Anteprima stagione ciclocross 2021-22 | VeloNews.com

Anteprima stagione ciclocross 2021-22 |  VeloNews.com


“], “filter”: “nextExceptions”: “img, blockquote, div”, “nextContainsExceptions”: “img, blockquote” }”>

Dopo l’interruzione e l’ansia della scorsa stagione in cui molte gare sono state cancellate – e i più grandi eventi si sono svolti “a porte chiuse” – la comunità del ciclocross sta assaporando un ritorno alla normalità nei prossimi mesi.

L’impatto della pandemia ha fatto sì che il calendario aggiornato dell’UCI, in cui la Coppa del Mondo si espandesse a 16 round, fosse iniziato male nel 2020-21. Questa stagione, tuttavia, vedrà una quota piena di gare di Coppa del Mondo, a partire dagli Stati Uniti con round in Iowa, Wisconsin e Arkansas. Quest’ultimo funge anche da test run per i Campionati del mondo di ciclocross UCI sul percorso di Fayetteville, a fine gennaio. Tutti i ciclisti europei che faranno il viaggio in ottobre acquisiranno preziose conoscenze sul corso.

Leggi anche: Brook Watts si separa dai campionati del mondo di ciclocross UCI 2022 a Fayetteville

Il circo itinerante di ciclocross non avrà molto tempo per superare il jet lag. Al ritorno in Europa, la battaglia riprenderà nella famigerata cava di sabbia di Zonhoven, prima di ulteriori round in Repubblica Ceca, Francia, Paesi Bassi e, naturalmente, Belgio. A metà dicembre, una nuova gara si unisce alla serie di Coppa del Mondo nella località sciistica della Val di Sole in Italia, un luogo meglio conosciuto per ospitare gare di mountain bike. La promessa di gare di cross innevate ha entusiasmato fan e fotografi che non vedevano molte gare europee di altissimo livello nella roba bianca da diversi anni.

Il Natale è tutto incentrato sul Kerstperiode, un intenso blocco di corse con sede nelle Fiandre con molti punti UCI e premi in denaro a disposizione. Supponendo che le restrizioni di viaggio lo consentano, aspettati che un grande contingente di motociclisti americani effettui il viaggio in Belgio a dicembre. Il giorno di Capodanno, è tradizione curare i postumi della sbornia al GP Sven Nys, con sede presso il centro ciclistico della leggenda del cross vicino ad Anversa. Poi arrivano le ultime settimane della stagione, fino ai Campionati del Mondo in Arkansas.

Leggi anche: Nessun podio ma molte promesse per Tom Pidcock ai mondi del ciclocross

Le gare maschili d’élite saranno probabilmente dominate dal duello in corso tra Mathieu van der Poel e Wout van Aert. Tom Pidcock – che era il jolly nel mazzo la scorsa stagione – lo farà salta le tappe della Coppa del Mondo USA nella speranza di guarire da un fastidioso infortunio al ginocchio. La grande domanda è: quando vedremo questo trio tornare nel fango?

Van Aert ha avuto una stagione su strada lunga, punitiva e di grande successo, mentre van der Poel e Pidcock stanno cercando di riprendersi dagli infortuni. È probabile che queste “stelle incrociate” riposino nei mesi di ottobre e novembre e tornino alla “croce” a dicembre. Ciò significa un’opportunità all’inizio della stagione per il gruppo di corridori che di solito devono seguire le superstar – Toon Aerts e Pim Ronhaar dei Baloise Trek Lions, ed Eli Iserbyt, Laurens Sweeck e Michael Vanthourenhout di Pauwels Sauzen – Bingoal. Oltre a Pidcock, è difficile vedere molti piloti al di fuori del Belgio e dei Paesi Bassi entrare nella top ten delle gare più importanti, ma lo spagnolo Felipe Orts ha mostrato la sua promessa la scorsa stagione, e il giovane britannico Thomas Mein cercherà di continuare la sua carriera in ascesa traiettoria.

Lucinda Brand indosserà le strisce arcobaleno nella stagione cross 2021-22. (Foto: Luc Claessen/Getty Images)

Leggi anche: Commento: Lucinda Brand ne vince uno per il domestici

Il pubblico televisivo per le gare di ciclocross femminile è cresciuto enormemente negli ultimi anni, in parte a causa delle gare intense e serrate che abbiamo visto tra un gruppo di ciclisti di talento. Nel 2020-21 abbiamo visto Lucinda Brand maturare in un ciclista completo in grado di esibirsi quando conta; ha concluso la scorsa stagione come corridore di punta dell’UCI e campionessa del mondo. Ma dietro Brand la concorrenza è spietata. L’Olanda ha altri tre corridori, Annemarie Worst, Denise Betsema e Ceylin Del Carmen Alvarado capace di sfidare Brand per il gradino più alto del podio, e ci sono anche le wildcard anglofone di Evie Richards, Clara Honsinger e Maghalie Rochette. Per i piloti americani, i campionati del mondo che si terranno nel loro paese d’origine aggiungeranno un ulteriore incentivo per portare la loro forma al culmine a gennaio.

La stagione del ciclocross è breve, intensa e sempre piena di drammi. Prendilo!



Source link