Dowsett rivendica la prima vittoria di Israel Start-Up Nation nel WorldTour al Giro

Dowsett rivendica la prima vittoria di Israel Start-Up Nation nel WorldTour al Giro


Alex Dowsett di Isreal Start-Up Nation ha ottenuto un’impressionante vittoria in solitaria sull’ottava tappa del Giro d’Italia. L’ex detentore del record dell’ora mondiale non è estraneo a guidare da solo, e una volta che lo specialista delle cronometro ha ottenuto la luce del giorno, la gara è finita.

Dietro di lui, la gara per il secondo è arrivata dai resti delle giornate di fuga ed è stata portata da Salvatore Puccio degli Ineos Grenadiers, seguito da Matthew Holmes di Lotto Soudal.

João Almeida ha attraversato in sicurezza il traguardo nel gruppo a quasi 14 minuti dal vincitore e rimarrà in rosa per l’inizio della nona tappa. Anche il resto dei principali contendenti alla classifica generale finisce nel gruppo principale, con l’unico cambiamento importante all’immagine del campionato che arriva prima dell’inizio della tappa come Simon Yates di Mitchelton-Scott ha lasciato la gara dopo essere risultato positivo per COVID-19.

Come è successo

La tappa è iniziata a tutto gas poiché molti dei corridori opportunisti hanno fiutato il potenziale per una fuga di successo. Con la gara che termina su circuiti collinari, il traguardo non è stato proprio un finale in volata e, senza grandi salite sul palco, il risultato più probabile sarebbe una fuga di successo. Molti piloti volevano entrare nella fuga, ea 25 km dall’inizio della gara nessun corridore si era ancora allontanato dal gruppo. Tuttavia, subito dopo un gruppo di sei è scivolato via.

Salvatore Puccio, Joey Rosspkopf (CCC), Simone Ravanelli (Androni Giocattoli-Sidermec) e Matthews Holmes si sono ritrovati in testa con due piloti Isreal Start-Up Nation, Alex Dowsett e Matthias Brändle.

Quando la fuga è entrata nei circuiti che avrebbero concluso la gara, il loro vantaggio sul gruppo si è aggirato intorno agli 11 minuti e, con solo meno di 25 km dalla fine, era altamente improbabile che il gruppo riuscisse a prenderli. La ripida salita all’inizio dei circuiti è dove il cameratismo della fuga si è sgretolato ed è diventata una gara a sei.

Nella prima salita del circuito, Puccio e Holmes hanno iniziato gli attacchi. Dietro i due Rosskopf si librava, e alla fine è riuscito a tornare dai due fuggitivi.

Dopo la discesa, su un tratto pianeggiante del circuito, Dowsett, Ravanelli e Brändle hanno chiuso i 13 secondi ai tre davanti, facendo di nuovo un unico spaccone. Non per molto, tuttavia, poiché Dowsett fece immediatamente la sua mossa. Nessuno ha reagito mentre Dowsett ha attaccato a 18,5 km dalla fine.

Mentre i restanti corridori riprendono la salita, Holmes e Puccio si separano ancora una volta dai resti della sosta. Rosskopf è stato nuovamente sorpreso in salita e ancora una volta è riuscito a recuperare i due davanti subito dopo la salita.

A 4,5 km dalla fine Dowsett aveva 37 secondi sui tre inseguitori di Rosskopf, Holmes e Puccio. Anche con i tre che lavorano insieme Dowestt ha continuato a estendere il suo vantaggio.

Al traguardo, Dowsett ha avuto più di un minuto per godersi veramente la sua vittoria, evitando anche un cane randagio che aveva trovato la sua strada sul campo. Nello sprint per il secondo Salvatore Puccio è stato il più veloce, seguito da Mattew Holmes e quarto Joey Rosskopf.

“Quest’anno è stato così difficile. Ho un bambino in arrivo a gennaio e al momento non ho un lavoro per il prossimo anno, quindi ne avevo davvero bisogno ”, ha detto un piangente Dowsett al traguardo.

Questa è la seconda vittoria di Dowsett al Giro, la prima nella cronometro della tappa del 2013.

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) ha mantenuto la leadership nella classifica della montagna, con un solo punto a separarsi dal suo più vicino rivale, Jonathan Caicedo (EF). La Maglia Ciclamino è rimasta sulle spalle del campione nazionale francese Arnaud Démare (FDJ). In qualità di miglior corridore di età inferiore ai 25 anni, João Almeida detiene anche la maglia giovanile bianca per la nona tappa.

Risultati

1. Alex Dowsett ISN, 4:50:09
2. Salvatore Puccio IGD, +1: 15
3. Matthew Holmes LTS, st
4. Joey Rosskopf CCC, st
5. Matthias Brändle ISN, +2: 10
6. Simone Ravanelli ANS, +2: 13
7. Michael Matthews SUN, +13: 56
8. Fernando Gaviria Emirati Arabi Uniti, st
9. Mikkel Bjerg EAU, st
10. Andrea Vendrame ALM, st

Classificazione generale

1. João Almeida DQT, 29:52:34
2. TBM Pello Bilbao, +0: 43
3. Wilco Kelderman SUN, +0: 48
4. Harm Vanhoucke LTS, +0: 59
5. Vincenzo Nibali TSF, +1: 01
6. Domenico Pozzovivo NTT, +1: 05
7. Jakob Fuglsang AST, +1: 19
8. Steven Kruijswijk TJV, +1: 21
9. Patick Konrad BOH, +1: 26
10. Rafal Majka BOH, +1: 32



Source link