilizzando la stessa metodologia. (CyclingTips ha contattato PayPal per un commento sul fatto che questo tipo di truffa sia qualcosa che incontra regolarmente e sulla probabilità che i consumatori ricevano i loro soldi indietro. Al momento della pubblicazione, non abbiamo ricevuto risposta.)

Uno di questi non è come l’altro.

Secondo Sirotin, quelli di Route Werks non avevano idea di essere una pedina in una borsa da bar schema di pesca al gatto fino a quando qualcuno nella community di Kickstarter non li ha avvisati del fatto.

WNon eravamo nemmeno a conoscenza [it] finché non ci furono forse tre o quattro dei [fraud sites] già online. Non siamo là fuori a cercare i nostri beni “, mi dice Sirotin da Rhode Island una notte. “Ottieni una visione a tunnel … Fase uno, costruisci un ottimo prodotto. Passaggio due, assicurati di aver comunicato quel prodotto a quante più persone possibile. Fase tre, non rovinare tutto.

“Non guardi mai laggiù, stai attento a qualcosa del genere. Mai in un milione di anni.”

La vera borsa ha un’organizzazione interna premurosa …
… mentre i truffatori inviano qualcosa che non è altrettanto ben considerato. (Immagine: in dotazione)

Negli ultimi quattro mesi, è stato quello che Sirotin descrive come un gioco di “whack-a-mole” mentre Route Werks cerca di reprimere la truffa, mentre allo stesso tempo lavora per dare vita al suo prodotto legittimo. “La sfida per noi è che non c’è davvero alcun procedimento legale per eliminarli; non c’è quasi nulla che possiamo fare “, spiega Sirotin. “Possiamo contrassegnare l’annuncio su Facebook, ma tecnicamente non violano le regole di Facebook: non c’è nulla in Facebook che dica che non puoi pubblicizzare qualcosa che non è tuo.

“Quindi inserisci quello che viene chiamato a DMCA form – che è fondamentalmente un modulo che dice che stai violando i nostri diritti di proprietà intellettuale e il nostro copyright. Lo pubblichiamo e inviamo loro e-mail. E ci vuole circa una settimana per convincerli a disattivare quella particolare iterazione del sito.

“E poi ne compare uno nuovo.” Sirotin si gratta il mento pensieroso, un po ‘stancamente.

“Il nostro avvocato dice ‘stai solo andando a giocare a whack-a-mole per sempre'”, aggiunge Sirotin. “Devi solo continuare a cercare di abbatterli finché non si stancheranno di te e passeranno a qualcun altro. Sono passati tre, quattro mesi da quando siamo stati a questo. “

Un foglio di calcolo in esecuzione dei vari siti di truffa che sono spuntati e sono stati schiacciati.

Un numero imprecisato di acquirenti ha pagato ovunque da US $ 19 a US $ 49 per quella che pensavano sarebbe stata una borsa da manubrio Route Werks – MSRP US $ 179 – e ha ricevuto qualcosa di molto diverso.

Da Sydney a LA, le cartelle di plastica bianca sono finite nelle cassette delle lettere e sono state disfatte con impazienza. Il contenuto cade fuori. Di solito è la stessa borsa economica, o qualcosa di simile, con poche delle caratteristiche del vero affare. Com’era prevedibile, le reazioni sono andate dallo stupore alla rabbia totale.

Route Werks si ritrova quindi a ricevere feedback negativi da clienti insoddisfatti per un prodotto che non hanno mai venduto, attraverso un canale di vendita illegittimo che c’era un giorno e se ne andava il successivo.

Immagine: in dotazione.
Immagine: in dotazione.

Per quanto frustrante possa essere l’intera situazione, Sirotin può vedere un rivestimento d’argento (se strizza gli occhi).

Se la campagna Kickstarter di Route Werks non avesse avuto tanto successo, la società non sarebbe stata presa di mira. Se la borsa da bar dell’azienda non fosse così convincente, non avrebbe trovato migliaia di acquirenti legittimi, per non parlare di un numero imprecisato di falsi. Non ci sarebbe una razionalizzazione finanziaria per il truffatore per creare la truffa.

“La nostra borsa è abbastanza avvincente per chiunque sia dietro a questo da poter fare soldi fingendo di vendere la nostra borsa”, dice Sirotin. “L’unico motivo per cui continueresti a spendere i soldi [Facebook] se stai ottenendo un ritorno sull’investimento, sulle spese di spedizione e sulla borsa del bar, il costo delle merci solo su questo è probabilmente sette o otto dollari. Pensiamo che sia lo stesso ragazzo ogni volta, perché è quasi sempre la stessa borsa.

“Quindi devono guadagnare abbastanza per comprare la borsa, spedirla, cancellare la pubblicità e pagare le spese generali, e ci sono ancora. Qualcuno sta ancora facendo soldi. ”

Questo negozio AliExpress non ha più la “Borsa da manubrio multifunzionale intelligente” elencata …
… ma un altro webstore lo ha ancora disponibile per soli US $ 19,99. Ma quello che otterrai, o se otterrai qualcosa, è un completo sconosciuto.

Questo lascia Route Werks in un punto difficile. La truffa sta effettivamente fornendo un impulso alla consapevolezza del marchio o sta causando danni indicibili al marchio? Come combatti qualcosa che non hai mai previsto, da un nemico senza volto senza nome o indirizzo, che opera da dietro lo schermo di un computer, tramite una VPN?

Ci sono le ramificazioni finanziarie e commerciali per il marchio, ma c’è anche il bilancio emotivo dell’intero calvario. “La fiducia che hai nel mondo viene compromessa molto rapidamente quando qualcuno senza identità ruba tutte le tue cose”, riflette Sirotin. “Non so nemmeno da dove cominciare.”

Sirotin ha trascorso 25 anni come designer industriale e afferma che la sua azienda ha investito 4.600 ore nello sviluppo della borsa da manubrio che è la sua prima offerta per il ciclismo. Il giorno in cui parliamo, la prima scatola di sacchetti di consumo è atterrata davanti alla sua porta – un momento di cui discutiamo come il culmine soddisfacente di un viaggio molto lungo. È orgoglioso della borsa ed è pronto a combattere contro i marchi affermati nella categoria.

Il team di Route Werks ha sudato i dettagli sulla loro borsa da manubrio, risolvendo molti dei problemi che esistono altrove.

Comprende anche le regole di questo particolare gioco. Route Werks, dice, ha bisogno di “portare idee più intelligenti in questa categoria più velocemente di quanto qualcun altro possa eliminarle … Se possiamo farlo, beh, saremo in giro per molto tempo. E se non possiamo, qualcun altro esisterà ancora ”, riflette filosoficamente.

“A me va bene così. Sono pronto per questa sfida. Questa è una regola ragionevole in cui entrare. Ma i siti di truffa per me stanno barando. Non hanno fatto alcun lavoro. Hanno semplicemente preso le nostre immagini, il nostro video e la nostra roba e hanno fatto finta di venderli “, dice Sirotin. “E poi hanno dato alla gente qualcos’altro, che hanno acquistato dal mercato OEM in Cina. È una cosa molto più difficile per me capire come competere contro. “

Non c’è una conclusione completamente soddisfacente per la saga della truffa di Route Werks, perché è ancora in corso e non c’è segno che diminuisca.

Ma c’è una cosa da guardare avanti. Dopo mesi di lavoro e anni di sviluppo sullo sfondo di una pandemia globale, le autentiche borse da manubrio Route Werks stanno finalmente iniziando a farsi strada nel mondo. Sirotin e il suo team aspettano le prime recensioni, alcune buone notizie e alcune convalide esterne per tutto il loro duro lavoro.

Fino ad allora, non hanno altra scelta che continuare a giocare a whack-a-mole.

La borsa da manubrio Route Werks è attualmente chiusa per i preordini, ma per ricevere una notifica quando sarà di nuovo disponibile, registrati su RouteWerks.us.

James Huang ha un campione in mano: tieni d’occhio una recensione su CyclingTips.



Source link