Analisi: Nuovo contratto importante per Evenepoel, ma enorme per Deceuninck-Quick-Step

Analisi: Nuovo contratto importante per Evenepoel, ma enorme per Deceuninck-Quick-Step


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Il boss del ciclismo Patrick Lefevere ha negoziato accordi con alcune delle più grandi star del ciclismo durante i suoi tre decenni nel gruppo. Tom Boonen, Johan Museeuw, Mark Cavendish e Paolo Bettini sono solo alcuni dei nomi principali che sono usciti dal luccio.

Eppure quale pilota ha messo nero su bianco l’affare più lungo di sempre nella carriera di Lefevere come Svengali del ciclismo? Remco Evenepoel.

Leggi anche: Remco Evenepoel rinnova con Deceuninck-Quick-Step fino al 2026

In quello che è un accordo di successo, il 21enne star belga ha segnalato che non ha intenzione di lasciare il sedicente Wolfpack dopo aver firmato un contratto quinquennale martedì per rimanere con la squadra fino al 2026.

Il contratto è il più lungo mai firmato dal coraggioso Lefevere e rivela come il futuro di Lefevere e l’intero team DQS siano legati alle prospettive della prossima superstar del ciclismo belga.

Patrick Lefevere
Patrick Lefevere ha molti piloti fuori contratto a fine stagione. Foto: Tim de Waele | Getty Images

Firmando Evenepoel per l’accordo a lungo termine – avrà 26 anni quando sarà finito – Lefevere fa due cose: aiuta a spingere le trattative di sponsorizzazione in corso fino al traguardo. E respinge aspiranti pretendenti che cercano di rubare il diamante grezzo che si è unito a DQS direttamente dai ranghi junior nel 2019.

Evenepoel era già legato alla squadra fino al 2023, dopo aver firmato un’estensione nel 2019, ma altre squadre stavano già annusando il promettente 21enne. Durante la giovane carriera di Evenepoel, Lefevere ha dovuto muoversi rapidamente per impedirgli di essere catturato da squadre più ricche con il sorteggio di un contratto estremamente redditizio e questo è un altro esempio della sua abilità di negoziatore.

Leggi anche: Patrick Lefevere sta ancora cercando di garantire il futuro della squadra

A marzo, il team manager di Bora-Hansgrohe, Ralph Denk, si sarebbe offerto di acquistare l’intero outfit solo per mettere le mani su Evenepoel. Il nuovo accordo non impedirà alle altre squadre di mostrare i loro soldi e cercare di attirarlo via, ma ci vorrà qualcosa di importante a questo punto per convincerlo a voltare le spalle al suo attuale assetto.

È un grosso contratto per Evenepoel, che è ancora in rimonta sulla scia del suo orribile incidente a Il Lombardia nel 2020, e gli darà un buon livello di stabilità mentre continua a svilupparsi come pilota. Sentirsi troppo a proprio agio può indurre un atleta a scendere dal gas e rallentare, ma può anche essere salutare per un giovane ciclista.

Evenepoel è il fulcro della ricerca degli sponsor di Lefevere

Per quanto importante sia per Evenepoel, l’accordo è probabilmente ancora più grande per il team manager Lefevere mentre cerca di inchiodare il futuro della sua squadra.

Allo stato attuale, Lefevere sta ancora lavorando per garantire la sponsorizzazione per la sua squadra oltre la stagione 2021. La sua scadenza autoimposta del 31 marzo per ottenere gli attuali sponsor a bordo è arrivata e se n’è andata, ma nulla è stato ufficialmente firmato.

Questo lungo rapporto con Evenepoel è un segnale che è stato fatto un accordo con gli sponsor e Lefevere ha soldi da bruciare? Non è così, dice il belga.

“Normalmente firmo sempre prima gli sponsor e poi i piloti, ma con Remco non abbiamo nulla da perdere. Con lui optiamo per il lungo termine ”, ha detto Sporza.

Leggi anche: Lefevere: ‘La crisi del coronavirus ci è già costata 500mila euro’

Anche se potrebbe non essere un’indicazione che il futuro di Deceuninck-Quick-Step è sicuro, potrebbe certamente rivelarsi un dolcificante per arrivare oltre il traguardo. L’hype intorno a Evenepoel è grande nei circoli ciclistici, ma impallidisce in confronto al brusio in Belgio. Pensa che Tom Boonen e tu non saresti lontano.

Anche da giovane, la sua stella era tale da essere una celebrità minore nel suo paese d’origine. Evenepoel è una gemma rara nel ciclismo, un ciclista che ha saputo tradurre immediatamente il suo successo da giovane in un successo WorldTour. Ha vinto la Clásica San Sebastian nella sua stagione di debutto e si è confermato un serio contendente alla corsa a tappe vincendo la classifica generale in ogni gara di una settimana a cui ha partecipato nel 2020.

La sua ascesa fulminea ha colpito un dosso di velocità dopo che si è rotto il bacino a Il Lombardia la scorsa stagione, che lo ha visto messo da parte mentre lavorava tra riabilitazione e recupero. Ha programmato di fare il suo debutto nel 2021 al Giro d’Italia il mese prossimo, un battesimo del fuoco per la sua prima apparizione in un gran tour.

“Non ho ambizioni e aspettative specifiche, sto correndo al Giro in preparazione dell’estate. L’intenzione è che sarò in una tendenza al rialzo in Italia per tre settimane ”, ha detto Evenepoel alla stampa belga a febbraio.

Deceuninck-Quick-Step è sinonimo dei classici acciottolati, ma Lefevere spera di ottenere buoni risultati in gare di tre settimane con lo skillset di Evenepoel. Non è troppo inverosimile immaginare che Evenepoel sarà sul podio di un grand tour, forse anche sul gradino più alto.

I cordoni della borsa potrebbero essere stretti a causa della pandemia di coronavirus, ma qualsiasi sponsor, in particolare uno belga, sarebbe pazzo a perdere l’opportunità di avere il proprio nome sul petto quando lo fa – almeno questo è ciò su cui punta Lefevere. Evenepoel sarà il poster boy del ciclismo belga per il prossimo decennio, e forse anche di più. Assicurare un posto sul carro di Evenepoel ora potrebbe rivelarsi estremamente fruttuoso negli anni a venire.

Gli altri pezzi del puzzle “Wolfpack”

Mantenere Evenepoel a Deceuninck-Quick-Step, o come si chiamerà il prossimo anno, è un pezzo importante del puzzle che è il futuro della squadra, ma il quadro non è ancora completo.

Oltre a trovare dei fondi per la stagione 2022, Lefevere ha un numero di fuoriclasse fuori contratto alla fine dell’anno. Il campione del mondo Julian Alaphilippe è uno di quelli, anche se secondo quanto riferito la squadra ha un’opzione per estendere con il francese oltre il 2021.

Anche João Almeida, Sam Bennett, Fabio Jakobsen e il vincitore del Giro delle Fiandre Kasper Asgreen saranno fuori contratto entro la fine dell’anno. Lefevere vorrebbe probabilmente tenerli tutti nella sua scuderia durante la nuova stagione, ma non tutte le trattative potrebbero rivelarsi fruttuose come quella con Evenepoel.

Leggi anche: Redux Tour of Flanders: quali sono le prospettive di Kasper Asgreen e Annemiek van Vleuten?

“Quasi tutta la nostra squadra è alla scadenza del nostro contratto e la stagione di caccia ora sembra davvero essere iniziata. Gli agenti si destreggiano tra le offerte per i miei ciclisti, offrendo milioni alla volta. Gli stipendi di Ineos sono la norma, noi siamo poveri ”, ha scritto Lefevere nel suo Het Niewsblad colonna il mese scorso.

Il risultato delle sue discussioni con gli sponsor e la quantità che è in grado di spremere da loro determinerà ciò che può offrire ai suoi corridori e quanto sarà facile per le altre squadre tentarli via.

Poi, ovviamente, c’è la questione di Peter Sagan. Lefevere ha respinto l’idea di portare la superstar come un “fudge”, dicendo ai giornalisti di non chiamarlo a riguardo, ma non sarebbe la prima volta che Lefevere è stato economico con la verità sulle sue trattative con i piloti solo per consegnare un blockbuster su tutta la linea.

Lefevere è il giocatore consumato del ciclismo, ma il suo accordo con Evenepoel potrebbe essere il suo più grande colpo di scena.





Source link