Col caccia sopra Megève

Col caccia sopra Megève


Inizialmente, avevo programmato di vedere il Tour de France oggi. Ma ultimamente mi sento poco socievole. Così invece sono andato in mountain bike fino ad alcuni colli sopra / tra Megève e il Col des Saisies. L’unica cosa che rovina il glorioso silenzio? Un mucchio di dannati elicotteri (Tour de France) in lontananza. 🙂

Questo percorso impegnativo tocca 6 colli (tutti etichettati sulla seconda mappa in fondo). I primi due (Golet, 1480 me Col du Drayon, 1517 m) Non avevo mai visitato prima. Quindi ci sono un paio di tratti molto ripidi e difficili all’inizio, poiché ho cercato di collegarli alla parte superiore della salita. Ad esempio, mi sono ritrovato brevemente su una pista da sci, fortunatamente una pista verde! Ma la maggior parte del percorso è su “strade” sconnesse e non asfaltate.

Una pista da sci

Avevo programmato di includere il Col de la Butte (1880 m) sulla cresta “Le Crêt du Midi” appena sopra il Col du Drayon, ma mi sembrava impercettibile e un po ‘troppo spinta. Ma ho aggiunto il Col sulla seconda mappa qui sotto.

Così, dopo il Col du Drayon, sono sceso brevemente prima di salire sulla cresta con il Col de Bassecombe (1885 m) e il Col de la Limace (1905 m) uno accanto all’altro.

Sotto il Col de Bassecombe

La cresta con il Col de Bassecombe e il Col de la Limace

Appena sopra questi due colli c’è un’altra cresta. C’è un percorso diretto qui per il mio prossimo obiettivo, il Col de Véry. Ma sapevo che se avessi attraversato la cresta e sceso brevemente mi sarei goduto una strada sterrata davvero favolosa. Le viste oltre includono un Mont Blanc parzialmente bloccato. Bellissimo.

Mont Blanc

Adoro questo tratto. La parte superiore della strada sterrata è un’altra coppia di colli: Col de Véry (1962 m), e appena fuori dal sentiero principale: Col de Croix Pierre (1973 m). Trova il ciclista di seguito:

Col de Véry in cima alla strada. Monte Bianco a destra.

Col de Croix Pierre

Oltre Croix Pierre ci sono sentieri escursionistici che si dirigono verso una delle scalate preferite, il Col du Joly, in direzione del Monte Bianco.

Il bellissimo Col du Joly è pavimentato sul lato Beaufort – dettagli Qui. Ma adoro il lato non asfaltato lontano da Les Contamines. Vedi i dettagli qui. Si noti che si possono superare i 2400 metri sopra il colle sul lato opposto dell’Aiguille Croche, il grande massiccio a sinistra nella foto sotto.

Ho vagato sopra il Col de Croix Pierre al punto panoramico nella foto sotto per considerare una futura avventura su questo sentiero nella direzione opposta a Joly / Aiguille Croche. Difficile da dire, ma penso che includerebbe un bel po ‘di spinta anche se è più una traversata verso il Col du Joly che una salita. Forse un giorno.

Ecco una vista con il mio percorso all’estrema sinistra:

Ecco una vecchia foto appena sotto Aiguille Croche:

Col de Croix Pierre

Ma invece sono tornato al Col de Véry e ho iniziato la discesa verso Megève. La parte alta della discesa è accidentata. Una combinazione di ghiaia e sentieri brevi.

C’è anche un breve tratto in salita per un altro colle: Pas de Sion (1855 m). E alcune viste gloriose:

Scendendo sotto Pas de Sion

La discesa è prevalentemente su strade di servizio degli impianti di risalita. Alla fine, ho raggiunto l’aeroporto di Megève e la strada diventa asfaltata per gli ultimi chilometri di ritorno in città.

Questo è un percorso difficile ma soddisfacente. Ho visto solo una manciata di escursionisti. E i panorami dalle piste superiori valgono lo sforzo sui tratti ripidi inferiori.

Muggire:



Source link