Alaphilippe o Evenepoel? – VeloNews.com

Alaphilippe o Evenepoel?  – VeloNews.com


“],” filter “: ” nextExceptions “:” img, blockquote, div “,” nextContainsExceptions “:” img, blockquote “}”>


Esclusiva per i membri

Diventa un membro per sbloccare questa storia e ricevere altri fantastici vantaggi.

Quando si pensa a Deceuninck-Quick-Step, vengono in mente pesanti tortine di manzo che si riversano sui ciottoli, giusto?

Forse non per sempre. Il “Wolfpack” di Patrick Lefevere sta tranquillamente accumulando una serie di corridori in grado di illuminare i grandi tour – quasi più di quanto il team possa gestire, in effetti.

Questa estate ha visto Julian Alaphilippe accendi di nuovo il Tour de France con tre giorni in maglia gialla e una vittoria di tappa. Solo un mese dopo, João Almeida ha tenuto la maglia rosa del Giro d’Italia per 15 giorni incredibili, abilmente supportato dai talenti emergenti James Knox e Fausto Masnada, entrambi finiti tra i primi 15. Oh, e abbiamo menzionato un ventenne Remco Evenepoel, il giovane che la nazione belga spera diventerà il prossimo Eddy Merckx?

All’improvviso, il collettivo per schiacciare ciottoli di Deceuninck-Quick-Step sta assumendo una tonalità vivace, da corsa a tappe, e Lefevere, 65 anni, vuole trarne il massimo prima che arrivi il suo mandato di 18 anni con la squadra. alla fine. Il veterano manager belga di recente chiarito in un’intervista con Sporza che spera di ottenere la vittoria del grand tour mancante dalla bacheca dei trofei di Quick-Step in un futuro molto prossimo, e ha una squadra in grado di farlo.

Due corridori stanno davanti e al centro di una teorica offerta di maglia gialla: Remco Evenepoel e Julian Alaphillipe. Partendo dal presupposto che il francese prolunghi il suo contratto oltre la scadenza del 2021, chi è dietro a Deceuninck-Quick-Step in una campagna GC?

Sebbene Evenepoel probabilmente non sarà pronto a sfidare per una maglia gialla nel suo primo Tour de France la prossima estate, Lefevere spera che il giovane prodigio sarà l’uomo a consegnare la maglia gialla che lo terrebbe al caldo in pensione. Tuttavia, Alaphilippe è più ambizioso che mai e detiene il Tour de France come sua stella polare, recentemente raccontato Eurosport che vincere il Tour sarebbe stato un sogno ai vertici della carriera.

Lefevere ha il più inaspettato e delicato dei dilemmi tra le mani, anche se molti manager vorrebbero vendere un braccio.

Il 2021 potrebbe non essere il momento per l’assalto al Tour de France di Quick-Step, con Evenepoel e Alaphilippe entrambi con grandi ambizioni alle Olimpiadi di Tokyo, che iniziano solo una settimana dopo che il Tour è arrivato a Parigi. Ma negli anni successivi, Lefevere potrebbe essere lasciato a gestire due corridori altrettanto talentuosi e altrettanto affamati.

Da un lato c’è il più esperto e collaudato Alaphilippe, il beniamino del pubblico di casa. Dall’altro, a quanto pare c’è Evenepoel capace di tutto – almeno fino al suo terribile incidente di questa estate – e forse in modo cruciale, un prodigio belga in sella a un manager belga in una squadra belga.

Lefevere avrebbe mandato entrambi i corridori al Tour con pari opportunità e supporto? O se lo facesse, ci sarebbe il potenziale per scontri di leadership che ha impantanato la preparazione al Tour de France 2020 di Ineos Grenadiers? Oppure Alaphilippe è in grado di correre per i gialli senza una squadra di compagni di squadra intorno a lui, come ha fatto nella sua straordinaria gara dell’estate 2019?

In definitiva, è probabile che il modulo pre-Tour e il file percorso servito da ASO detterebbe la migliore opzione di Lefevere.

UN percorso a prova di cronometro come quella del Tour 2021 metterebbe Evenepoel al posto di guida, mentre quella aggressiva ed esplosiva percorso di quest’anno e di quello precedente giocherebbero a favore di Alaphilippe.

È un enigma che Lefevere spera si risolverà da solo facendo ricadere Alaphilippe sulla sua linea tradizionale di voler cacciare per tappe piuttosto che per GC. Ma come punto su cui speculare, la prospettiva che Evenepoel e Alaphilippe corrano entrambi per la maglia gialla contro la potenza di Ineos Grenadiers, Jumbo-Visma e UAE-Team Emirates è quella su cui i fan del ciclismo dovrebbero sbavare.



Source link