Check-in lastricato Parigi-Roubaix | VeloNews.com

Check-in lastricato Parigi-Roubaix |  VeloNews.com


“], “filter”: “nextExceptions”: “img, blockquote, div”, “nextContainsExceptions”: “img, blockquote” }”>

Sabato 2 ottobre, il primo in assoluto Parigi-Roubaix Femmes affronterà 17 settori acciottolati su 29,2 chilometri. Il giorno dopo, gli uomini Parigi-Roubaix aumenterà oltre 30 settori di pavé per un totale di 55 chilometri. Entrambe le gare percorreranno gli stessi 85 chilometri finali.

Mentre le previsioni del tempo per il fine settimana sono per strade bagnate, anche le condizioni dei ciottoli sono preoccupanti e ciò che è cresciuto tra le pietre delle dimensioni di una scatola di pane dalla primavera del 2019.

Dopo una revisione dei percorsi martedì 28 settembre, il direttore di gara della Parigi-Roubaix Thierry Gouvenou e il direttore di gara della Parigi-Roubaix Femmes Franck Perque hanno assegnato un punteggio di difficoltà relativa di cinque punti per ciascuno dei settori acciottolati in base alla condizione e “ irregolarità” della superficie del percorso.

I settori che spiccano sono la Trouée d’Arenberg, Mons-en-Pévèle e il Carrefour de l’Arbre, tutti classificati con cinque stelle di difficoltà secondo Gouvenou e Perque.

I rapporti indicano che è stata condotta una manutenzione sul percorso per rimuovere erba, erbacce e vegetazione eccessiva in diversi settori – che è germogliato e sta crescendo da più di due anni dall’ultima edizione dell'”Inferno del Nord” – e la trincea di Arenberg aveva da pulire accuratamente la scorsa settimana per garantire che nessuna crescita metta in pericolo i ciclisti.

“Mi sembra corretto, non ci sono problemi di solco”, ha detto Gouvenou dopo la ricognizione di martedì. “Il divario di Arenberg aveva bisogno di una grande pulizia”, ​​ha aggiunto. Ha anche indicato che è necessario eseguire ulteriori lavori di diserbo, in particolare vicino all’incrocio di Arbre.

Mentre l’organizzazione della gara, ASO, può eliminare il percorso, non ci sono garanzie di mantenerlo asciutto.





Source link