Alaphilippe pronto a ‘rischiare’ nella sfida del campionato del mondo – VeloNews.com

Alaphilippe pronto a ‘rischiare’ nella sfida del campionato del mondo – VeloNews.com


“],” filter “: {” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}}”>

Julian Alaphilippe è pronto a lanciare tutti i dadi e ad assumere un ruolo di perdente ai campionati mondiali su strada di domenica.

Il circuito mondiale di Imola, che domenica si correrà nove volte per un totale di 258 chilometri, è incentrato su due brevi salite ripide di meno di tre chilometri, entrambe con rampe fino al 14 per cento. Sulla carta, è il parco giochi dei sogni di Alaphilippe.

Tuttavia, Alaphilippe e la sua squadra francese sono solo marchiarsi come outsider contro artisti del calibro di Wout van Aert e la sua flotta di rouleurs belgi e il duo sloveno Primoz Roglič e Tadej Pogačar.

“Avendo ricollegato il percorso, sono molto contento del circuito, fa presagire una gara difficile, molto stancante”, ha detto Alaphilippe. “Corrisponde più alle mie caratteristiche che a quella di Aigle-Martigny [the originally planned Swiss circuit]. Veniamo con una grande motivazione, una squadra molto forte ma non siamo gli ultra favoriti “.

La stagione estiva di Alaphilippe è stata segnata da lampi di brillantezza ma anche da momenti in cui sembra che stiano attraversando il movimento. Mentre gli attacchi alla Milano-Sanremo, i francesi, e nella prima parte del Tour de France suggerivano che il 28enne baroudeur fosse tornato al meglio del 2019, la seconda metà del suo Tour e la pigra pedalata alla Strade Bianche hanno fatto intravedere di gambe stanche o mancanza di motivazione.

Mentre molti motociclisti lo sono puntando le dita in direzione di Alaphilippe alla domanda sulla principale minaccia per il titolo a Imola, la star di Deceuninck-Quick-Step cerca di distogliere l’attenzione altrove.

“È difficile trovare un favorito”, ha detto. “Ci sono davvero tanti piloti che possono vincere. Mi aspetto una gara completamente diversa da quella che abbiamo potuto vedere al Tour. Fuglsang? È un corridore capace di essere campione del mondo, ancora di più su un circuito come questo “.

La squadra francese rimarrà senza le star del Grand Tour Romain Bardet e Thibaut Pinot, entrambi ancora infortunati dal Tour di questo mese. Alaphilippe farà affidamento sul supporto di arrampicata di artisti del calibro di Guillaume Martin, Kenny Elissonde e Julien Bernard in una gara che Alaphilippe prevede di “indossare”, con tutta l’azione “condensata nel finale”.

Pur desideroso di ridurre le sue possibilità, Alaphilippe non è pronto a scendere senza combattere.

“Siamo outsider, ma questo non significa che non abbiamo ambizioni”, ha ammonito. “Bisogna correre dei rischi… Dobbiamo tenere a mente questo obiettivo anche se un podio è improbabile. Il campionato del mondo fa sognare tutti i piloti; è uno degli obiettivi principali della mia carriera “.



Source link