Ben Turner si unisce a Ineos Grenadiers come uno dei quattro nuovi piloti

Ben Turner si unisce a Ineos Grenadiers come uno dei quattro nuovi piloti


Ben Turner
Turner è arrivato secondo nella cronometro under 23 ai Campionati nazionali britannici di ottobre

Il britannico Ben Turner si è unito agli Ineos Grenadiers con un contratto biennale.

Il 22enne è uno dei quattro nuovi corridori annunciati da Ineos lunedì, incluso il nove volte vincitore italiano di tappa del Grand Tour Elia Viviani, che torna in squadra dopo quattro anni.

Si sono uniti anche lo spagnolo Omar Fraile e il giovane tedesco Kim Heiduk.

“Quello che non vedo l’ora di entrare a far parte della squadra è quanto sia grande e il livello a cui si trova”, ha detto Turner, di Doncaster.

“Essendo un pilota britannico vuoi solo essere in questa squadra britannica, è un onore farne parte, specialmente nel mio primo anno nel World Tour, perché essere nella squadra più grande del mondo è sicuramente qualcosa da non vedere l’ora di.

“È un grande passo, quindi quando penso a ciò che voglio ottenere, si tratta di imparare molto, è quello che sei lì per fare il primo anno”.

Turner si è trasferito in Belgio quando aveva 17 anni e si è concentrato più sul ciclocross che sulla strada all’inizio della sua carriera, proprio come il nuovo compagno di squadra di Ineos Tom Pidcock, il campione olimpico di mountain bike.

È arrivato terzo dietro al campione Pidcock nei Campionati mondiali juniores di ciclocross 2017.

Si unisce al team Trinity Racing, dopo essere arrivato secondo nella cronometro under 23 ai Campionati nazionali britannici a ottobre.

Il vice team principal di Ineos, Rod Ellingworth, ha dichiarato: “Ben ha mostrato una vera forza di carattere fin dalla giovane età, ci vuole molto coraggio per trasferirsi in un altro paese all’età di 17 anni e questo tipo di esperienza di apprendimento aiuta davvero i giovani ciclisti progresso.

“Non vedo l’ora di vederlo crescere all’interno della squadra e penso che abbia il talento, l’esperienza e la volontà di imparare che lo renderanno utile per il suo primo anno nel World Tour con noi”.



Source link