Bauke Mollema vince il Trofeo Laigueglia: Daily News

Bauke Mollema vince il Trofeo Laigueglia: Daily News


Bauke Mollema in rotta verso la vittoria al Trofeo Laigueglia.

Ciao di nuovo, lettori di CyclingTips,

Mercoledì al Trofeo Laigueglia sono scesi in campo alcuni big in Italia, mentre in altre notizie Canyon ha affrontato il tema della rottura del manubrio di Mathieu van der Poel.

Continua a leggere per le ultime novità dal mondo del ciclismo.

Dane Cash
Editor di notizie

Quali sono le novità?

Mollema vince il Trofeo Laigueglia

Bauke Mollema ha ottenuto la sua seconda vittoria stagionale mercoledì al Trofeo Laigueglia, in solitaria lontano da un gruppo selezionato nella finale della gara UCI 1 Pro-rated nel nord-ovest dell’Italia.

Un profilo caratterizzato da salite dure nella prima metà della giornata e poi un circuito che includeva l’incisiva salita di Colla Micheri e la salita di Capo Mele hanno contribuito a logorare il gruppo nel corso della gara di 202 km. Una trentina di corridori sono rimasti nel gruppo a 45 km dalla fine mentre i piloti hanno affrontato il penultimo giro del circuito, dove Egan Bernal e Clément Champoussin uscito dal campo sulla Colla Micheri. Un piccolo gruppo di inseguitori, tra cui Mollema, li ha però catturati in discesa e poi Mollema ha sparato dalla parte anteriore nella penultima salita del Capo Mele.

Ha impiegato poco più di 20 secondi nell’ultima salita della Colla Micheri e aveva ancora un divario che andava oltre, con Bernal, Champoussin, Mauri Vansevenant, Mikel Landa, e Giulio Ciccone nel prossimo gruppo sulla strada. Il gruppo inseguitore non è stato in grado di colmare il divario, che è cresciuto solo quando è diventato chiaro che non ci sarebbe stato Mollema. Ha vinto in solitario con un vantaggio di 39 secondi su Bernal, che ha ottenuto il secondo posto davanti a Vansevenant.

Top 10

1 MOLLEMA Bauke (Trek – Segafredo) 4:57:05
2 BERNAL Egan (INEOS Grenadiers) 0:39
3 VANSEVENANT Mauri (Deceuninck – Quick Step)
4 CHAMPOUSSIN Clément (AG2R Citroën Team)
5 CICCONE Giulio (Trek – Segafredo)
6 LANDA Mikel (Bahrain – Victorious)
7 KNOX James (Deceuninck – Quick Step) 0:57
8 VENDRAME Andrea (Team AG2R Citroën) 1:01
9 GHIRMAY HAILU Biniam (DELKO)
10 ROTA Lorenzo (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux)

Lo sforzo di crowdfunding mira a incrementare i premi in denaro per le Strade Bianche femminili

Tra le conversazioni in tutto il mondo del ciclismo sulla disparità dei premi in denaro per le gare maschili e femminili al Omloop Het Nieuwsblad, una campagna di crowdfunding mira a portare il premio in denaro per la gara femminile a Strade Bianche più vicino all’importo pagato per la gara maschile.

Un GoFundMe intitolato “Stesso premio in denaro per il Peloton femminile”Ha raccolto oltre 7.000 € verso il suo obiettivo di 10.000 € al momento della pubblicazione di mercoledì, con un piano di assegnazione di tale importo ai primi cinque classificati della gara femminile Strade Bianche, che si svolgerà sabato.

MPCC mette in dubbio la decisione di invitare Vini Zabu al Giro d’Italia

Dopo una riunione del suo consiglio di amministrazione il 1 marzo e la sua assemblea generale il 2 marzo, il MPCC ha pubblicato mercoledì un comunicato stampa che ha toccato una varietà di argomenti. Tra loro c’era la decisione di Giro d’Italia Gli organizzatori regalano al team Vini Zabù un invito jolly alla gara di quest’anno. L’anno scorso, Vini Zabù cavaliere Matteo Spreafico ha registrato un doping positivo durante la gara, che ha portato alla sua espulsione dal Giro e al suo licenziamento dalla squadra.

Nella sua dichiarazione di mercoledì, il MPCC ha messo in dubbio la decisione di invitare la squadra dopo quanto accaduto l’anno scorso.

“Riteniamo che questo deplorevole evento avrebbe dovuto influenzare la decisione dell’organizzatore”, si legge nella dichiarazione. “Dato che non è stato così, abbiamo difficoltà a capire come RCS Sport stabilisce i suoi criteri, sia in termini sportivi che etici”.

I proprietari di Canyon hanno chiesto di accantonare il loro nuovo Aeroad per ora

Un giorno dopo il manubrio di Il Canyon Aeroad di Mathieu van der Poel interrotto nel finale di Le Samyn, Canyon ha rilasciato una dichiarazione affrontare l’argomento. Nella nota, il marchio ha affermato che sta indagando con urgenza sulla questione, che interessa i cockpit CP0018 e CP0015, “installati solo sugli attuali modelli Aeroad CF SLX e CFR”. Canyon chiede ai clienti interessati di “smettere di usare le loro biciclette per il momento”.

Il marchio ha anche affermato che i suoi partner del team pro “passeranno a biciclette alternative con effetto immediato”, con i professionisti che passeranno al precedente modello Aeroad o all’attuale Ultimate.

“Mathieu fortunatamente non è caduto”, ha detto il fondatore di Canyon Roman Arnold. “Vogliamo assicurarci con assoluta certezza che nessuno venga per nuocere prima di aver compreso appieno la causa principale.”

Nel caso te lo fossi perso …

  • Nel suo ultimo video, Dave Everett recensisce il Specchio di potenza specializzato sella.
  • Dave Rome spiega perché vecchie bici da strada rimangono rilevanti oggi.



Source link