Geraint Thomas: l’ex campione del Tour de France firmerà un nuovo accordo con Ineos Grenadiers

Geraint Thomas: l’ex campione del Tour de France firmerà un nuovo accordo con Ineos Grenadiers


Geraint Thomas
Geraint Thomas ha terminato il Tour de France 2021 nonostante si fosse lussato la spalla durante la terza tappa

Geraint Thomas è pronto a firmare un nuovo contratto con Ineos Grenadiers dopo lunghe e “duri” trattative.

L’accordo esistente del campione del Tour de France 2018 scadrà alla fine di quest’anno.

Thomas, 35 anni, ha suscitato l’interesse di altre squadre ma è vicino a un contratto biennale con l’Ineos, la squadra che rappresenta dal 2010.

“È praticamente finito ma non è ancora firmato, quindi non voglio maledirlo”, ha detto Thomas alla BBC Sport Wales.

“È difficile. Ho dovuto separare il lato emotivo e quello commerciale delle cose.

“Ho conosciuto Dave [Brailsford, Ineos team boss] dal 2003 e quel rapporto è ovviamente buono, ma ha i suoi capi e la sua agenda e ci sono io e ciò che la mia famiglia vuole.

“Quindi è stata dura. È stata la peggiore [contract] da rifare perché c’è stato molto da fare ma sono felice che finalmente sia quasi finito.

“Una volta annunciato, possiamo andare avanti e io posso concentrarmi per mettermi in forma e guidare la mia moto”.

Thomas, che si sta riprendendo da un intervento chirurgico alla spalla, è con Ineos dall’inizio della squadra nel 2010, quando erano conosciuti come Sky Procycling.

Ha firmato il suo attuale contratto a condizioni migliorate nel 2018 poco dopo aver vinto il Tour de France, dove è arrivato secondo l’anno successivo.

Le ultime due stagioni di Thomas sono state interrotte da incidenti e conseguenti infortuni, che gli hanno negato l’opportunità di disputare ulteriori titoli del Grand Tour.

Il gallese rimane una figura rispettata e influente in Ineos e ha vinto il Tour de Romandie all’inizio di quest’anno.

Tuttavia, deve affrontare la concorrenza di compagni di squadra come Egan Bernal e Richard Carapaz per guidare la squadra nei futuri Grand Tour.

Ora Thomas sta entrando negli ultimi anni di carriera, il contratto Ineos che sta per firmare potrebbe essere l’ultimo.

La doppia medaglia d’oro olimpica ha iniziato a pianificare la vita dopo il ciclismo agonistico dopo aver ha lanciato un trust di beneficenza rendere lo sport più accessibile ai giovani di ogni provenienza.

E mentre il ritiro è nei pensieri di Thomas, ha ancora un ardente desiderio di correre ai massimi livelli.

“Tra due o tre anni avrò finito, il che è un pensiero strano, quindi voglio davvero godermi i miei ultimi anni di corse”, ha detto Thomas.

“E per godermelo, devo essere in prima linea per vincere.

“Più ti avvicini a fermarti, più è [retirement] è nella parte posteriore della tua mente.

“La fiducia, una volta che tornerò qui [at home in Wales] a tempo pieno e smettere di correre, assumeranno ancora più importanza.

“Con il ritiro, è qualcosa a cui sto pensando, quindi non è uno shock.

“È un grande cambiamento, passare da 17 o 18 anni di avere un grande obiettivo per il quale ti stai allenando a svegliarti improvvisamente un lunedì mattina e pensare ‘Cosa faccio adesso?’.

“È qualcosa a cui sto pensando, ma le corse sono ancora in prima linea nella mia mente”.



Source link