Geraint Thomas spedisce il tempo in Tirreno-Adriatico mentre Primoz Roglic perde la Parigi-Nizza

Geraint Thomas spedisce il tempo in Tirreno-Adriatico mentre Primoz Roglic perde la Parigi-Nizza


Primoz Roglic
Primoz Roglic ha guidato nella fase finale ed è stato il forte favorito per vincere la Parigi-Nizza

Geraint Thomas ha perso quasi 14 minuti quando Mathieu van der Poel ha vinto la quinta tappa della Tirreno-Adriatico dopo una spettacolare fuga in solitaria.

Van der Poel è crollato a terra dopo aver tagliato il traguardo dopo una pausa di 65 km quando il leader della corsa Tadej Pogacar lo ha quasi raggiunto a pochi metri dal traguardo.

Simon Yates di Bike Exchange ha perso cinque minuti quando il compagno di squadra di Thomas Ineos Grenadiers Egan Bernal è arrivato quinto.

Nella Parigi-Nizza, Primoz Roglic ha perso la gara dopo essere caduto nella tappa finale.

Roglic di Jumbo-Visma aveva dominato l’evento della durata di una settimana, ma è caduto due volte, il secondo a circa 20 km dalla fine, e ha concluso la tappa a oltre tre minuti dal vincitore.

In un finale altrettanto drammatico al Tour de France dello scorso anno, Roglic ha perso un minuto di vantaggio sul collega sloveno Pogacar durante una cronometro, in una delle conclusioni più notevoli nella storia dell’evento.

Domenica le cosce insanguinate di Roglic sono state esposte attraverso i suoi pantaloncini mentre cercava di tornare in gruppo senza il supporto dei suoi compagni di squadra.

Roglic, 31 anni, aveva vinto tre tappe nella gara di quest’anno portando un quasi minuto di vantaggio all’ultima giornata.

Max Schachmann di Bora-Hansgrohe ha ereditato la vittoria assoluta di 19 secondi su Aleksandr Vlasov dell’Astana-Premier Tech, con Roglic in quindicesima posizione, due minuti e 16 secondi di ritardo.

Mercoledì dopo, Tao Geoghegan Hart di Ineos Grenadiers si è ritirato dalla gara crash e sintomi di commozione cerebrale.

Magnus Cort di EF Education-Nippo ha vinto la tappa finale di 93 km a Levens, accorciata a causa dei timori per la diffusione del coronavirus sulla Promenade des Anglais a Nizza.

Nella Tirreno-Adriatico in Italia, Pogacar (UAE-Team Emirates) ha chiuso un distacco di due minuti e mezzo da Van der Poel (Alpecin-Fenix) negli ultimi 10 km dopo un forte inseguimento che ha lasciato alle spalle i suoi rivali per la testa della classifica generale.

Van der Poel, 26 anni, ha vinto due tappe di gara da aggiungere alla classica Strade Bianche sabato scorso.

Pogacar, 22 anni, ha vinto l’UAE Tour di febbraio, oltre ad essere il favorito per la maglia blu qui.

Pogacar guida il belga Wout van Aert (Jumbo-Visma) nella classifica generale di un minuto e 15 secondi.

Yates, 28 anni, che ha sofferto di crampi nella seconda tappa di giovedì ma ha recuperato bene sabato, è ora di sei minuti e 58 secondi in classifica generale, con Thomas, 34, 15 minuti e 15 secondi in meno.

Sarà un’amara delusione per la coppia britannica, che ha dominato la Tirreno-Adriatico dello scorso anno, con Yates che ha battuto Thomas per soli 17 secondi.

Geraint Thomas
Il vincitore del Tour de France 2018 Thomas è pronto a gareggiare anche quest’anno



Source link