Alex Dowsett prolunga con ISN per altre due stagioni – VeloNews.com

Alex Dowsett prolunga con ISN per altre due stagioni – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Alex Dowsett non sta andando da nessuna parte.

Il popolare pilota britannico rimarrà con Israele Start-Up Nation per altre due stagioni, la squadra ha confermato venerdì.

Dowsett ha consegnato la squadra prima vittoria di tappa del grand tour al Giro d’Italia 2020, e quella vittoria ha contribuito a suggellare l’accordo per il 32enne che sta ampliando le sue capacità.

“Vengo spesso definito uno specialista delle prove a cronometro e sarà per sempre una disciplina che amo, ma sento di essere di gran lunga più importante per una squadra per i miei punti di forza come uomo di punta”, ha detto Dowsett . “La squadra che avevamo per gli Emirati Arabi Uniti, Tirreno e il Giro era così coesa ed è stata una tale gioia farne parte. Questo è ciò di cui sono più entusiasta per i prossimi due anni “.

Dowsett, che ne ha recentemente annunciato un altro tentativo di record dell’ora, si è unito al team come parte della fusione con l’ormai defunto team Katusha nel 2020.

Il prossimo anno vede un importante rinnovamento per la squadra con l’arrivo di Chris Froome e un’altra mezza dozzina di corridori. Il team creerà una squadra per il grande tour attorno a Froome, con piloti come Dowsett che giocheranno una varietà di ruoli all’interno del team.

“Alex è stato una grande risorsa per la squadra”, ha detto il team manager Kjell Carlstrom. “Come specialista del TT, apporta molto valore, ma lo vediamo come una parte cruciale del nostro ‘treno’ di partenza per gli sprint, un ruolo che ha già assunto in questa stagione al Giro e in altre gare”.

Dichiarazione completa di Alex Dowsett:

Sono entusiasta di continuare la mia carriera ciclistica professionista con Israel Start-Up Nation per altri due anni. È stato un anno difficile per così tanti, non solo nel ciclismo, ma a livello globale con la pandemia. Nonostante ciò, è stato straordinario vedere e svolgere un ruolo in ISN, non lasciando che ostacoli le loro ambizioni e il progresso per raggiungere lo status WorldTour ed essere altamente competitivi.

Per me quest’anno, un momento clou è ovviamente l’ottava tappa del Giro d’Italia, qualcosa che non avrei potuto fare senza la squadra, i loro sponsor, i direttori ei miei compagni di squadra. Era solo questione di tempo prima che uno dei membri dell’ISN si assicurasse la prima vittoria del team nel WorldTour e nel Grand Tour, e sono onorato di essere stato il membro del team che lo ha consegnato alla linea.

Essere in viaggio con la squadra è molto divertente. Vengo spesso definito uno specialista delle cronometro e sarà per sempre una disciplina che amo, ma sento di essere molto più importante per una squadra per i miei punti di forza come uomo di punta. La squadra che avevamo per gli Emirati Arabi Uniti, il Tirreno e il Giro era così coesa ed è stata una tale gioia farne parte. Questo è ciò di cui sono più entusiasta per i prossimi due anni.

Dall’esterno, è chiaro che ISN è una delle squadre emergenti più entusiasmanti. Con la forza degli acquisti per il prossimo anno, tra cui Bevin, Vanmarcke, Woods, De Marchi e, naturalmente, Chris Froome, sarà abbastanza importante far parte di una squadra con l’ambizione di eguagliare gli acquisti. Interpreterò un fedele ruolo di supporto a questi ragazzi e ai velocisti durante tutto l’anno. Quando il tuo compagno di squadra vince, senti che è una vittoria per tutti.

Per le mie ambizioni personali: voglio fare la storia per l’intera comunità dell’emofilia essendo selezionato, gareggiando e medagliando alle Olimpiadi di Tokyo nel 2021. Presto raggiungerò il record dell’ora, qualcosa che avrei voluto fare dal mio tentativo riuscito nel 2015.



Source link