Geraint Thomas guida Simon Yates di 26 secondi mentre Filippo Ganna guida il Giro d’Italia

Geraint Thomas guida Simon Yates di 26 secondi mentre Filippo Ganna guida il Giro d’Italia


Simon Yates
Simon Yates ha vinto tre tappe al Giro nel 2018

Geraint Thomas ha conquistato il quarto posto nella cronometro del giorno di apertura del Giro d’Italia, 26 secondi in più del rivale britannico Simon Yates.

La tappa è stata vinta da Filippo Ganna, compagno di squadra di Thomas Ineos Grenadiers, vincitore anche del campionato mondiale di cronometro venerdì scorso.

Yates, 28 anni, era 17 °, quasi un minuto in meno rispetto al tempo di vittoria di Ganna di 15 minuti e 24 secondi.

La gara di 15,1 km è stata segnata da una caduta per Miguel Angel Lopez dell’Astana.

Lopez è stato portato in ospedale in ambulanza dopo aver sfondato la barriera al controllo del tempo di 9,4 km quando ha momentaneamente tolto una mano dalle barre della sua bicicletta.

La sua ruota anteriore ha colpito un dosso sulla strada, che ha spinto la moto alla sua destra, attraverso una barriera d’acciaio e tra i membri della folla vicino al centro di Palermo.

Il suo team ha poi riferito che il colombiano ha subito una “ferita profonda molto vicino all’arteria iliaca” nell’addome.

“Nessuna frattura, ma Miguel ha subito un intervento chirurgico e guarirà nelle prossime settimane”, hanno aggiunto in un comunicato.

Cosa è successo ai britannici?

Thomas, 34 anni, sarà contento del divario che ha sui suoi rivali che sono in lizza per vincere la classifica generale della gara di tre settimane in tutta Italia.

L’unico altro sfidante in classifica generale vicino al suo tempo è stato Yates di Mitchelton-Scott, che dovrebbe perdere tempo con Thomas nelle tre prove a cronometro della gara, prima di riprendersi con corse forti durante le tappe di montagna.

“Ho sicuramente svuotato il serbatoio. Posso essere abbastanza soddisfatto di come è andata”, ha detto il gallese Thomas su Twitter.

Molti dei contendenti hanno registrato tempi difficili sulla carica in gran parte in discesa da Monreale, affacciata sul Mar Mediterraneo, a Palermo.

Steven Kruijswijk di Jumbo-Visma, Jakob Fuglsang dell’Astana e il due volte vincitore Vincenzo Nibali di TrekSegafredo, che stava iniziando la gara a casa in Sicilia, erano tutti più di un minuto dietro Thomas.

È la seconda volta in una settimana che Ganna è stato imperioso in un campo delle migliori cronosquadre del mondo nella sua nativa Italia, avendo vinto la maglia iridata delle strade del mondo in Emilia Romagna.

Ganna, 24 anni, vestirà la maglia rosa del leader della corsa durante la tappa di 149 km di domenica ad Agrigento, in Sicilia.

Nel frattempo, sabato il giovane pilota belga Remco Evenepoel ha fatto il suo primo giro fuori casa dopo un terribile incidente in cui ha riportato diversi infortuni, tra cui una frattura al bacino.

Il 20enne corridore Deceuninck-Quick Step è caduto in fondo a una discesa durante la gara di un giorno Il Lombardia ad agosto, cadendo da un ponte e in un burrone boscoso.

“Non posso dirti quanto sono felice oggi dopo la mia prima volta fuori in quasi due mesi”, ha detto.

“Ho fatto questo passo solo dopo aver parlato con i medici della squadra ed è successo così che sono tornato il giorno in cui avrei dovuto essere a Palermo per l’inizio del Giro d’Italia. È una grande spinta morale”.

Risultato fase 1 e classifica generale

1. Filippo Ganna (Ita / Ineos Grenadiers) 15 minuti 24 secondi

2. João Almeida (Por / Deceuninck-Quick Step) + 22sec

3. Mikkel Bjerg (Den / UAE-Team Emirates) stesso tempo

4. Geraint Thomas (GB / Ineo Grenadiers) + 23sec

5. Tobias Foss (Nor / Jumbo-Visma) + 31sec

6. Josef Cerny (Cze / CCC) + 36sec

7. Matteo Sobrero (Ita / NTT Pro cycling) + 40sec

8. Lawson Craddock (USA / EF Pro Cycling) + 41sec

9. Miles Scotson (Aus / Groupama-FDJ) + 42sec

10. Matthias Brandle (Aus / Israel Start Up Nation) nello stesso momento

Altri

17. Simon Yates (GB / Michelton-Scott) + 49sec

Banner Image Reading Around the BBC - BluePiè di pagina - Blu



Source link