Alex Dowsett posticipa il tentativo di record dell’ora dopo aver contratto COVID-19 – VeloNews.com

Alex Dowsett posticipa il tentativo di record dell’ora dopo aver contratto COVID-19 – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>

Alex Dowsett ha rinviato il suo tentativo pianificato sul record dell’ora, che è stato fissato per il 12 dicembre 2020, a causa del contratto COVID-19.

Il Israele Start-Up Nation Il pilota e precedente detentore del record mondiale dell’ora, a 52,937 km, ha annunciato tramite Twitter che a causa della contrazione del coronavirus, è stato costretto a cambiare i suoi piani per fare un’altra corsa all ‘”ora più lunga” del velodromo.

L’inglese ha dichiarato: “Sono davvero deluso che il tentativo non possa andare avanti come previsto, ma la mia salute è prima di tutto la priorità. Vorrei ringraziare tutti, gli organizzatori dell’evento, gli sponsor dell’evento, la mia squadra, l’UCI e soprattutto il pubblico per il loro supporto e non vedo l’ora di attaccare il record nel 2021 con lo stesso intento “.

Dowsett è stato brevemente il detentore del record dell’ora mondiale nel 2015. Il suo record è rimasto in piedi per 36 giorni fino a quando il connazionale Bradley Wiggins ha battuto il record, percorrendo 54,526 km al Lee Valley VeloPark di Londra.

Con la notizia che è risultato positivo al COVID-19, Dowsett si è impegnato per l’isolamento, il recupero e il recupero della sua salute.

“Stiamo cercando di annunciare una data per il 2021 il prima possibile”, ha detto Dowsett.

UN la battaglia stava prendendo forma tra Dowsett e Victor Campenaerts chi è e attuale detentore del record mondiale di ora a 55,089 km. Campenaerts ha affermato che se Dowsett avesse davvero stabilito il nuovo record, sarebbe stato costretto a fare un tentativo per riconquistarlo.

Filippo Ganna, l’attuale campione mondiale di cronometro è stato posto come preferito per impostare un marchio imbattibile in questo test contro il tempo. L’italiano, che indossava il Maglia Rosa nel recente Giro d’Italia, è anche l’attuale campione del mondo di inseguimento individuale. Ma anche lui è risultato positivo al coronavirus, costringendolo a ritirarsi dai campionati europei su pista dello scorso fine settimana pochi giorni prima dell’inizio dell’evento.





Source link