Dopo una tappa del Tour, sono rimasti solo due corridori Ineos entro due minuti dal giallo

Dopo una tappa del Tour, sono rimasti solo due corridori Ineos entro due minuti dal giallo


Tao Geoghegan Hart al Tour des Alpes Maritimes et du Var.

Il disastro fase di apertura del Tour de France 2021 non è stato gentile con gli Ineos Grenadiers. Tra le tante squadre che hanno visto più piloti colpisci il ponte in uno dei due enormi pile-up negli ultimi 50 km della tappa, la squadra britannica del WorldTour ha concluso la giornata con metà del suo quartetto di stelle del Grand Tour che ha perso molto tempo nella classifica generale.

Richie Porte, che è arrivato terzo al Tour dello scorso anno, sarebbe arrivato al traguardo di Landerneau a 2:16 di distanza dal vincitore di tappa Julian Alaphilippe. Tao Geoghegan Hart, che ha vinto il Giro d’Italia dello scorso anno, ha perso 5:33 il giorno. Dopo un solo giorno al Tour, solo il vincitore del Tour 2018 Geraint Thomas e il vincitore del Giro 2019 Richard Carapaz sono a meno di due minuti dal giallo.

“Felice di averlo superato. Sventrato per Richie e Tao”, ha detto Thomas subito dopo il traguardo.

Thomas ha preso il decimo posto di giornata, sei secondi indietro su Alaphilippe, con Carapaz che è arrivato dietro una piccola frazione e quindi ha chiuso 13 secondi sotto.

“È stato stressante, alcuni incidenti. Ovviamente, quel grande incidente alla fine, non avevo idea di chi ci fosse dentro”, ha detto Thomas. “Alla fine c’era Richie, il che non era eccezionale. In pratica ero concentrato solo sul rimanere sulla moto”.

Entrando in gara, gli Ineos Grenadiers hanno evitato di fare dichiarazioni chiare sui ruoli del quartetto di stelle della GC del team, con il team principal Dave Brailsford che ha promesso un “approccio più avventuroso” rispetto alle strategie che il team ha impiegato nel post e raccontando al mondo per “aspettarsi l’inaspettato”. In teoria, la presenza di quattro corridori che potrebbero essere i singoli leader del Grand Tour in altre squadre ha dato agli Ineos Grenadiers la flessibilità di andare all’attacco con più opzioni.

Thomas e Carapaz hanno ancora l’un l’altro, ovviamente, e potrebbero ancora optare per un approccio più aggressivo del normale, ma gli attacchi a lungo raggio di Porte o Geoghegan Hart non incuteranno più la stessa quantità di paura nei cuori dei rivali della squadra. Per lo meno, gli Ineos Grenadiers sembravano consapevoli prima del Tour che tutte e quattro le stelle della squadra potrebbero non rimanere in lizza per tutta la gara.

Come ha detto Thomas nella conferenza stampa pre-Tour della squadra, “Qualcosa accadrà a qualcuno, come sempre”.

Sfortunatamente per gli Ineos Grenadiers, è successo qualcosa a più di una persona nella tappa di apertura del Tour 2021. Qualunque cosa gli Ineos Grenadiers avessero programmato prima del Grand Départ, con 20 tappe ancora da fare, la squadra che ha vinto sette degli ultimi nove Tour de France si trova già in svantaggio.



Source link