Il casco ABUS MoDrop QUIN Smart MTB invia notifiche di crash e tiene traccia dei dati di guida | Revisione

Il casco ABUS MoDrop QUIN Smart MTB invia notifiche di crash e tiene traccia dei dati di guida |  Revisione


Quest’anno ho potuto provare alcuni prodotti da ciclismo ad alta tecnologia e uno di cui sono rimasto particolarmente entusiasta è stato il casco intelligente ABUS MoDrop QUIN. Come ragazzo che guida spesso da solo, l’idea di un casco che avvisa i tuoi amici quando cadi sembrava una grande idea.

Il sensore QUIN di ABUS non solo contatta i tuoi amici scelti in caso di incidente, ma mostra loro esattamente dove ti trovi su una mappa con le coordinate GPS. Con un abbonamento all’app puoi anche tenere traccia di un sacco di metriche di corsa, ma ho scoperto alcuni problemi con la funzionalità della mia app. Per fortuna la caratteristica più importante, le notifiche di arresto anomalo, ha funzionato bene.

Costruzione e caratteristiche:

ABUS MoDrop QUIN, posteriore

Per una descrizione completa delle caratteristiche costruttive dai un’occhiata al mio articolo sul Caschi MoDrop e Moventorma ecco una rapida carrellata delle informazioni chiave di MoDrop:

Il MoDrop è costruito con la tecnologia Multi-Shell In-Mould, il che significa che il guscio esterno è legato al rivestimento in EPS. Anche il guscio inferiore del MoDrop è modellato per una maggiore resistenza. Il modello che ho testato include un rivestimento MIPS per ridurre le forze di rotazione in caso di incidente.

ABUS MoDrop QUIN, laterale

Ci sono sei prese d’aria e otto prese d’aria e il sistema di ritenzione Zoom Ace di ABUS offre una generosa regolazione dell’altezza per fornire una vestibilità solida. La visiera è regolabile in quattro posizioni (anche se le due più alte sono davvero lì solo per lasciare spazio agli occhiali). Ho tenuto la visiera nella posizione più bassa e non ha limitato affatto la mia visuale.

Il MoDrop si attacca con una fibbia per il mento di base e le cinghie hanno divisori a forma di Y facili da regolare. ABUS afferma che il loro dispositivo Goggfit ti consente di riporre gli occhiali sul casco, ma la parola “dispositivo” è un po’ fuorviante… significano che puoi sollevare la visiera abbastanza in alto e metterti gli occhiali sulla fronte. Dirò che i lati tagliati della visiera si adattano abbastanza bene alle cinghie degli occhiali.

ABUS MoDrop QUIN, in scala

La taglia piccola MoDrop QUIN elenca il suo peso a 340 g, ma la mia bilancia lo ha mostrato a 331 g – Abbastanza buono per un casco con MIPS e un sensore QUIN integrato.

In forma:

ABUS MoDrop QUIN, all'interno

A causa di un errore di comunicazione da parte mia, ho ricevuto un casco di taglia piccola (51-55 cm) quando avrei dovuto richiedere un casco medio, poiché la mia testa è più vicina a 56 cm di giro. Per fortuna il mio cranio si è inserito completamente nel piccolo guscio, quindi ho potuto procedere con il test.

Mentre la forma del casco si adatta bene alla parte superiore del mio cranio e l’imbottitura interna è comoda, trovo la calotta un po’ bassa. ABUS pubblicizza il MoDrop come un’eccellente copertura della testa, ma ho alcuni caschi nel mio armadio che si adattano più in profondità.

ABUS MoDrop QUIN, sistema di ritenzione

Nella sua impostazione quasi più bassa, il sistema di ritenzione Zoom Ace offriva una calzata sicura (aiutando a compensare il guscio poco profondo) ed era perfettamente confortevole. Ho riscontrato un problema con il sistema; non ci vuole molto per buttarlo fuori dalla sua posizione di altezza. Non è difficile alzare accidentalmente la regolazione dell’altezza quando si posa il casco, lo si trasporta, ecc. Ma per fortuna non l’ho mai trovato muoversi mentre indosso il MoDrop.

ABUS MoDrop QUIN, SF con occhiali da sole

L’unico vantaggio del guscio meno profondo è che il MoDrop si adatta facilmente ai miei occhiali da sole POC Crave abbastanza grandi. Ho anche provato tre paia di occhiali e aveva ampio spazio per tutti loro.

La ventilazione del MoDrop è molto buona, ho potuto sentire l’aria che scorre attraverso il casco durante tutte le mie uscite e non ho mai sentito che il calore si stava accumulando intorno alla mia testa. Ho guidato questo casco in alcuni dei giorni più caldi dell’estate e sono rimasto impressionato da quanto mi mantenesse fresco.

Operazione:

ABUS MoDrop QUIN, ricarica

Il chip QUIN si ricarica tramite un cavo micro-USB standard (non incluso). Devi caricare il chip nel casco, poiché non è destinato a essere rimosso! La ricarica richiede 60-180 minuti a seconda della fonte di alimentazione. ABUS afferma che una batteria completamente carica dovrebbe durare sei settimane con due ore di utilizzo al giorno e ho caricato il mio casco solo poche volte nell’arco di diversi mesi.

Con un doppio tocco sul casco, il LED del sensore QUIN lampeggerà per indicare la durata della batteria. All’inizio ho pensato che non funzionasse, poiché il sensore lampeggiava all’infinito, ma poi ho capito che il casco deve essere associato all’app per mostrare lo stato della batteria: una volta capito, la funzione di doppio tocco ha funzionato. Lo stato di vita bassa si attiva con cinque ore di autonomia rimanenti, quindi ricevi un ampio avviso per ricaricare.

ABUS MoDrop QUIN, stacca la spina

Il piccolo tappo di gomma che protegge la porta micro-USB del sensore QUIN era circa 50/50 per rimanere dentro o cadere durante i miei giri di prova. Non ho fatto entrare nulla nel porto e causare problemi.

Funzioni sensore e app QUIN:

Grafica del sensore ABUS MoDrop QUIN

La funzione più importante del sensore QUIN è rilevare gli impatti e avvisare fino a tre contatti di emergenza in caso di incidente. Le notifiche vengono inviate tramite SMS ed e-mail e includono un collegamento che il tuo potenziale salvatore può seguire che mostra la tua posizione su una mappa e le tue coordinate GPS.

Una funzione di conto alla rovescia consente a un ciclista di interrompere le notifiche di emergenza in caso di incidente, ma non ritieni di aver bisogno di aiuto. Ovviamente per utilizzare il sensore QUIN devi guidare in un’area con copertura cellulare e avere dati disponibili sul tuo telefono. Le notifiche di emergenza funzionano senza un abbonamento all’app QUIN per ABUS.

App ABUS MoDrop QUIN, metriche

Oltre a impostare i tuoi contatti di emergenza, mostrare la durata della batteria e lo stato della connessione, l’app QUIN per ABUS tiene traccia di tutta una serie di altre cose. Dovrai acquistare un abbonamento per abilitare le metriche e il monitoraggio della corsa, quindi mi sono registrato per vedere cosa può fare…

L’app raccoglie tutti i tipi di dati tra cui quante corse hai fatto, distanza, dislivello e tempo di corsa (in totale, in media e per ogni corsa), calorie bruciate, velocità media e quante notifiche SOS sono state inviate. Fornisce inoltre dati analitici tra cui livello di intensità, statistiche di accelerazione e decelerazione, cadenza media, ecc. L’app ti fornisce quindi punteggi sullo sforzo e un Qscore complessivo. L’app suddivide le tue statistiche chiave in categorie complessive, settimanali, mensili e annuali, ma i dati analitici conservano solo le statistiche settimanali con la settimana corrente che sovrascrive la settimana precedente.

L’app ti mostrerà una mappa della tua corsa più recente (che sembra molto accurata) e il tempo di corsa, il dislivello e le statistiche sulla distanza. Puoi quindi immergerti nella maggior parte delle statistiche sopra elencate per la tua corsa precedente e guardare le mappe delle corse con codice colore che mostrano ancora più metriche.

Problemi con l’app:

ABUS MoDrop QUIN, app disconnessa

Durante i miei primi tre viaggi, ho accoppiato il casco, sono andato a fare il mio giro e sono tornato a casa solo per trovare il mio telefono che diceva che non era collegato al casco! Al mio quarto tentativo, e ad ogni corsa successiva, il casco è rimasto accoppiato al mio telefono come dovrebbe.

App ABUS MoDrop QUIN, icona pilota

Non sono la persona più esperta di tecnologia, ma penso che ABUS avrebbe potuto rendere il pulsante “Avvia registrazione” più facile da trovare nell’app. All’inizio non ho visto un pulsante di avvio sulla schermata principale dell’app, quindi ho pensato che il casco avrebbe registrato automaticamente le mie corse in base al movimento. Dopo diverse corse chiedendomi perché non veniva registrato nulla, mi sono reso conto che devi premere la piccola icona di un ciclista su una bicicletta nell’angolo superiore dello schermo, quindi ti porta in un’altra schermata dove vedi una mappa e il ‘inizio corsa ‘ pulsante.

Una volta capito questo, le mie corse sono state tutte registrate correttamente. Questo rientra sicuramente nella categoria degli errori dell’utente, ma penso ancora che posizionare il pulsante di avvio sulla schermata principale dell’app, o forse includere del testo sotto l’icona del pilota, renderebbe più facile capire.

App ABUS MoDrop QUIN, mappa del percorso

Il problema più grande che ho avuto con l’app è che mi mostra solo la mia mappa di corsa più recente e i dati per corsa. C’è un pulsante “Tutte le corse” ma non fa nulla quando lo premo, quindi non sono sicuro del motivo per cui la mia app salva solo una mappa alla volta, piuttosto che tutte le mie mappe di corsa. Un altro problema dell’app funzionale è che il pulsante “rinomina” per ogni corsa non sembra funzionare. Si illumina di blu quando lo premo, ma non succede nulla.

Ho fatto più tentativi di contattare ABUS tramite un rappresentante del marchio, ma dopo un mese e mezzo non ho ricevuto alcuna risposta. C’è una minima possibilità che mi sia perso qualcosa nell’app, ma sono abbastanza certo che non tutte le funzioni funzionassero correttamente. Sospetto fortemente che l’app debba salvare le mappe per tutte le corse (dato che c’è un pulsante “Tutte le corse”), ma senza alcun contatto da ABUS non posso dire perché posso vedere solo la mia mappa più recente.

Notifiche di arresto anomalo:

App ABUS MoDrop QUIN, schermata SOS

Ho scattato rapidamente una foto dello schermo che vedi quando ti schianti. Come puoi vedere, la mia amica Cam mi sta già chiamando per farmi sapere che la notifica ha funzionato!

Ho pensato che una buona botta su un mobile imbottito avrebbe fatto scattare il sensore QUIN senza danneggiare il guscio del MoDrop, e ha funzionato! I miei primi due colpi sono stati troppo delicati e l’elmetto mi ha avvisato con una “notifica di caduta”, supponendo che fosse caduto o forse fosse caduto qualcosa su di esso. L’allerta mi suggeriva di assicurarmi che il mio casco non avesse subito alcun danno.

Quando ho colpito il MoDrop abbastanza forte da far scattare una notifica di arresto anomalo, tutto ha funzionato perfettamente. Ha notificato i miei contatti tramite SMS entro un minuto dall’impatto e il mio telefono è andato alla schermata di emergenza offrendomi la possibilità di annullare le notifiche SOS o chiamare personalmente i miei contatti di emergenza.

App ABUS MoDrop QUIN, collegamento SOS mappa in alto

Questo è ciò che vede il tuo contatto in caso di notifica di arresto anomalo, ma questa mappa non mostra la tua posizione precisa. Spero che il tuo contatto scorra verso il basso invece di curiosare all’interno di questa mappa…

I tuoi contatti ricevono un collegamento tramite testo, che li porta a un sito Web che mostra la tua posizione approssimativa su una mappa, e al di sotto che li informa che hai attivato un beacon SOS. Vengono mostrate l’ora e la data del tuo incidente, c’è un’opzione “chiama ora” e, soprattutto, un pulsante “naviga” che porta il tuo contatto a una mappa precisa della tua posizione, che include le coordinate GPS.

App ABUS MoDrop QUIN, collegamento di navigazione

Una volta che il tuo contatto scorre verso il basso, troverà il pulsante “naviga” che si collega alla mappa Google di fondamentale importanza che mostra la tua posizione precisa.

La mia unica lamentela è che il tuo contatto deve scorrere verso il basso per trovare il pulsante “naviga” cruciale; Preferirei vederlo immediatamente, in alto e al centro dello schermo in cui ti trovi. Invece atterri su una mappa dell’area approssimativa (che può essere esplorata) e non individua la tua posizione precisa. Ciò potrebbe causare confusione e perdita di tempo di risposta. L’unica cosa strana che ho notato è stato il sensore QUIN disconnesso dal casco dopo ogni notifica di caduta o incidente. Non sono sicuro del perché, ma ha fatto il suo lavoro in anticipo.

È facile vedere che il sensore e l’app QUIN potrebbero davvero essere d’aiuto se un pilota solista cade da solo, ma sono rimasto deluso nel trovare problemi funzionali all’interno della mia app e non ricevere assistenza da ABUS in merito a tali problemi.

Il MoDrop QUIN con MIPS viene venduto a $ 139,99. Le taglie S/M/L sono disponibili in Polar White o Velvet Black.

mobil.abus.com



Source link