Bay Crits annullato per il 2021

Bay Crits annullato per il 2021


Ti piace CyclingTips? Iscriviti alla nostra newsletter per contenuti esclusivi, offerte ed eventi.

Le Lexus di Blackburn Bay Crits, che servono come il sipario dell’estate australiana del ciclismo, sono l’ultimo evento ciclistico a cadere preda del COVID-19.

La serie di gare, in programma per il fine settimana di apertura a gennaio, attira normalmente un mix di talenti nazionali e internazionali in Australia mentre i piloti si preparano per i campionati nazionali, la Great Ocean Road Race di Cadel, il Tour Down Under e l’Herald Sun Tour.

Con il notizie a fine novembre che il Tour Down Under non si sarebbe svolto nel suo formato abituale, ci fu un effetto di flusso che causò anche la cancellazione della Cadel’s Race. I Campionati Nazionali, nel frattempo, sono stati riprogrammata all’inizio di febbraio, mentre l’Herald Sun Tour era la prima delle gare a cadere, annullato a causa dell’incertezza sul coronavirus in corso ad agosto.

Sebbene gli organizzatori di Bay Crit sperassero di poter condurre le gare, con CyclingTips a cui è stato detto all’inizio di novembre che si sarebbero svolte, da allora è cambiato con restrizioni che hanno reso l’evento irrealizzabile.

Gli organizzatori dell’evento hanno quindi deciso di sospendere l’anno e tornare più forti nel 2022.

“Come organizzatori, abbiamo sempre messo al primo posto il pilota e la sicurezza pubblica e alla fine perdere un anno non è importante quanto garantire la fattibilità a lungo termine dell’evento, che attira migliaia di fan sui campi ogni anno”, l’organizzatore della gara John Trevorrow disse.

“Ringrazio tutti, tutti i nostri sponsor e stakeholder, che hanno lavorato così duramente nel tentativo di realizzarlo – e ora abbiamo la possibilità di ricaricare e lanciare di nuovo nel calendario del ciclismo nel 2022”.

I Bay Crits si sono tenuti quasi ogni anno dal 1989 e sono stati un trampolino di lancio per molti dei riders più talentuosi dell’Australia. I vincitori del passato includono Caleb Ewan, Robbie McEwen e Chloe Hosking.



Source link