British Cycling ha detto ai ciclisti di “non divulgare i dettagli” del campo di addestramento di Manchester di 100 persone

British Cycling ha detto ai ciclisti di “non divulgare i dettagli” del campo di addestramento di Manchester di 100 persone


British Cycling ha insistito sul fatto che stava seguendo le linee guida del blocco del governo dopo che è emerso che un campo di addestramento di 100 persone si è svolto al velodromo di Manchester la scorsa settimana.

La “ competizione olimpica simulata ” di tre giorni ha coinciso con le date programmate dei Campionati nazionali britannici su pista, che erano stati cancellati a dicembre a causa della pandemia di coronavirus.

Ha coinvolto 90 piloti e circa 35 staff tecnico, con una fonte vicina alla squadra di pista che lo racconta l’osservatore che agli atleti è stato “detto di non divulgare dettagli”, mentre i corridori hanno cancellato anche le immagini del velodromo che avevano postato su Instagram, con la notizia dell’evento che è apparsa per la prima volta sui social venerdì sera.

Si diceva che l’evento avesse replicato un evento della Coppa del Mondo in modo che la squadra potesse capire i tempi per lavorare e mettere a punto i propri protocolli di nutrizione e recupero in vista dei Giochi di Tokyo.

>>> Rapha ed EF Education-Nippo svelano il kit 2021 “più conforme al mondo”

“Sotto l’attuale guida del governo, la formazione e la competizione d’élite possono continuare e i rigorosi protocolli Covid vengono seguiti in ogni momento, come sempre nelle nostre sessioni di formazione”. Il direttore delle prestazioni di British Cycling, Stephen Park, ha detto.

“Riconosciamo che come squadra sportiva d’élite, siamo in una posizione estremamente privilegiata per poter continuare con le nostre operazioni e l’attività di simulazione di gara fa parte della nostra strategia per assicurarci di essere sulla buona strada per raggiungere le nostre ambizioni a Tokyo”.

Gli atleti di Manchester e quelli che viaggiavano da più lontano sono stati testati prima di entrare nel velodromo e hanno anche richiesto di andarsene se non si stavano riscaldando, gareggiando o riscaldando. Il maggior numero di piloti in pista in qualsiasi momento è stato di 18 per la madison. Le linee guida del governo stabiliscono che al velodromo è consentito un massimo di 180 persone alla volta.

Sebbene non vi sia alcun limite al numero di motociclisti e al personale di supporto autorizzati a essere presenti per scopi di formazione, le linee guida sollecitano solo i membri essenziali a essere presenti.



Source link