Bradley Wiggins: “Il caso Freeman fa schifo al cielo”

Bradley Wiggins: “Il caso Freeman fa schifo al cielo”


Bradley Wiggins ha detto che il caso del dottor Richard Freeman “puzza in cielo”, e che sebbene non creda che l’ordine del Testogel bandito fosse per un motociclista, è necessaria un’ulteriore indagine per scoprire esattamente cosa è successo al fine di rimuovere la “nuvola che incombe” su tutto lo scandalo.

“L’intero pensiero fa schifo al cielo. Sono passati dieci anni ma vuole approfondire. Sì, è stato dichiarato colpevole e gli cade sulla testa, ma su chi altro cade? Ora, possiamo esaminarlo un po ‘più a fondo e chiederci’ cosa è successo esattamente? Qualcuno deve saperlo? ‘”Disse Wiggins sul suo Eurosport podcast.

“Perché altrimenti, il dovere di diligenza … sai che mio figlio è lì con British Cycling in questo momento, stanno succedendo cose del genere? “Oh merda, accidentalmente è arrivato un intero carico di testosterone” e nessuno lo sa … stai mettendo a repentaglio il tuo dovere di diligenza nei confronti degli atleti, dei figli delle persone, dei mariti e delle mogli delle persone.

“Le persone che sono lì in questo sistema GB che abbiamo che hanno vinto medaglie con tutti questi soldi pubblici … non è abbastanza buono.”

>>> ‘Fino a quando non sarà chiarito, tutti i soggetti coinvolti non dovrebbero essere vicini allo sport’: MP chiede a Ineos di sospendere Dave Brailsford

Wiggins dice anche che non crede che il Testogel bandito fosse per un pilota, una convinzione condivisa da Ineos Grenadiers nel loro dichiarazione ufficiale sulla questione, poiché all’inizio degli anni 2010 erano in corso così tanti test.

“Chi diavolo era [the 30 sachets of Testogel] per?” Wiggins ha continuato. “Non credo che per un minuto fossero per nessun pilota, per niente. Non credo che fosse il tipo di sistema che veniva eseguito. Naturalmente, questo lascia questa nuvola sospesa su di esso perché è anche una bella storia.

“Non conosco nessuno sano di mente che l’avrebbe usato per il doping in quel particolare periodo, in particolare con la quantità di test in quel periodo, il passaporto del sangue, i test interni, fuori competizione se fossi vissuto nel Regno Unito con UKAD, l’abbiamo calcolato in precedenza e probabilmente sono stato testato 56 volte quell’anno. E stavo vincendo alcune gare e cose che ti mettono a test più rigorosi.

“Sì, sappiamo che era Testogel, non c’è niente di nuovo lì, ma quello che deve succedere ora è alleviare questo presupposto che doveva essere stato per un pilota. Beh, non necessariamente, potrebbe essere stato per un membro dello staff, potrebbe essere stato per un’atleta donna, potrebbe essere stato per qualcuno in un altro sport “.

Per quanto riguarda dove va lo scandalo da qui, Wiggins sostiene che il verdetto di colpevolezza non ci dice necessariamente nulla di nuovo, ma che è necessaria una nuova indagine per arrivare al fondo del motivo per cui la sostanza vietata era nel quartier generale del ciclismo britannico e del Team Sky. innanzitutto.

“L’azienda farmaceutica aveva chiarito che l’avevano inviata [the Testogel], per quanto ne so c’era Steve Peters al palco che ha detto “che diavolo ci fa questo qui?” e poi c’è stata una sorta di interruzione o perdita di prove o fatti o linea di comunicazione che sono stati rispediti. E poi l’intero barile di spiegazioni diverse dopo.

“Sta succedendo qualcosa, qualcuno sa qualcosa e io non so bene cosa sta succedendo. Ma ora ha bisogno di un follow-up, abbiamo aspettato per tutto questo tempo un verdetto di colpevolezza ma lo sapevamo già. Tutta questa cosa sull’accusa che spetta a un pilota. A) Non penso che nessuno fosse nel gioco di fare cose del genere o B) è stato abbastanza stupido, saresti stato beccato il numero di volte in cui sei stato testato.

“Se fossero a conoscenza di qualcuno, qualcuno nel Team Sky, allora si sarebbe dovuto agire, perché l’avrebbero visto con test interni, perché altrimenti fare test interni? L’intera faccenda della tolleranza zero sulle droghe … ma è lasciata qui ora dove non c’è una conclusione effettiva … c’è l’accusa di colpevolezza con un pezzo di “forse era per drogare un motociclista”, beh, non credo sia così ad essere onesto , ma è così che sembra e lo capisco. Ma invece di lasciarlo semplicemente, possiamo andare in fondo. Voglio dire, dovrei fare un’altra indagine, e penso che probabilmente sia il modo per farlo “.



Source link