Filippo Ganna primo a vestire la rosa al Giro d’Italia, stabilisce il nuovo record di velocità nel TT

Filippo Ganna primo a vestire la rosa al Giro d’Italia, stabilisce il nuovo record di velocità nel TT


Filippo Ganna degli Ineos Grenadiers ha vinto la cronometro di apertura del Giro d’Italia con la sua nuovissima Pinarello oro con alcune sgargianti decorazioni arcobaleno. Ha concluso 22 secondi davanti a Joao Almeida della Deceuninck-Quick Step e Mikkel Bjerg dell’UAE-Team Emirates.

Ganna vestirà di rosa nella seconda tappa del Giro d’Italia, un percorso lungo 149 km da Alcamo ad Agrigento, in Sicilia. Poiché la fase di apertura non includeva punti sprint, Ganna ha indossato anche la maglia viola sprint alla fine della tappa. Inoltre, a 24 anni, Ganna si qualifica anche per la competizione per i migliori giovani motociclisti e quindi indossa anche la maglia bianca.

Rick Zabel è stato il più veloce sulla salita lunga 1.100 metri all’inizio della cronometro ed è quindi il primo a indossare la maglia delle montagne blu.

Come è successo

La lotta per la rosa è iniziata a Monreale, in Sicilia, con una cronometro d’apertura. Nonostante una breve cronometro di soli 15,1 km, la tappa di apertura non è stata considerata un prologo. Le regole dell’UCI stabiliscono che un prologo non può superare gli 8 km di lunghezza. Una sorta di prologo ibrido da cronometro non è insolito per la tappa di apertura del Giro d’Italia, l’anno scorso la tappa di apertura è stata un prologo lungo 7,8 km. L’anno prima di una cronometro di 9,7 km.

I corridori più veloci stavano completando il percorso di 15 chilometri in 16ish minuti. Dopo una salita graduale iniziale di 1.100 metri, il resto del percorso era tutto in discesa. A parte una serie di tornanti a pochi chilometri dal traguardo di Palermo, la corsa in città è stata un tiro dritto. Una volta a Palermo, il percorso ha virato a sinistra con alcune curve strette e poi un po ‘fuori e indietro per arrivare al traguardo. Tutto sommato, un ottimo corso per i più grandi specialisti di TT, e non ideale per i tipi di scalatori che dovrebbero concentrarsi solo sul limitare le loro perdite.

Il tempo ha avuto un impatto significativo sulla fase di apertura. All’inizio, il vento era abbastanza forte da ostacolare alcuni dei favoriti, incluso Rohan Dennis, il pilota di Ineos Grenadiers. Apparentemente dal nulla Dennis è stato colpito da una tempesta di vento a metà strada in Palermo. Molti dei piloti sono stati sbalzati dal vento, tanto che alcuni hanno deciso di non utilizzare i dischi delle ruote posteriori.

Il vincitore di tappa, Ganna, ha optato per un cambio 60 × 11 a causa della perdita di quota sul percorso di 15,1 km. Anche il nuovo campione del mondo ITT ha stabilito un record di velocità in pista con una velocità media di 58.831 km / h. In precedenza il miglior tempo ottenuto in una prova a cronometro al Giro è stato di 58.874 km / h di Rik Verbrugghe nel prologo del 2001.

“Sono veramente felice. Questa maglia è fantastica per me e anche la mia squadra sarà felice ”. Ha detto Ganna quando la fase era finita.

Per quanto riguarda i favoriti della classifica generale, Geraint Thomas è riuscito a guadagnare qualche secondo sugli avversari. Thomas ha concluso a soli 23 secondi dal suo compagno di squadra Ganna. Simon Yates, speranzoso in GC di Mitchelton Scott, ha concluso al 17 ° posto, a 26 secondi da Thomas. Sia Wilco Kelderman del Team Sunweb che Vincenzo Nibali della Trek-Segafredo hanno perso 1:05 contro Thomas, e Steven Kruijswijk di Jumbo-Visma inizierà la sua battaglia in classifica generale con un deficit di 1:21.

Solo un pilota non ha terminato la prima tappa. Miguel Ángel López dell’Astana è caduto al secondo controllo ed è stato portato via dal campo in ambulanza. Nessuna notizia è stata ancora rilasciata sulle sue condizioni.

Il Giro d’Italia prosegue con la seconda tappa, che sarà relativamente mansueta fino alla salita finale di 3,7 km del 5,6%. Sembra il tipo di traguardo per un corridore incisivo, anche se il fondo della salita presenta alcuni tornanti che potrebbero essere il luogo perfetto per un attacco vincente.

Risultati

1. Filippo Ganna IGD, 15:24
2. Joao Almeida QST, +0: 22
3. Mikkel Bjerg UAD, st
4. Geraint Thomas IGD, +0: 23
5. Tobias Foss TJV, +0: 31
6. Josef Cerny CCC, +0: 36
7. Matteo Sobero NTT, +0: 40
8. Lawson Craddock EF1, +0: 41
9. Miles Scotson FDJ, +0: 42
10. Matthias Brandle ISN, st



Source link