Gli investigatori hanno usato le foto di Dumoulin, Roglič per interrogare i testimoni di Aderlass – VeloNews.com

Gli investigatori hanno usato le foto di Dumoulin, Roglič per interrogare i testimoni di Aderlass – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Gli investigatori tedeschi hanno utilizzato le foto dei corridori famosi Primož Roglič e Tom Dumoulin come parte di una “formazione” fotografica per vedere se i testimoni potevano riconoscere gli atleti collegati al Operazione Aderlass investigazione, a notizie dice.

Nessuno dei due motociclisti, va notato, è collegato alle indagini.

Giornale tedesco Süddeutsche Zeitung, che cita fonti della polizia, afferma che i pubblici ministeri austriaci hanno utilizzato le fotografie dei due migliori corridori della classifica generale, ora compagni di squadra su Jumbo-Visma, per mettere insieme le foto di altri atleti per vedere se i testimoni chiave potevano identificare i corridori che avrebbero potuto utilizzare i servizi del medico tedesco Mark Schmidt.

Le autorità non hanno collegato nessuno dei due ciclisti al presunto anello antidoping del sangue, e nessuno dei due corridori è elencato come testimone o come parte accusata, secondo il rapporto.

Quest’ultimo rapporto rivela fino a che punto gli investigatori stessero cercando di gettare la loro rete prima di procedimenti legali e di un processo in un tribunale di Monaco.

I funzionari di Jumbo-Visma hanno detto al quotidiano tedesco che nessuno dei due corridori – Dumoulin stava correndo per il Team Sunweb prima di entrare in Jumbo-Visma in questa stagione – ha avuto contatti con Schmidt o con chiunque altro a lui associato. Nessuno dei due motociclisti è stato contattato dalle autorità, riporta il giornale.

La storia è la più recente rivelazione nell’indagine in corso sulla cosiddetta Operazione Aderlass, un anello anti-doping presumibilmente gestito da Schmidt che è stato scoperto all’inizio del 2019. Le autorità hanno sorpreso gli sciatori nordici a reiniettare sangue durante i campionati del mondo 2019, mentre la polizia ha fatto irruzione a Erfurt, in Germania, negli uffici di Schmidt, dove sono state confiscate cartelle, sacche di sangue e altre attrezzature.

Finora, diversi sciatori nordici e ciclisti professionisti sono stati collegati a ciò che è più grande anello di doping del sangue rivelati dalle autorità negli ultimi anni.

Georg Preidler, ex compagno di squadra di Dumoulin alla Sunweb fino al 2017, ha ammesso di aver lavorato con Schmidt nel 2019, quando correva con Groupama-FDJ. Diversi altri corridori, inclusi i corridori sloveni Borut Bozic e Kristijan Koren, sono stati entrambi banditi come parte dell’Operazione Aderlass.

Il rapporto suggerisce che quei collegamenti potrebbero aver portato gli investigatori a credere che le due migliori stelle del GC potrebbero aver avuto qualche contatto con Schmidt, un medico tedesco che ha lavorato con Gerolsteiner e Milram, due squadre successivamente inghiottite da scandali di doping.

Schmidt ha detto alle autorità di aver rivelato completamente tutti i suoi clienti in tutti gli sport con cui ha lavorato, suggerendo che non dovrebbero esserci ulteriori sorprese. Altri motociclisti che sono stati collegati alle indagini includono Stefan Denifl, Alessandro Petacchi, Danilo Hondo e Kristijan Durasek.



Source link