FTP in aumento e vittorie di gare a 64 anni

FTP in aumento e vittorie di gare a 64 anni


Lydia Gould, una ciclista di 64 anni con una storia di risultati impressionanti, pensava di essere “troppo vecchia per migliorare” prima di iscriversi a TrainerRoad. Ma in tre mesi, ha aumentato il suo FTP di trenta watt, ha trasformato il lavoro VO2 Max da una debolezza in un punto di forza e ha aggiunto più vittorie in gara al suo curriculum.

Per l’intervista completa di Lydia controlla il file Podcast degli atleti di successo Ep 25



Esperienza negli sport di resistenza

Lydia era sempre attiva da bambina, ma trovava poco interessanti gli sport con la palla tradizionali. Quello che amava era correre e andare in bicicletta per divertimento. Lydia ha scoperto di essere una runner naturale durante la sua adolescenza, il che ha ulteriormente aumentato il suo amore per lo sport di resistenza.

Ma è stato solo quando era una studentessa universitaria che ha iniziato a gareggiare. Lydia ha partecipato a una corsa divertente e si è sorprendentemente classificata seconda. Due anni dopo, ha iniziato ad allenarsi seriamente e a correre sia su pista che su strada. Ha continuato a correre per altri 29 anni, gareggiando su tutte le distanze, dai 1500 metri alle ultramaratone.

Dalla corsa al ciclismo

A Lydia piaceva andare in bicicletta per divertimento, e questo era tutto. Considerando i ciclisti seri, ha pensato, “perché mai dovresti volerlo fare?” Ma come molti corridori che passano al ciclismo, un infortunio l’ha portata alla bici.

Dopo un infortunio al tendine d’Achille, un amico le suggerì di provare le prove a tempo per riprendersi. Ha iniziato con una bici da turismo e ha gareggiato in prove a tempo più brevi. Ma Lydia si rese subito conto che lo odiava a causa delle colline. Non avendo il rapporto adeguato, avrebbe schiacciato una grande attrezzatura e pensava che non sarebbe mai stata una ciclista. Ma questo è cambiato rapidamente.

Trovare il successo nel ciclismo

Lydia ha continuato a cercare una disciplina ciclistica che le piaceva. Ha fatto alcuni triathlon ma odiava avere freddo per la gamba di nuoto. Con l’esplosione della scena della mountain bike, un amico le ha suggerito di prendere una mountain bike. Lydia ha acquistato una mountain bike completamente rigida di seconda mano.

Alla fine, Lydia aveva scoperto una disciplina ciclistica che le piaceva, anche se si rese presto conto che era lei abilità tecniche mancavano. Nella sua prima gara di mountain bike, Lydia ha scelto la classe degli esperti. Stava andando bene fino alla sezione in discesa del percorso, dove continuava a schiantarsi. Tuttavia, è riuscita comunque al quinto posto.

Trasportare un enorme motore aerobico dalla corsa, Lydia ha continuato a correre, ha imparato il ciclocross e ha lavorato sulle sue capacità tecniche. Ha acquisito sicurezza attraverso la ripetizione, la pratica e l’osservazione degli altri. Affinare la capacità di separare la bici dal corpo le ha permesso di sentirsi a proprio agio in discesa.

Alla fine, il lavoro è stato ampiamente ripagato. Lydia ha collezionato vittorie e campionati negli anni successivi. Ha vinto i campionati mondiali di ciclocross nella categoria 40-49 anni nel 2000 e nel 2002, il campionato nazionale britannico di mountain bike (veterano) nel 2001 e molte altre vittorie. Inoltre, è diventata la prima donna a completare i South Downs Doppio, finendo in poco più di 27 ore.

Superare un disturbo alimentare

Le sfide di Lydia non erano riservate solo alla bici. Nella sua adolescenza, ha sviluppato un disturbo alimentare. È diventata sempre più infelice dopo aver cambiato scuola ed essere stata spinta in un ambiente difficile. In coppia con il litigioso divorzio dei suoi genitori e l’insoddisfazione per la sua immagine corporea, Lydia si sentiva un fallimento e non aveva alcun controllo sulla sua vita.

L’unica cosa che poteva controllare era quanto mangiava, e Lydia iniziò a mangiare sempre meno. Con il peggioramento del disturbo alimentare, è diventata più asociale per evitare il cibo. Questo è continuato fino a quando è andata all’università.

Durante l’università, sono successe due cose fondamentali che hanno aiutato. Ha iniziato a passare più tempo con sua nonna e ha iniziato a correre. La nonna di Lydia è stata di supporto senza essere forzata dal cibo per lei. Questo era significativo perché Lydia sentiva che cercare di costringerla a mangiare non faceva che peggiorare il problema.

Iniziare a correre era altrettanto importante. Lydia dice: “Mi piaceva davvero correre, ma ero così debole perché non avevo la nutrizione”. Anche correre la faceva sentire bene perché improvvisamente si rese conto che “sono brava in questo”.

Superare l’anoressia è stata una lunga battaglia, e Lydia porta ancora quei sentimenti con sé, ma sente di averli sconfitti. Il consiglio di Lydia a chiunque abbia problemi con un disturbo alimentare è di arrivare in un luogo in cui ti senti a tuo agio e ti rendi conto che hai il controllo della tua vita. Questo può essere un processo lento con molti piccoli passaggi. Può essere utile trovare un sistema di supporto che abbia un livello simile di relatività o esperienza.

Diventando più veloce con TrainerRoad

Prima iscriversi a TrainerRoad nel marzo del 2020, Lydia pensava di “essere troppo vecchia per migliorare”. Dopo il suo primo Test di rampa, L’FTP di Lydia era 128w. Aveva già fatto l’interval training in precedenza, ma TrainerRoad era diverso perché utilizzava la potenza invece della frequenza cardiaca come metrica. All’inizio il lavoro è stato difficile, ma con il tempo sono arrivati ​​dei miglioramenti ed è diventato più facile.

Lydia ha utilizzato TrainerRoad per aumentare la sua forma fisica e ha vinto una gara di MTB di 8 ore.

Come sperimentato da molti, Lydia ha lottato con Allenamenti VO2 Max. La natura progressiva dei piani di allenamento di TrainerRoad ha contribuito a rendere gli allenamenti più gestibili con il passare del tempo. In tre mesi, ha aumentato il suo FTP a 158w, un guadagno di trenta watt! Durante quel periodo, Lydia ha aggiunto alla lunga lista dei suoi successi in bicicletta. Ha vinto una gara di endurance MTB di otto ore, si è classificata terza in una gara di ciclocross di due ore e si è classificata seconda nella gara di ciclocross Wessex.

I consigli di Lydia per i ciclisti più giovani

  • Imparare dai propri errori.
  • Evita le diete alla moda e mangia in modo sano.
  • Dormi benee non preoccuparti troppo dei risultati della gara.
  • Mantieni una vita equilibrata e prenditi del tempo per te stesso gestire lo stress.
  • Se sei ferito, prenditi del tempo per guarire e cerca assistenza medica.
  • Goditi quello che stai facendo. In caso contrario, prova qualcosa di nuovo o uno sport o una disciplina di resistenza diversa.

Per ulteriori conoscenze sull’allenamento in bicicletta, ascolta Chiedi a un allenatore di ciclismo: l’unico podcast dedicato a farti diventare un ciclista più veloce. Nuovi episodi vengono rilasciati settimanalmente.


Diventando più veloce con TrainerRoad

Pronto per essere più veloce? Spinto dalla scienza e dai dati, TrainerRoad fornisce gli strumenti di formazione, pianificazione e analisi necessari per diventare un ciclista più veloce con un sistema mirato e diretto. Crea un piano di allenamento personalizzato con Plan Builder, completa gli allenamenti al chiuso, all’aperto o con gli amici e dimostra che il tuo allenamento funziona con strumenti di analisi post-corsa. Puoi essere certo che diventerai un ciclista più veloce e oltre 1.500 storie di atleti TrainerRoad Provalo. Prova TrainerRoad con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Dai un’occhiata a TrainerRoad





Source link